Come scegliere il diffusore per ambienti adatto ad ogni esigenza

diffusori

Scegliere il giusto diffusore di olii essenziali per ambienti è un’operazione che richiede il tempo necessario. Bisogna essere certi di acquistarne uno che funzioni e profumi la nostra stanza efficacemente, senza però appesantire l’olfatto.

In commercio ne esistono vari tipi, vediamo come scegliere il diffusore e il tipo di fragranza che più corrisponde alle varie esigenze.

Cosa sono gli olii essenziali per ambienti

Gli olii essenziali per ambienti sono sostanze in grado di sprigionare un piacevole profumo, di intensità variabile al tipo di fragranza scelta. Si tratta di liquidi che tendono a creare agglomerati isolati dall’acqua.

A causa di questa loro natura idrofoba, per usare gli olii essenziali è necessario accompagnarli ad un agente disperdente. È facile trovarne di già pronti, da utilizzare direttamente.

Esistono tre principali tipi di diffusori in commercio.

Diffusori elettrici

Questo tipo di diffusore è probabilmente il più immediato e semplice da utilizzare. È efficace per diffondere l’aroma degli olii essenziali sia in ambienti piccoli che di dimensioni maggiori. Non è difficile reperirlo online e nei negozi fisici. Ne esistono di una notevole quantità che soddisfa tutti i gusti e le esigenze.

Alcuni, sono pensati per diventare dei veri e propri pezzi di arredo e dare un tocco di personalità alla casa. Il diffusore elettrico mantiene l’olio essenziale ad una temperatura costante. Questo garantisce una diffusione impeccabile e duratura.

È possibile anche scegliere diffusori elettrici che cambiano colore in funzione dell’essenza sprigionata. Si tratta di prodotti che sfruttano le regole della cromoterapia per creare un’esperienza visiva e olfattiva unica. Solitamente, è possibile modulare questi effetti così da scegliere che tipo di atmosfera ricreare a seconda dell’umore o della stanza.

Diffusori a candela

I diffusori a candela, sono più comunemente conosciuti come bruciatori di essenze. Si tratta di piccoli contenitori di ceramica composti da un vano inferiore in cui inserire una candela e un piano superiore dove posizionare l’essenza che desideriamo diffondere.

Il calore prodotto dalla fiamma riscalda il piccolo vassoio superiore, lasciando evaporare l’aroma profumato. I diffusori a candela sono prodotti generalmente molto economici, ma ci sono anche altri fattori da valutare.

I bruciatori tendono a surriscaldare eccessivamente l’olio essenziale, con il rischio che sprigioni sostanze tossiche o ne alterino il profumo. Il consiglio, è quello di utilizzare questo tipo di diffusori solo per intervalli di tempo non troppo lunghi.

Diffusori spray manuali

I diffusori spray permettono di profumare l’ambiente efficacemente, ma con risultati meno duraturi delle precedenti soluzioni. Il vantaggio dato da questo tipo di diffusione è che rende molto facile creare le proprie fragranze personalizzate. Basterà mescolare qualche goccia dell’olio essenziale preferito ad una soluzione alcolica.

Unire la soluzione a mezzo litro d’acqua e la vostra essenza sarà pronta da vaporizzare. Agitate bene prima dell’uso e avrete una stanza dall’aroma splendido e delicato.

La fragranza giusta per ogni stanza

Ogni stanza della nostra casa può essere valorizzata al meglio utilizzando la fragranza che più si addice al suo scopo. Il profumo deve raccontare chi siamo, quindi non esistono delle vere e proprie regole per la scelta della profumazione.

Tuttavia, ci sono delle famiglie olfattive più indicate per determinati ambienti rispetto ad altri. Per un’esperienza totale, seguite questi consigli sulla scelta dell’essenza perfetta per ogni zona della casa.

Cucina

Per questa stanza, sono senza dubbio consigliato i profumi agrumati. Sono infatti perfetti per contrastare i cattivi odori dovuti alla a preparazione di fritture o di piatti dal sentore particolarmente forte.

Soggiorno

Si tratta di un ambiente in cui in genere ci si rilassa o si accolgono gli ospiti. Per questa stanza sono perfette le profumazioni delicate e calmanti di mughetto, magnolia, rosa o iris.

In generale, essenze floreali, fruttate o speziate sono l’ideale. Un buon suggerimento è quello di scegliere l’aroma in base alla stagione, così da creare suggestioni diverse e adatte ad ogni periodo dell’anno.

Bagno

Nel bagno sono indicate fragranze dall’aroma fresco. I profumi dal sentore marino sono da preferire per stabilire un equilibrio tra energia e relax.

Camera da letto

Anche qui la scelta più appropriata ricade su profumazioni rilassanti. Aromi cipriati e poco invadenti sono perfetti per avvolgere la stanza del relax per eccellenza. Camomilla, calendula, giglio e melissa conciliano il sonno e facilitano il rilassamento.

Benefici dell’aromaterapia

Con gli olii essenziali profumati è possibile stimolare naturalmente il benessere di corpo e mente. L’aromaterapia è una vera è propria disciplina curativa in grado di trattare diversi disturbi.

Ogni fragranza si distingue per i suoi diversi benefici sul nostro organismo. Ad esempio, l’olio essenziale di lavanda aiuta in caso di stress, mal di testa e stati di agitazione. La vaniglia, invece, ha un potente potere afrodisiaco e rilassante.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!