Come avere un bagno sempre profumato anche se non ha la finestra?

109449
come-profumare-bagno

Pulire casa richiede il suo tempo… e molto spesso ci impegniamo in modo che gli ambienti domestici siano profumati e splendenti.

Il bagno, soprattutto, richiede una certa attenzione. Quando poi un bagno è senza finestre, il problema è maggiore, anche se abbiamo installato dei sistemi di aspirazione.

Quando ci laviamo o usiamo la doccia diversi problemi di condensa favoriscono la presenza di cattivi odori, nonché la formazione di macchie di umidità e muffe.

Ma la cosa che più si può odiare è la puzza che resta in bagno, anche se l’abbiamo pulito.

Ecco perché oggi vogliamo darvi alcuni consigli su come avere un bagno sempre profumato anche se non ha la finestra!

Spray deodorante fai da te

Come primo rimedio, vogliamo proporvi uno spray naturale e fai da te che potrete utilizzare al’occorrenza. Si tratta di una ricetta semplicissima ed economica, che vi servirà anche per altri ambienti casalinghi!

Ecco quello che ci occorre:

  • 300 ml di acqua
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 10 gocce di olio essenziale a scelta

Prendere una brocca graduata, a cui aggiungere dell’acqua e sciogliere 2 cucchiai di bicarbonato di sodio. A questo punto, aggiungete l’olio essenziale che preferite. Potete scegliere dell’olio essenziale di lavanda, o anche di sandalo… In base alle vostre preferenze, procedete pure.

Versate tutto in un contenitore spray. L’azione assorbente del bicarbonato farà sì che i cattivi odori andranno via, mentre gli oli essenziali profumeranno!

Metodo della carta igienica

C’è un piccolo trucchetto che oggi vogliamo condividere con voi. Ebbene sì! Possiamo profumare il nostro bagno con della semplice carta igienica.

Questo metodo è ancora più efficace se nel vostro bagno avete affissi sul muro quei contenitori in stoffa per la carta igienica.

Vi occorrerà solo il vostro olio essenziale preferito e metterne qualche goccia sul cartoncino interno del rotolo. In questo modo, avrete un bagno profumato in modo efficace e assolutamente economico.

In più avrete realizzato della carta igienica profumata!

Con i petali di rosa

Ci sono moltissimi modi per riutilizzare i profumatissimi petali di rosa. Quella fragranza unica ci riporta alla mente ricordi indelebili delle nostre nonne e dei loro profumi.

Sapete che potete realizzare un profumatore per il bagno molto gradevole all’olfatto? Anche qui il procedimento è semplicissimo.

Per prima cosa, fate essiccare per qualche giorno i petali di rosa. Dopodiché inseriteli in un barattolo, e versateci dell’olio d’oliva in modo che ricopra completamente i petali.

Lasciate tutto in posa per cinque giorni sul vostro davanzale, facendo attenzione che sia esposto ai raggi solari.

Dopo 5 giorni, filtrate l’olio e mettetelo in un altro barattolo. Inseriteci dei bastoncini di legno (o bamboo) e avrete creato un ottimo rimedio naturale per il vostro bagno senza finestre!

Con il bicarbonato

Ancora una volta, scegliamo il bicarbonato per le sue innumerevoli virtù!

Ecco un profumatore per ambienti ancora più semplice, che renderà il vostro bagno profumato e senza cattivi odori!

Prendete un vasetto e copritelo con 3 dita di bicarbonato di sodio. Aggiungeteci delle gocce di olio essenziale e mescolate, dovrete sentire il profumo in modo avvolgente.

Non vi resta che prendere una candela e posizionarla al centro, dopo averla accesa. In questo modo il calore sprigionato dalla fiamma farà sì che la fragranza sia in tutto il bagno.

Pot-pourri

Uno dei metodi per profumare il bagno in modo costante è usare il pot-pourri. Può essere anche acquistato nei negozi di articoli per la casa, ma in realtà potrete farlo comodamente a casa vostra, divertendovi e scegliendo voi stesse la fragranza che più vi piace.

Prendete quello che avete in casa: petali di rosa, bucce di agrumi, chiodi di garofano o stecche di cannella. Nel caso delle bucce e dei petali, lasciateli essiccare sul vostro balcone per qualche giorno. Se è inverno, va bene anche sul termosifone.

Prendiamo un mortaio e pestiamoli delicatamente, in modo che rilascino il loro profumo, oppure semplicemente mescolarli e lasciarli in posa, in modo che la fragranza si amalgamami.

Per potenziarne il profumo, possiamo scegliere un olio essenziale in base agli ingredienti che abbiamo scelto.

A questo punto possiamo posizionare il pot-puorri nel bagno senza finestre e anche all’ingresso, in modo che i nostri ospiti siano avvolti dal dolce e meraviglioso profumo.

Inoltre il pot-pourri può anche essere messo nei cassetti per profumare la biancheria.

Con alcol e ammorbidente

Questo metodo casalingo è molto efficace per profumare il nostro bagno, anche se non ha finestre.

Dovrete creare uno spray con 2 ingredienti che facilmente avete a casa: l’ammorbidente e l’alcol denaturato.

In un misurino inserite 200 ml di ammorbidente (meglio se concentrato) e a seguire 200 ml di alcol. Versate il tutto in uno spruzzino e agitate bene.

Questa soluzione può essere vaporizzata sui sanitari ma anche le piastrelle. Bastano due spruzzi e asciugare con un po’ di carta assorbente. Noterete che il bagno profumerà come non mai!

Inoltre è un ottimo metodo per i cattivi odori del WC. In questo caso, spruzzate la soluzione nel water e lasciate in posa per qualche minuto, poi tirate lo scarico.

L’alcool denaturato svolgerà un’azione detergente e anti-odore.

N.B. Vi raccomandiamo di usare un ammorbidente ecologico, in modo da avere un impatto rispettoso sull’ambiente.

Sale

Sembra banale, ma una manciata di sale può fare la differenza nel vostro bagno! Sappiamo che questo ambiente domestico è soggetto a molta umidità, tant’è vero che possono comparire anche delle macchie di muffa.

Ma, date le enormi capacità del sale di assorbire l’umidità, abbiamo una giusta soluzione. Prendete una ciotola con sopra un colino, in cui avrete messo una pugno di sale. Noterete che man mano colerà l’acqua presente nell’ambiente nella ciotola.

Si tratta di un metodo naturale molto utile che può prevenire i cattivi odori e potenziare i nostri profumatori naturali.

Attenzione

Evitate di utilizzare oli essenziali o altri rimedi indicati se soffrite di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Altri rimedi fai da te

Il fai da te non è solo divertente ma ci aiuta anche a risolvere piccole problematiche che abbiamo in casa! Ecco i nostri consigli per voi!

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.