Come togliere gli ALONI BIANCHI lasciati dai vasi di balcone e terrazzo?

125
come-togliere-aloni-vaso-balcone

Con le belle giornate di sole, tutte noi amiamo sederci sui nostri balconi e terrazzi e godere la bellezza di stare all’esterno senza rinunciare alla comodità della casa.

Nel pulire, però, il pavimento e nello spostare tutti i vasi, abbiamo notato un’impronta bianca e non sappiamo proprio come toglierla.

Gli aloni bianchi sul pavimento, infatti, si formano a causa della polvere o del terriccio che si blocca tra pavimento e vaso o a causa del calcare lasciato dai ristagni di acqua che si formano dopo aver innaffiato le piante.

Però…niente paura! Oggi, infatti, vi suggeriamo alcuni metodi naturali per liberarvi da questi aloni e avere il pavimento del vostro terrazzo e balcone più pulito che mai!

Limone

Come abbiamo già detto, gli aloni bianchi sul pavimento della terrazza o del balcone si formano sia a causa della polvere, sia a causa del calcare.

Il limone, quindi, è un ingrediente in grado di eliminare queste macchie in maniera efficace grazie alla sua azione sgrassante e anti-calcare.

Prendete un limone e tagliatelo a metà. Poi, intingete la parte tagliata nel bicarbonato di sodio. Strofinate, quindi, il limone sulla macchia, lasciate agire per qualche minuto e poi sciacquate con acqua tiepida.

Grazie all’azione combinata del limone e del bicarbonato di sodio, questo metodo vi permetterà di sciogliere lo sporco più solido, staccando anche le particelle più piccole dal pavimento.

N.B: Evitate di utilizzare il bicarbonato di sodio se il pavimento è delicato o decorato, in quanto potrebbe avere un effetto corrosivo.

Bicarbonato di sodio

Un altro ingrediente molto efficace in questo caso è il tanto amato bicarbonato di sodio, il quale svolge una forte azione anticalcare.

Per utilizzarlo al meglio, prendete una manciata di bicarbonato di sodio e mescolatelo ad acqua fino ad ottenere un composto non troppo liquido.

Dopodiché, immergete in questo composto uno spazzolino da denti vecchi e passatelo direttamente sulla macchia che volete eliminare.

Infine, risciacquate con acqua tiepida: il bicarbonato riuscirà ad eliminare i residui di calcare e di sporco e rendere il vostro pavimento più pulito che mai!

N.B Il bicarbonato di sodio può avere un’azione eccessivamente corrosiva sulle pavimentazioni più delicate o colorate, perciò utilizzatelo prima in un angolino nascosto.

Aceto bianco

Dopo il limone e il bicarbonato, come poteva mancare l’aceto bianco, l’ingrediente naturale più versatile nella pulizia domestica?

L’aceto bianco, infatti, vanta proprietà disincrostanti e lucidanti ed è in grado di eliminare gli aloni causati dal ristagno di acqua calcarea.

Per utilizzarlo, quindi, versate mezzo bicchiere di aceto in un litro d’acqua e mescolate. Lasciate, poi, riposare il tutto per qualche minuto.

A questo punto, prendete il composto e, con l’aiuto di una spugnetta, puliteci il pavimento.

Risciacquate con acqua tiepida e, se necessario, ripetete il procedimento.

N.B: Anche l’aceto bianco, così come il bicarbonato di sodio, può avere un’efficacia corrosiva in particolare su marmo e ceramica. Perciò, utilizzatelo soltanto in prossimità della macchia, senza passarlo altrove.

Sapone di Marsiglia

Infine, ecco a voi l’ultimo rimedio: il sapone di Marsiglia.

Il sapone di Marsiglia ha proprietà pulenti molto delicate e, perciò, può essere utilizzato per pulire tutte le superfici senza il timore di danneggiarle.

Per eliminare gli aloni lasciati dai vasi, mescolate, quindi, 2 misurini in un secchio contenente acqua tiepida e lasciate riposare per qualche minuto.

Poi, applicate il composto sulla macchia, utilizzando una spugnetta. Se il pavimento del vostro balcone è particolarmente delicato, fate attenzione a usare una spugnetta non abrasiva.

Risciacquate con acqua e… voilà: la macchia sarà completamente sparita e il vostro pavimento sarà più pulito che mai!

Come prevenire

Una volta visto come rimuovere gli aloni bianchi formati dai vasi sul nostro balcone o terrazza, vediamo insieme come prevenire la loro formazione.

Se seguite, infatti, degli accorgimenti, potete liberarvi dagli aloni, delle macchie e delle incrostazioni per sempre!

Sollevate i vasi

Innanzitutto, vi consigliamo di sollevare i vasi da terra e di non poggiarli direttamente sul pavimento.

Per farlo, potete utilizzare dei piedini sottovaso, in modo tale da poter eliminare eventuali ristagni di acqua o residui di terreno appena li notate senza farli impregnare nella pavimentazione.

In questo modo, inoltre, l’acqua defluisce e non ristagna, così da non far nascere incrostazioni di calcare.

Utilizzate sottovasi

Un altro rimedio molto efficace consiste nell’utilizzare i sottovasi, grazie ai quali riuscirete a evitare i ristagni d’acqua misti a terriccio che, attraverso i fori di scolo, fuoriescono dai vasi.

Questo trucchetto, però, non vi eviterà la formazione degli aloni causati dall’accumulo di polvere o da terriccio, ma riuscirete almeno ad evitare le incrostazioni più difficili da rimuovere.

Innaffiate con acqua non calcarea

Molte macchie dipendono dall’accumulo di calcare alla base della pianta. Il calcare in questione proviene quasi sempre dall’acqua che utilizzate per innaffiare le vostre piante.

Per evitare questo accumulo, potete utilizzare acqua non calcarea, ad esempio acqua piovana. In tal modo, ne beneficerà sia il pavimento del vostro balcone sia il terriccio della pianta, il cui pH non sarà alterato.

Pavimenti sempre brillanti

Se siete in vena di conoscere alcuni trucchetti per avere i vostri pavimenti sempre brillanti, ecco alcuni post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.