Come pulire bene tutto il Balcone prima della Primavera?

416
pulire-balcone-primavera

Con l’arrivo della primavera si aprono di nuovo, e finalmente, i balconi di casa!

Il terrore di avere anche un solo spiffero aperto a causa del freddo e del vento diventa solo un ricordo lontano e possiamo goderci dei bei tramonti affacciati alla finestra!

Inoltre si riscopre anche la bellezza e i colori delle piante con lo sbocciare dei fiori! Insomma, è una vera e propria ripresa degli spazi aperti!

Proprio per questo oggi vedremo in che modo prenderci cura di queste zone della casa scoprendo tutto quello che serve sapere su come pulire i balconi pima della primavera!

Ringhiera

Quando si è alle prese con la pulizia del balcone, la ringhiera è sempre la prima cosa da cui partire!

Essendo il “contorno” del balcone, occuparsene prima del pavimento, in modo da non sporcarlo poi per pulire la ringhiera.

Di solito ce ne possono essere due tipi: in marmo e ferro, per questo ci occuperemo di entrambi i materiali!

Ferro

Le ringhiere in ferro sono quelle che troviamo nella maggior parte degli appartamenti ed sono difficili da tenere sempre a bada perché sappiamo bene che il ferro si deteriora col tempo.

Infatti, se vedete che è particolarmente usurata, vi consiglio vivamente di consultare un esperto per aggiustarla o per pittarla di nuovo.

Al di là della manutenzione, la pulizia della ringhiera in ferro è ottimizzata se si utilizza il bicarbonato di sodio.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dunque, sciogliete 3 cucchiai di bicarbonato in acqua calda, poi fate 2 passate su tutta la ringhiera usando un panno in microfibra.

Marmo

Se non si trovano le ringhiere in ferro, è molto probabile che il balcone sia murato e che sopra ci sia il blocco in marmo.

Il marmo è un materiale più delicato e vi consiglio di pulirlo almeno una volta a settimana in maniera approfondita, anche perché potrebbe accumulare lo sporco e macchiarsi irreversibilmente nel tempo.

Nel caso in cui vi fosse sporco ostinato, create una pasta densa con bicarbonato di sodio e acqua a filo fino ad ottenere un composto denso.

Successivamente mettetelo su una spugna e strofinate sulla zona interessata, poi passate il panno sul resto del marmo.

Per una pulizia quotidiana potete usare anche il sapone di Marsiglia, ottimo per trattare elementi delicati!

Pavimento

Passiamo adesso al pavimento, ma vediamo quali sono gli accorgimenti da prendere prima di lavarlo:

  • Ricordate di togliere prima per bene la polvere in modo da non dover cambiare il secchio tantissime volte durante il lavaggio.
  • Liberate il balcone da eventuali tavolini, sedie e quant’altro in modo da ottimizzare la pulizia che altrimenti sarà inefficace.
  • Non impiegate una quantità eccessiva d’acqua perché rischiate di farla colare sui balconi sottostanti (a meno che non sia murato).
  • Cambiate il secchio non appena vedete che l’acqua diventa nera.

Bene, una volta prese le giuste precauzioni, scopriamo come lavare i vari tipi di pavimento!

Cotto

Il balcone in cotto è molto diffuso e dà un senso di accoglienza e calore, viene infatti messo principalmente per i terrazzi.

L’ingrediente ideale con cui potete lavare il cotto è l’aceto di mele o l’aceto bianco d’alcol.

Hanno un potere sgrassante e faranno diventare il pavimento lucido in pochissimo tempo! Dovrete semplicemente versarne 1 bicchiere nel secchio.

Passate poi al lavaggio e se volete anche spargere un buon profumo potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale al limone.

Marmo

Il metodo migliore per lavare il marmo del balcone l’abbiamo visto precedentemente, ma se avete anche il pavimento dello stesso materiale potete creare un detergente naturale!

Tutto quello che dovrete fare è unire 1 cucchiaio di bicarbonato sodio ad 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido o in scaglie (da sciogliere a bagnomaria).

Mescolate il tutto fino ad ottenere un composto denso e spumoso, se troppo duro potete aggiungere una goccia d’acqua per amalgamare.

Versate nel secchio e passate al lavaggio del balcone, vedrete che risultato!

Gres porcellanato

Oltre al cotto, anche il gres porcellanato è molto diffuso per il balcone!

La ragione risiede sicuramente nel fatto che non è difficile da pulire e le macchie vengono via con pochi sforzi.

A tal proposito non posso che consigliarvi l’aceto per rendere le piastrelle brillanti e come nuove.

Basta aggiungerne 1 bicchiere e mezzo nel secchio ed ecco fatto!

Via agli insetti

La primavera, per quanto fantastica, attira molti insetti, soprattutto se possediamo tante piante.

Dunque c’è bisogno di mandarli via con vari trucchetti, vediamone alcuni!

  • Per le formiche: usate piante di eucalipto o menta, questi insetti odiano gli aromi forti e non verranno mai a dare fastidio se ne sentono anche il minimo odore!
  • Per le api e le vespe: un altro insetto che vediamo gironzolare fuori al balcone sono sicuramente le api e più di rado le vespe. Oltre ad essere pericolosi per la salute, è bene tenerli lontani dalle piante.
    Vi consiglio, dunque, di mettere dei contenitori foderati all’interno con carta alluminio, poi metteteci dei chicchi di caffè e lasciateli fuori, vedrete che non verranno!
  • Per i gatti (in caso di giardino): sebbene non siano insetti, i gatti possono rovinare i fiori e le piante del terrazzo o del balcone. Dunque un suggerimento è mettere delle bucce d’arancia all’entrata dello spazio esterno in modo da creare una sorta di barriera.

Avvertenze

Al fine di non danneggiare i vari materiali, provate i rimedi prima in un angolino nascosto.