Pulizie di primavera: come pulire a fondo il bagno?

564
pulizie-di-primavera-bagno

Il bagno è sicuramente l’ambiente domestico più utilizzato da tutti i membri della famiglia e, quindi, quello che più tende a sporcarsi.

Per questa ragione, ci sforziamo di pulirlo ad ogni utilizzo in modo da averlo sempre pulito e profumato.

Di tanto in tanto, però, è necessario procedere con una pulizia più profonda che comprenda tutte le componenti di questa stanza.

E quale periodo migliore della primavera?

Oggi, quindi, vedremo insieme come pulire il bagno da cima a fondo con soluzioni casalinghe tutte naturali!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di cimentarvi nella pulizia delle componenti del bagno seguendo i nostri rimedi.

Riordinare

Prima di iniziare con l’operazione di pulizia vera e propria, è consigliabile spostare tutti gli oggetti presenti in bagno così da non avere ostacoli quando pulite.

In particolare, cominciate dalle cose che non servono più e che potete buttare, come per esempio vecchi flaconi di shampoo e bagnoschiuma ormai consumati.

Quello che ancora serve, invece, può essere spostato temporaneamente in un’altra stanza.

In breve…fate largo! Ricordatevi, infatti, che una casa ordinata è una casa che si pulisce più facilmente!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Spolverare

Una volta ordinato il bagno e aver rimosso tutti i prodotti e gli accessori che avrebbero potuto essere d’intralcio, passiamo ora alla sua pulizia!

Il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di rimuovere la polvere presente nella stanza. Nello svolgere quest’operazione, vi consigliamo di procedere sempre partendo dall’alto verso il basso.

In questo modo, infatti, evitate che la polvere che cade possa sporcare ulteriormente le superfici di sotto che sono già state pulite.

Prendete, quindi, una scopa ed eliminate eventuali ragnatele poste negli angoli del bagno o sul soffitto.

Se i muri sono ricoperti da carta da parati, potete anche avvolgere le setole della scopa con un panno in microfibra inumidito leggermente, e passarlo delicatamente sulla superficie

Spolverate, poi, i pensili, i lampadari e tutte le superfici che presentano polvere.

Una volta che la polvere presente nella stanza sarà totalmente rimossa, potrete procedere con la pulizia profonda del bagno!

Water

A questo punto, iniziate a disinfettare a fondo il vostro wc, così da poterlo risciacquare alla fine e averlo pulito e profumato a fondo.

Innanzitutto, quindi, asciugate la tazza del water utilizzando uno sturalavandino e assorbendo l’acqua in eccesso con un asciugamano.

In questo modo, infatti, fate sì che l’aceto che utilizzerete non si diluisca troppo con l’acqua e sia, così, più efficace.

Versate, poi, un litro di aceto bianco non diluito direttamente nella toilette e accertatevi di versarlo anche ai lati.

Vi raccomandiamo di riempire la tazza con l’aceto in maniera tale che riesca a coprire le macchie di calcare.

Per i punti più difficili da raggiungere, utilizzate uno straccio imbevuto di aceto e applicatelo direttamente sulle macchie. Lasciate riposare per almeno due ore.

Nel frattempo, quindi, dedicatevi alla pulizia delle altre componenti del bagno.

Finestre, davanzali e lampadario

Procedete, poi, con la pulizia delle finestre, dei davanzali e del lampadario.

In un secchio contenente 2 litri di acqua, versate 250 ml di aceto e 2 cucchiai di bicarbonato. Agitate il tutto per mescolare gli ingredienti e immergete un panno di microfibra nella soluzione così ottenuta.

Passatelo, poi, sulle superfici da pulire e strofinate. Infine, risciacquate e asciugate con uno straccio pulito.

Attenzione! Vi ricordiamo di evitare l’utilizzo dell’aceto sulle superfici di marmo e pietra naturale perché potrebbe corroderle.

Fughe, piastrelle e battiscopa

Dopo aver pulito le finestre i davanzali e il lampadario, passiamo alla pulizia delle fughe e delle piastrelle.

Per la loro pulizia, potete utilizzare una miscela di acqua calda e aceto di mele in parti uguali.

Armatevi, poi, di una spazzola morbida e spazzolate delicatamente. Lasciate agire per qualche minuto e risciacquate.

Per la pulizia dei battiscopa, invece, utilizzate un batuffolo di cotone imbevuto nell’aceto bianco.

Con il cotone, infatti, potete raggiungere facilmente e pulire con precisione anche il bordo superiore e gli angoli dei battiscopa di ceramica.

Ceramiche

Finalmente è il turno delle superfici dei sanitari presenti nel vostro bagno!

Se volete pulire e profumare a fondo le ceramiche, l’aceto bianco di alcol è il rimedio che fa per voi!

Tutto ciò che dovrete fare è versare 200 ml di aceto in un flacone spray e vaporizzarlo sulle superfici di ceramica da pulire.

Per rendere ancora più profumata la vostra soluzione, potete aggiungere alcune gocce di olio essenziale che più preferite.

Vi consigliamo di scegliere fragranze agrumate così da ottenere un profumo più fresco e naturale.

Strofinate, quindi, con una spugnetta, lasciate agire per qualche minuto e risciacquate.

Dopo aver pulito l’intera superficie del water, provvedete a rimuovere la soluzione che avevate lasciato agire in precedenza e tirate lo sciacquone per pulire bene le pareti della tazza.

Rubinetti e soffione doccia

Per la pulizia dei rubinetti e del soffione doccia, vi consigliamo di utilizzare una miscela composta per metà da acqua e per metà da aceto.

L’aceto, infatti, si rivela molto efficace per la pulizia delle componenti in acciaio presenti in bagno.

Versate, poi, la miscela così ottenuta in un flacone spray e agitate energicamente così da mescolare bene gli ingredienti. Vaporizzate sulle superfici interessate, lasciate agire per circa 10 minuti e risciacquate.

Se volete pulire soprattutto i filtri del soffione e dei rubinetti, potete anche utilizzare il rimedio della busta!

Prendete, quindi, un sacchetto come quelli che utilizzate per il frigo e aggiungete all’interno l’aceto di alcol puro.

Dopodiché legate il sacchetto al rubinetto o versate al suo interno il soffione e lasciate agire per circa 10 minuti.

Rimuovete la busta e i filtri saranno totalmente liberi dal calcare!

N.B Vi ricordiamo di combinare sempre l’aceto con acqua e di non utilizzarlo mai puro perché potrebbe corrodere la superficie in acciaio.

Specchio

A questo punto, è il momento di pulire lo specchio!

Vi consigliamo, infatti, di pulirlo dopo aver pulito a fondo tutte le superfici presenti in bagno, così da non rischiare di bagnarlo di nuovo e sporcarlo.

Utilizzate, quindi, una miscela fatta da mezzo litro di acqua e 45 grammi di bicarbonato. Versate, poi, il tutto in uno spruzzino e il gioco è fatto!

Spruzzate sullo specchio, attendete qualche secondo che agisca e rimuovete tutto con un panno pulito.

Pavimento

Infine, dovrete solo lavare il pavimento per avere un bagno pulito dalla A alla Z e concludere le vostre pulizie primaverili!

Per la pulizia del pavimento, iniziate dal punto più lontano dalla porta e procedete prima a passare l’aspirapolvere così da rimuovere la polvere ed evitare di spostarla di nuovo sulle superfici.

Lavatelo, poi, immergendo uno straccio in una soluzione composta da 2 litri di acquaun cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido.

Passatelo sul pavimento e che profumo: lavare il bagno non è mai stato così piacevole!

Avvertenze

Rispettate sempre le indicazioni fornite dal produttore prima di provare i rimedi sopra citati per evitare di danneggiare le superfici.

Consigli per la vostra casa

Se avete voglia di conoscere altri consigli per la vostra casa, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.