Come sgrassare i mestoli in legno con il metodo del bicchiere!

57206
come-pulire-mestoli

Li usiamo molto spesso mentre cuciniamo. Il risultato? Si incrostano e, a volte, si consumano. Parliamo dei mestoli da cucina.

Nella tradizione del sono detti anche “cucchiarelle” e sono uno strumento fondamentale per girare il ragù o mescolare pietanze. Fatti di legno, a volte risulta molto difficile pulirli senza rischiare di danneggiarli.

Pulirli nel modo corretto è difficile: pur essendo di solito molto resistenti, si rischia di utilizzare detersivi o sostanze che possono corrodere il legno o rovinarne la consistenza.

Come fare per pulirli nel modo giusto? Scopriamolo insieme.

Attenzione: prima di mettere in pratica i rimedi proposti, controllate sempre le indicazioni di produzione dei vostri mestoli per non rischiare di danneggiarli.

Il metodo del bicchiere

In pochi sanno che per pulire un mestolo in legno è sufficiente… un bicchiere!

Prendete un bicchiere o una tazza resistente alle alte temperature e abbastanza grande da contenere la parte superiore del mestolo.

Poi, riempite il bicchiere di acqua calda a 90 °C.

Metteteci dentro il mestolo e lasciatelo in immersione per 5 minuti. Noterete che lo sporco che si era accumulato sul mestolo comincerà a sciogliersi e a depositarsi sulla superficie dell’acqua.

Girate un po’ il mestolo, prima di tirarlo fuori dal bicchiere.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Lasciatelo raffreddare e poi risciacquatelo con acqua fresca. Infine, asciugatelo con un canovaccio, rimuovendo gli ultimi residui di sporco.

Ma esistono altri metodi o rimedi naturali per pulire i mestoli in legno? Assolutamente, sì.

VIDEO PROCEDIMENTO

Ecco in video tutti i passaggi per pulire i mestoli con metodi naturali

Aceto bianco

Pulire con acqua calda non vi basta? Potete disinfettare i vostri mestoli in legno con rimedi totalmente naturali.

Il più facile e veloce consiste nell’utilizzare l’aceto di vino bianco.

Vi basterà prendere un pentolino e riempirlo di due bicchiere d’acqua e due di aceto bianco. Poi, portate a bollore.

A questo punto, immergeteci dentro i vostri mestoli in legno (dal lato del cucchiaio).

Lasciateli così per circa 5 minuti. Poi rimuoveteli, lasciateli raffreddare, risciacquateli con acqua fresca e asciugateli.

I vostri mestoli saranno puliti e profumati come nuovi.

Bicarbonato di sodio

Per le incrostazioni di cibo difficili da eliminare, niente di meglio che utilizzare il bicarbonato di sodio!

Prendetene una manciata, inumiditela e passatela sul vostro mestolo sfregando con forza sulle parti più incrostate.

Passate, poi, il mestolo sotto l’acqua corrente, continuando a sfregare finché lo sporco non sarà stato rimosso.

Infine, risciacquate a asciugate.

Succo di limone

Disinfettare naturalmente: il succo di limone fa al caso vostro!

Potete utilizzarlo sia versandolo direttamente sul mestolo, sia aggiungendolo all’acqua calda in cui potete immergerlo per disinfettarlo al meglio.

Un segreto? Se utilizzate il succo di limone per disinfettare il mestolo, dopo lasciatelo asciugare ai raggi del sole: la luce diretta potenzierà l’azione disinfettante di questa sostanza.

Prima di riutilizzarlo, ricordate comunque di risciacquarlo.

Il vostro mestolo, inoltre, manterrà un profumo bellissimo.

Sapone di Marsiglia

Un metodo tradizionale e molto efficace consiste nell’utilizzare il sapone di Marsiglia.

Vi basterà scioglierne qualche scaglia in acqua calda e utilizzare il composto per il lavaggio del mestolo. Sfregate con forza e, se volete, lasciate in ammollo per qualche minuto.

Alla fine, risciacquate: il sapone di Marsiglia disinfetta e, al tempo stesso, ha un’azione delicata che non rovina la consistenza del legno.

E per gli altri utensili da cucina?

Consigli per lavare con cura tutti gli utensili da cucina e averli super puliti? Ecco i rimedi giusti!

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".