Per togliere l’Olio bruciato dal Forno senza fatica ecco la Miscela facile ma efficace!

659
olio-bruciato-forno-miscela

Se c’è un elettrodomestico che è nostro alleato nella cucina, questo è il forno. Come faremmo, infatti, senza di lui a deliziarci di cibi gustosissimi? Sarebbe impossibile!

Per quanto lo amiamo, però, non possiamo negare che pulirlo dopo l’utilizzo è ciò che meno abbiamo voglia di fare, in quanto rimuovere quelle macchie di olio risulta davvero un arduo lavoro!

Ma non disperate! Oggi, infatti, vedremo insieme come togliere l’olio bruciato dal forno senza fatica usando dei rimedi casalinghi e naturali!

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi è l’aceto, il quale vanta proprietà sgrassanti, disincrostanti e anti odore, in grado di pulire a fondo questo elettrodomestico. Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mescolare mezzo bicchiere di aceto in 1 litro di acqua e versare, poi, il tutto in un flacone spray.

A questo punto, vaporizzate la miscela direttamente nel forno, lasciate agire per un po’, dopodiché, strofinate con una spugnetta imbevuta di acqua, concentrandovi soprattutto sui punti in cui le macchie sono più incrostate. Infine, risciacquate con un panno inumidito.

In alternativa, potete anche versare l’aceto in due ciotole, portarle ad ebollizione e metterle nel forno quando sono ancora fumanti. Lasciatele agire, poi, per circa 30 minuti, dopodiché, aprite lo sportello e risciacquate con acqua e aceto bianco lavando via tutto lo sporco.

Sale e bicarbonato di sodio

Un altro rimedio molto efficace prevede la combinazione di due ingredienti che sicuramente avrete in dispensa, noti proprio per la loro leggera azione abrasiva pulente, in grado di rimuovere le macchie di olio bruciato più ostinate. Di cosa stiamo parlando? Del sale e del bicarbonato!

Riempite, quindi, una ciotola per metà di sale grosso e per metà di bicarbonato di sodio e aggiungete un po’ d’acqua tiepida fino ad ottenere un composto pastoso. A questo punto, applicate il composto direttamente sulle macchie di olio bruciato e lasciatelo agire per almeno un’ora. 

Poi, strofinate con una spugnetta imbevuta e rimuovete l’incrostazione. Le macchie di olio saranno solo un brutto ricordo! Questi due ingredienti, inoltre, aiuteranno anche ad assorbire i cattivi odori nel forno, grazie alle proprietà assorbenti!

Limone

Dopo il bicarbonato, il sale e l’aceto, come poteva mancare all’appello il limone, noto proprio per le sue proprietà sgrassanti e pulenti? Inoltre, rilascia un profumo inebriante in grado di rimuovere tutti i cattivi odori dal vostro forno!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Ricavate il succo di 3 limoni e versatelo in una ciotola. Mettetela poi, nel forno e accendetelo a 180° per circa mezz’ora. Una volta raffreddato il forno, utilizzate un panno o un raschietto per rimuovere le incrostazioni ammorbidite dal succo di limone e risciacquate con un panno inumidito.

Noterete che il calore sprigionato avrà ammorbidito le incrostazioni permettendovi, così, di rimuoverle velocemente. In caso di macchie non molto ostinate, potete anche utilizzare direttamente la metà di un limone tagliato come se fosse una spugnetta e passarla direttamente sui punti dove lo sporco è più evidente.

Infine, risciacquate con acqua tiepida e aceto bianco per eliminare definitivamente le incrostazioni ormai ammorbidite.

Sgrassatore per forno fai da te

Infine, vediamo come realizzare uno sgrassatore per forno fai da te, il quale prevede la combinazione di più ingredienti ed e, quindi, più efficace. Munitevi di:

  • 2 limoni medi
  • 200 ml di acqua
  • 125 ml di aceto bianco di alcol
  • 125 gr di sale fino
  • 25 gr di sapone di Marsiglia puro in scaglie (facoltativo)

Iniziate con il tagliare i limoni in piccoli pezzi e riponeteli in una ciotola. Poi, aggiungete l’acqua e il sale e frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto, versatelo in un pentolino, aggiungete laceto bianco di alcol e le scaglie di sapone di Marsiglia e fate cuocere il tutto a fuoco lento per circa 15 minuti fino a quando il composto non avrà raggiunto una consistenza cremosa.

Lasciate raffreddare, travasate in un flacone e voilà: il vostro sgrassatore per il forno è pronto per l’uso! Vaporizzate la miscela sulle macchie presenti nel forno e il gioco è fatto!

Avvertenze

Vi ricordiamo di consultare sempre le istruzioni del produttore prima di cimentarvi nella pulizia del forno seguendo i rimedi suggeriti. Laddove necessario, ricordate di tenere staccare la spina per pulire in sicurezza.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.