Con questi 3 metodi sbrinerai il FREEZER senza fatica e in poco tempo!

314
pulire-frigo-freezer

Il frigorifero e il freezer, si sa, sono davvero indispensabili nelle nostre case perché ci aiutano a conservare i nostri alimenti e a mantenerli freschi.

A volte, però, diventano un vero e proprio incubo perché può essere davvero difficile averli sempre puliti.

La presenza di cibo al loro interno, infatti, non solo li rende sporchi e macchiati, ma è anche causa di odori non proprio piacevoli!

Per questa ragione, sia il frigorifero che il freezer necessitano di molta cura da parte nostra, così da essere sempre puliti e privi di odori spiacevoli e muffe.

E quale periodo migliore della primavera per dedicarci alla pulizia di questi elettrodomestici?

A tal proposito, oggi vedremo insieme i rimedi naturali per pulirli a fondo in maniera facile e veloce!

N.B Vi ricordiamo di consultare sempre le indicazioni di produzione prima di utilizzare i rimedi suggeriti.

Prima di iniziare

Ricordiamo che i frigoriferi e i freezer possono avere caratteristiche differenti. Per questo occorre sempre seguire le indicazioni di produzione onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Inoltre, per eseguire la pulizia in totale sicurezza, occorre spegnerli e conservare i prodotti che possono andare a male in borse termiche con placche di ghiaccio.

Nel caso del freezer tradizionale, un consiglio importante è quello di sbrinarlo prima di procedere alla sua pulizia.

Nel caso di freezer no frost, invece, procedete direttamente con la pulizia.

Se devi sbrinare il freezer

Se dovete iniziare la pulizia ma occorre sbrinare il vostro freezer, ecco un video dettagliato del procedimento:

Come pulire il frigorifero

Ci sono vari modi per pulire il frigorifero: l’importante è fare una pulizia totale almeno una o due volte l’anno.

Vediamo insieme come pulire le singole componenti.

Ripiani, cassetti e scaffali

Per la pulizia dei ripiani, dei cassetti estraibili e degli scaffali, vi consigliamo di svuotare innanzitutto il vostro frigorifero.

Cacciate, quindi, fuori tutti i cibi ed estraete, poi, tutti gli scaffali e i cassetti che potete rimuovere.

A questo punto, versate un bicchiere di aceto in circa 500 ml di acqua e agitate la soluzione per mescolare gli ingredienti.

Ovviamente, potete anche aumentare il dosaggio in caso di sporco difficile da rimuovere.

Immergete, quindi, una spugna morbida all’interno della miscela e passatela sulle superfici lavabili.

In alternativa, potete anche immergere le componenti estraibili per circa mezz’ora nella soluzione così ottenuta.

Poi, risciacquate e asciugate accuratamente i cassetti, i ripiani e gli scaffali prima di reinserirli nel frigorifero.

Se non asciugati bene, infatti, potrebbero favorire la comparsa di muffe.

Per un effetto più efficace, aggiungete anche alcune gocce di tea tree oil, un olio essenziale ricavato dalle foglie della Melaleuca.

Questo, infatti, aiuterà a profumare il vostro frigorifero e ad eliminare l’odore pungente dell’aceto e, in più, è utile per combattere eventuali muffe che si sono formate.

voilà: le vostre superfici saranno sgrassate, smacchiate e profumate come non mai!

Pareti interne

Dopo aver pulito le componenti estraibili, è il momento di pulire le pareti interne del vostro frigorifero.

Queste non sono estraibili, perciò potrebbe essere più complicato, ma con i nostri rimedi potrete risparmiare tempo e avere il vostro frigorifero come nuovo!

Diluite, quindi, un bicchiere di aceto in circa 500 ml di acqua e aggiungete, poi, 2 cucchiai di bicarbonato. Potrete anche raddoppiare le dosi se le pareti sono molto incrostate.

Agitate la miscela per far mescolare gli ingredienti e immergete al suo interno una spugnetta non abrasiva.

Dopodiché, passatela sulle pareti e lasciatela agire per qualche minuto. Risciacquate con un panno morbido imbevuto di acqua e asciugate accuratamente.

Le pareti del vostro frigorifero saranno perfettamente deterse e igienizzate!

Guarnizioni

Dopo le pareti interne, è la volta delle guarnizioni. Innanzitutto controllate che aderiscano bene e non siano scollate; in questo caso, vi consigliamo di sostituirle.

Per la loro pulizia, vi suggeriamo prima di rimuovere lo sporco più superficiale con dell’acqua. Dopodiché, potete utilizzare del borotalco in polvere e passarlo sulle guarnizioni.

Altra soluzione è quella di ungerle con dell’olio di oliva, che rende le guarnizioni morbide ed elastiche, evitandone il deterioramento.

Come pulire il freezer

Una volta lavato il frigorifero, è ora di passare al freezer!

Ovviamente anche in questo caso assicuratevi di aver scollegato il frigorifero dalla corrente.

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo consigliarvi consiste nell’utilizzare l’aceto, un ingrediente molto versatile nella pulizia domestica grazie alle sue proprietà disincrostanti e sgrassanti.

Preparate, quindi, una miscela composta da parti uguali di aceto e acqua e immergete al suo interno una spugna.

Strizzatela e passatela sulla superficie del freezer più volte fino a rimuovere le incrostazioni. Infine, asciugate accuratamente.

Bicarbonato di sodio

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare un altro alleato della pulizia domestica ecologica: il bicarbonato.

Questo ingrediente, infatti, svolge una leggera azione abrasiva in grado di rimuovere lo sporco e le macchie più ostinate.

Sciogliete, quindi, un po’ di bicarbonato in acqua fino e utilizzatelo per la pulizia del vostro congelatore.

Questa miscela avrà un effetto disinfettante e anti odore.

Avvertenze

Ricordate di staccare la spina per pulire il frigo e il freezer in tutta sicurezza. Seguite sempre le indicazioni di produzione.

Asciugate accuratamente le superfici dopo averle lavate, così da evitare la formazione di muffe.

Altri trucchetti di pulizia

Ci sono modi semplici ed economici per pulire la casa! Eccoli:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.