Perdere peso? Ecco le 3 linee guida da seguire

39

Perdere peso non è un’impresa da poco. Innanzitutto ci vuole una volontà di ferro per dire addio a dolci, zuccheri complessi e grassi inutili e dannosi. Bisogna aderire alla dieta, rispettandone quantità e dosi. Se si sceglie il fai da te, sempre sconsigliato nel caso di diete e alimentazione, occorre informarsi per scegliere la dieta più adatta e adattarla poi a gusti personali ed eventuali intolleranze.

Sembra banale, ma non lo è. Tanto che spesso si riesce a seguire una dieta per alcuni giorni ma poi, per mancanza di tempo (i cibi a base di verdure, più sani e salutari, non sono sempre facili da preparare come un cibo pronto o la classica fettina di carne) e di volontà la si abbandona.

Ma non è così difficile come può sembrare. Basta tenere a mente tre semplici raccomandazioni per far sì che seguire una dieta non sia un’impresa titanica, ma alla portata di tutti. Ecco i tre suggerimenti – non in ordine di importanza – da non dimenticare mai.

1. Considerare sempre le porzioni e le giuste quantità. Anche i cibi più salutari, in gran quantità, fanno ingrassare. E’ senz’altro vero che la carne bianca è meno grassa della carne rossa ma va consumata nelle giuste quantità. Le mandorle a metà mattina o metà pomeriggio aiutano a non avere attacchi di fame fino all’ora di pranzo o cena ma vanno mangiate con moderazione. Importante è considerare anche i condimenti: un cucchiaino di burro è più che sufficiente per cucinare una fettina di pollo.

2. Contare le calorie. Per perdere peso inevitabilmente bisogna diminuire il numero di kcal introdotte. Una volta che si è presa la mano si può anche evitare di fare il conteggio delle calorie, ma almeno per i primi tempi è preferibile contare le calorie che si introducono con i cibi per far sì che il totale sia in linea con quello prestabilito dalla dieta. Ovviamente nel difficile compito ci si può aiutare con un programma automatico che, inserendo cibi e quantità, calcoli automaticamente le kcal giornaliere. I programmi più evoluti riescono anche a dedurre le percentuali di proteine, grassi e zuccheri introdotti quotidianamente.

3. Fare movimento. Associare una dieta sana ad una vita sedentaria probabilmente fa dimagrire ugualmente, ma se si fa un po’ di moto la perdita di peso è più veloce e oltretutto ci si mantiene in forma e diminuisce il rischio di numerose malattie e patologie cardiorespiratorie.