Come staccare adesivi da pareti o armadi senza lasciare i segni

1210
come-togliere-adesivi-armadio

Tutti i genitori sono a conoscenza della passione che i bambini hanno per gli adesivi.

Pareti, armadi, mobili, porte: ogni posto sembra quello giusto, per un bambino, per attaccare adesivi colorati.

Ma arriva il momento di staccare l’adesivo e… restano residui di colla e carta attaccati!

I rimedi ci sono e sono anche super efficaci.

Scopriamo come fare per rimuovere gli adesivi nel modo corretto dalle diverse superfici ed eliminare ogni residuo.

Attenzione: prima di utilizzare i rimedi proposti, leggete sempre le indicazioni di produzione di mobili, armadi o qualsiasi altro elemento d’arredo su cui andate ad agire.

Staccare adesivi dalle pareti

Le pareti sono forse il posto peggiore dove attaccare un adesivo.

A meno che non si tratti di adesivi murali, ossia quelli fatti appositamente per decorare le pareti, i normali adesivi aderiscono molto alla parete e rimuoverli non è sempre facile.

Per prima cosa, prendete il phon e riscaldate l’adesivo per circa un minuto.

In questo modo, infatti, la colla diventa più secca e l’operazione è più semplice.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Poi, sollevate un bordo e tirate molto lentamente.

Per non danneggiare il muro o tirar via parti di intonaco, è preferibile non utilizzare oggetti, ma provare a staccare l’adesivo con le vostre dita.

Attenzione: non tirate mai l’adesivo velocemente, altrimenti potreste danneggiare la vostra parete.

Se necessario, utilizzate nuovamente il phon per rendere la colla un po’ meno aderente al muro.

Staccare adesivi dal legno

Un’altra superficie da cui dobbiamo spesso staccare adesivi è il legno.

L’esterno o l’interno di mobili e armadi sono un altro dei posti prediletti da bambini e adolescenti per attaccare i propri adesivi.

Anche in questo caso dovete riscaldare l’adesivo prima di toglierlo. Per farlo, potete utilizzare il phon.

Tenete conto, però, che la superficie in legno è solitamente delicata, quindi non utilizzate il getto di calore per più di 15 secondi e non mettete il phon troppo vicino alla superficie.

A questo punto, provate a sollevare un bordo dell’adesivo aiutandovi con un oggetto sottile e maneggevole: una carta plastificata, come la carta di credito, è l’ideale.

Attenzione: se il mobile in legno è antico o molto prezioso, con una carta plastificata correte il rischio di graffiarlo.

In tal caso, provare a compiere l’operazione utilizzando solo le vostre dita.

Afferrate il bordo dell’adesivo con le dita oppure con un paio di pinzette e tirate con molta lentezza.

Pian piano, noterete che l’adesivo viene via senza particolari problemi.

Rimedi per eliminare i residui

Spesso, nonostante abbiamo seguito il procedimento giusto, l’adesivo lascia sulla superficie delle tracce di carta e colla.

Vediamo i modi migliori per liberarsene.

Acqua calda

Se volete eliminare i residui di adesivi dal muro, potete semplicemente utilizzare dell’acqua calda.

Vi basterà prendere un panno in microfibra e bagnarlo con dell’acqua calda.

Tamponate i residui con il panno bagnato e, una volta inumiditi, staccateli con delicatezza.

Nastro adesivo

Un trucchetto super efficace per togliere i residui di adesivi dai mobili in legno consiste nell’utilizzare il nastro adesivo.

Dovrete semplicemente staccare una striscia di nastro adesivo, attaccarlo lì dove ci sono i residui e staccare.

I residui di colla e carta verranno via in un batter d’occhio.

Olio di limone

Un’altra efficacissima soluzione è data dall’olio di limone.

In questo caso, vi basterà versarlo su della carta assorbente per poi strofinarlo sul legno lì dove ci sono tracce di adesivi.

L’olio di limone non solo scioglie i residui di colla e stacca i pezzettini di carta ancora attaccati, ma è anche un toccasana per il legno.

Tea tree oil

Efficace sia per le pareti che per le superfici in legno, il tea tree oil vi aiuterà a rimuovere anche i residui più piccoli e difficili da eliminare.

Versatelo su un batuffolo di cotone e passatelo sulla superficie interessata per poi strofinare con un po’ più di forza per rimuovere ogni residuo.

Se necessario, ripetete l’operazione.

Olio di eucalipto

Una valida alternativa al tea tree oil è l’olio di eucalipto.

Olio dall’alto potere emolliente, l’olio di eucalipto riesce ad ammorbidire i residui rendendo davvero facile il loro distacco dalle pareti o dalle superfici in legno.

Anche in questo caso vi basterà versarlo su un batuffolo di cotone e passarlo sulla superficie, strofinando nei punti dove i residui sono più difficili da staccare.

Altri consigli

In vena di pulizie domestiche? Niente paura!

Grazie ai nostri rimedi naturali, fare le pulizie in casa è tutta un’altra storia.

Non ci credete? Date un’occhiata ai nostri consigli!

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".