Come rinfrescare e pulire il BALCONE da POLVERE E SABBIA!

343
polvere-sabbia-balcone

Anche se di inverno, con la pioggia e il vento, il balcone tende a sporcarsi di più, non sono da sottovalutare i fattori esterni della stagione estiva.

Durante l’estate, infatti, il balcone tende ad accumulare più polvere e a sporcarsi di sabbia portata dal vento, soprattutto per chi ha una casa vicino al mare.

Per questo, oggi vedremo alcuni rimedi naturali per rinfrescare e pulire il balcone da polvere e sabbia senza detersivi e in maniera facile e veloce. Vediamoli insieme!

Prima di iniziare

Prima ancora di procedere con la vera e propria pulizia dei pavimenti e delle ringhiere, è importante spostare vasi, tavolini e sedie così da rendere più facile la pulizia e accertarsi di pulire ovunque.

Dopodiché, spazzate il pavimento del balcone con una scopa di qualità con setole rigide e non dimenticate di passare la scopa anche negli angoli più nascosti.

Raccogliete, quindi, tutti i detriti con una paletta e gettateli in un sacchetto della spazzatura. In questo modo, infatti, eviterete di spostare la polvere e la sabbia da una parte all’altra e di farla indurire rendendola, così, più difficile da rimuovere.

Vi consigliamo, inoltre, di spolverare anche le ringhiere e le balaustre per lo stesso principio.

Pulizia pavimenti

Dopo aver rimosso le tracce di polvere e di sabbia, vediamo insieme come rinfrescare il pavimento e pulirlo a fondo. Bisogna, però, differenziare i metodi di pulizia in base al materiale di cui sono fatti.

In cotto

pavimenti in cotto sono tra quelli più utilizzati per la pavimentazione da esterni, perché sono molto resistenti, anche se abbastanza porosi, per cui necessitano di essere lavati con cura e attenzione e con i giusti prodotti.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 2 bicchieri di aceto bianco in un secchio d’acqua e aggiungere, poi, qualche scaglia di sapone di Marsiglia.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dopodiché, immergete un panno in microfibra, passatelo sul pavimento più volte e ricordate di asciugare subito, così da evitare aloni.

In gres porcellanato

Come i pavimenti in cotto, anche i pavimenti in gres sono spesso utilizzati per gli esterni.

Per il loro lavaggio, aggiungete 2 cucchiai di bicarbonato di sodio 3 cucchiai di succo di limone in 2 litri di acqua.

Mescolate e utilizzate il composto per il lavaggio, facendo attenzione alle fughe, dove solitamente si accumula più sporco.

N.B: evitate l’utilizzo di acidi o sostanze eccessivamente corrosive che possono danneggiare in modo permanente i pavimenti in gres.

In ciottoli

Se, invece, avete pavimenti in ciottoli, questo è il rimedio che fa per voi.

Innanzitutto, in questo caso è consigliabile essere molto attenti nel rimuovere la polvere prima di procedere con la pulizia, in quanto gli accumuli di sporco tendono a depositarsi tra un ciottolo e l’altro.

Lasciate, poi, sciogliere 4 cucchiaini di bicarbonato di sodio in una bacinella contenente 2 litri di acqua e versate il composto sui ciottoli. Passate un panno in microfibra e il gioco è fatto!

Grazie all’azione pulente e leggermente abrasiva del bicarbonato di sodio, la patina di sporco superficiale verrà eliminata e i ciottoli manterranno il loro originario colore.

In legno

Per lavare i pavimenti in legno da esterni (più resistenti rispetto a quelli da interni), mescolate due bicchieri di aceto bianco e qualche scaglia di sapone di Marsiglia in un secchio contenente acqua.

Immergete, poi, un panno in microfibra e passatelo più volte. Infine, asciugate bene.

In ardesia

Infine, ecco come pulire i pavimenti in ardesia, un materiale molto delicato che, però, conferisce agli esterni uno stile unico.

Per lavare questa tipologia di pavimenti, mescolate un po’ di acqua tiepida con due cucchiai di bicarbonato di sodio, due cucchiai di alcol denaturato e qualche scaglia di sapone di Marsiglia.

Immergete, poi, un panno in microfibra nella soluzione così ottenuta e passatelo sul pavimento.

N.B: è importante, per il lavaggio dei pavimenti in ardesia, non utilizzare mai prodotti eccessivamente acidi o basici come succo di limone, acido muriatico, aceto o prodotti anticalcare che possono danneggiarlo irreparabilmente.

Pulizia balaustre e ringhiere

Solitamente quando pensiamo a pulire il balcone, ci dedichiamo solo alla pulizia dei pavimenti, ignorando le balaustre e ringhiere.

Anche queste superfici, però, tendono ad accumulare polvere e sporco. Perciò, vediamo come pulirle!

Attenzione! Vi raccomandiamo di fare attenzione durante questa operazione di pulizia a non sporgervi troppo.

In ferro

Se avete balaustre o ringhiere in ferro, tutto ciò che dovrete fare è creare una soluzione di acqua e aceto e aggiungere, poi, un po’ di succo di limone.

A questo punto, mescolate tutto, immergete un panno nella soluzione così ottenuta e passatelo sulle superfici che volete pulire. Lasciate agire, dopodiché risciacquate.

In marmo

Sono molte le persone che, invece, hanno sul proprio balcone delle balaustre in marmo, molto più delicate e più soggette ad usura.

Sciogliete, quindi, 4 cucchiai di sapone di Marsiglia ridotto in scaglie in un secchio di acqua. Immergete, poi, una spazzola dalle setole morbide e massaggiate delicatamente la superficie per rimuovere le incrostazioni.

Infine, rimuovete la schiuma con un panno, risciacquate e asciugate con cura.

N.B Non utilizzare prodotti come aceto e limone su superfici di pietra naturale o di marmo perché rischierebbero di corroderle.

In vetro

Infine, vediamo insieme quali rimedi naturali utilizzare per pulire le ringhiere in vetro.

In linea generale, in questo caso è possibile affidarvi agli ingredienti naturali che solitamente utilizzate per la pulizia dei vetri.

Vi consigliamo, quindi, di creare una miscela composta da parti uguali di aceto e di acqua.

In alternativa, potete anche aggiungere un po’ di borotalco nell’acqua e utilizzare questa soluzione per rendere i vetri brillanti!

Pulizia persiane

Infine, vediamo come pulire le persiane! La polvere e la sabbia, infatti, possono sporcarle, soprattutto nella parte esterna.

Ovviamente, come per i pavimenti e le ringhiere, spolverate in modo approssimativo le persiane, in modo da rimuovere la polvere in eccesso. A questo punto, sciogliete in un secchio d’acqua 2 cucchiai di Sapone di Marsiglia. Immergete il panno e facciamo una prima passata.

Poi, risciacquate e strizzate bene il panno, per poi fare una seconda passata, utile ad asciugare ed eliminare ogni residuo di sporco.

Avvertenze

Prima di cimentarvi nella pulizia del vostro pavimento, balaustra e ringhiera provate i rimedi suggeriti in un angolino nascosto. Fate sempre molta attenzione quando vi sporgete per pulire in tutta sicurezza.

Pulizie all’esterno

Se volete conoscere altri rimedi per pulire all’esterno, ecco alcuni post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.