Non buttare le SCORZE dell’ANGURIA! Ecco come riutilizzarle!

564
scorze-anguria-utilizzi

L’anguria o il cocomero, si sa, è il frutto estivo per eccellenza, in quanto è fresco e dissetante ed è, quindi, l’ideale per fare un aperitivo o uno spuntino nelle calde giornate d’estate.

Ricco di vitamine e minerali, però, il peso di questo frutto è costituito perlopiù dalla buccia, che spesso viene gettata e trattata come un inutile scarto, ignorando che può essere riutilizzata.

A tal proposito, oggi vedremo insieme come sfruttare gli scarti di anguria in cucina o in cosmesi.

In cucina

Innanzitutto, vediamo insieme i modi per usare gli scarti d’anguria in cucina. Dal momento che dell’anguria non si butta niente, in quanto anche la buccia è ricca di proprietà nutrizionali, scopriamo come riutilizzarla.

Marmellata di bucce di anguria

Sicuramente avrete provato tutte la marmellata di anguria, ma sapevate che esiste anche la marmellata alla buccia di anguria?

Prepararla è davvero molto semplice, in quanto dovete munirvi solo di:

  • 400 gr di bucce di anguria
  • 300 gr di zucchero semolato
  • 50 gr di zucchero a velo vanigliato
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • mezzo bicchiere d’acqua

Utilizzando un coltello, eliminate dalla buccia di anguria la parte verde e tagliate poi la buccia a piccoli tocchetti.

Metteteli in una pentola, dopodiché aggiungete tutti gli altri ingredienti tranne la cannella e cuocete il tutto a fuoco basso per almeno due ore.

Quando avrete ottenuto una sorta di crema, spegnete la fiamma e versate nella pentola anche il cucchiaino di cannella. Poi, mescolate e fate amalgamare tutti gli ingredienti.

Infine, travasate la marmellata in un barattolo di vetro e lasciatelo aperto fino a quando non sarà completamente raffreddata. Se la marmellata è troppo liquida, filtratela e tenete da parte il liquido che servirà per la prossima ricetta.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Bucce di anguria candite

Un altro modo per riutilizzare le bucce di anguria in cucina consiste nel candirle e utilizzarle, poi, per decorare sorbetti e dolci.

Prendete, quindi:

Sempre servendovi di un coltello, rimuovete la parte verde dalla buccia. Immergete, quindi, la scorza rimanente in una ciotola contenente acqua e sale e lasciatela in ammollo per circa 24 ore.

Vi consigliamo, però, di cambiare l’acqua ogni 6 ore circa. A questo punto, tagliate le bucce di anguria a listarelle e asciugatele accuratamente.

Nel frattempo, sciogliete in un pentolino 100 ml di acqua e lo zucchero e versate poi le listarelle di bucce fino a farle caramellare.

Infine, lasciatele raffreddare e il gioco è fatto! Quando le lasciate raffreddare, però, appoggiatele su una carta da forno bagnata così che non rischiate di farle attaccare.

In cosmesi

Una volta visto come utilizzare la buccia di anguria in cucina, vediamo insieme ora come riutilizzarla in cosmesi per preparare prodotti per la pelle.

Tonico per il viso

Per preparare il tonico per il viso, in grado di contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo, vi basterà estrarre il succo dalle bucce di anguria e versarlo in un contenitore di vetro.

E voilà: è pronto per l’uso! Prendete un batuffolo di cotone e applicatelo sulla pelle come fate solitamente con i tonici.

Questo tonico sarà utile anche per dare sollievo se avete esagerato con l’esposizione solare: spalmatelo sulla pelle e lasciatelo agire per circa 15 minuti, poi risciacquate. Sentirete subito la pelle più idratata.

Maschera idratante

Con il succo di buccia di anguria potete preparare anche una maschera idratante ed emolliente per il viso. Vediamo come!

Frullate, quindi, la parte bianca della buccia e applicatela sul viso effettuando dei movimenti circolari. Se poi volete renderla ancora più idratante ed emolliente, aggiungete anche un cucchiaino di miele e mescolate il tutto.

Lasciatela agire per circa 20 minuti e la vostra pelle vi sembrerà rinata!

Benefici

La buccia dell’anguria è ricca di vitamine A, C e B6, di minerali e di licopene, un antiossidante in grado di ritardare l’invecchiamento della pelle, di combattere le infiammazioni e di regolare la pressione sanguigna.

Inoltre, vanta proprietà astringenti e purificanti ed è utile, quindi, per eliminare le impurità della pelle. L’arginina presente al suo interno, invece, rallenta la formazione dei grassi.

Infine, è ricca di fibre e favorisce l’attività intestinale. Insomma: mai più da buttare!

Avvertenze

Si sconsiglia l’utilizzo di uno o più prodotti indicati se soffrite di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Per una pelle sempre al top!

Se siete in vena di provare altri rimedi fai da te per una pelle sempre al top, vi consigliamo altri post:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.