Il dado vegetale fatto in casa

122
dado vegetale ricetta

Il dado vegetale è un ingrediente molto utilizzato in cucina, sia per preparare un brodo veloce che per insaporire diverse portate: si tratta infatti di un esaltatore di gusto e sapidità in cui gli ingredienti principali dovrebbero essere le verdure ma molto spesso in quelli industriali sono ricchi di sostanze artificiali come aromi, addensanti e conservanti.

Il dado vegetale può essere allora preparata a casa: una scelta salutare ed economica che permette in alcuni casi di recuperare anche scarti di verdure che altrimenti andrebbero persi. Il dado vegetale fatto in casa si conserva in congelatore o in un vasetto chiuso ermeticamente, sotto forma di polvere o di cubetti come quello che si acquista già confezionato.

Genuino e naturale il dado vegetale fatto in casa si può conservare anche per diversi mesi grazie alla presenza del sale che deve essere dosato secondo un rapporto di 1:3 con le verdure, pesate da pulite (ad esempio ogni 750 grammi di verdure occorrono 250 grammi di sale)

Per preparare il dado vegetale occorre un mix di verdure fresche che può essere composto secondo il proprio gusto. Vi proponiamo alcune versioni:

Oppure

  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 200 grammi di zucca
  • 1 cipolla
  • 200 grammi di sedano
  • 5 pomodorini
  • prezzemolo

Ogni 750 grammi di verdure pulite occorrono 250 grammi di sale e due cucchiai di olio extra vergine di oliva. Agli ingredienti si possono aggiungere a scelta anche delle erbe aromatiche finemente tritate (oltre al prezzemolo) ma non c’è bisogno di cuocere il tutto con acqua perchè questa sarà naturalmente rilasciata dalle verdure.

Come si prepara il dado vegetale

Dopo aver lavato e pulito tutte le verdure scelte tagliale a pezzetti e pesale per assicurarti che siano 750 grammi così da poter aggiungere il sale. In una pentola versa sul fondo i due cucchiai di olio di oliva, tutte le verdure a pezzi e fai cuocere per 10 minuti trascorsi i quali aggiungi il sale (250 grammi, pari a 1/3 del peso delle verdure), mescola e copri con il coperchio continuando la cottura a fiamma medio-bassa per circa 1 ora.

Quando le verdure sono cotte, ancora calde, frulla tutto fino ad ottenere una crema omogenea utilizzando un frullatore ad immersione così da poter continuare la cottura nella stessa pentola: la crema di verdure così ottenuta deve infatti cuocere per almeno altri 20 minuti così da restringersi fino a staccarsi dai bordi della pentola.

Il composto così ottenuto va versato su una teglia precedentemente rivestita di carta forno e spatolato così da ottenere una “mattonella” omogenea. A questo punto si può scegliere se congelare il dado per conservarlo nel freezer o essiccarlo al forno per conservarlo come granulato in un vasetto.

Dado vegetale congelato. Dopo aver distribuito il composto sulla teglia ritaglia dei cubetti e, dopo che il composto si è raffreddato, fai rapprendere il tutto nel freezer; in alternativa alla teglia si possono usare le forme per il ghiaccio. Una volta rassodato stacca delicatamente i singoli dadi dalla carta forno, ricordando che resteranno sempre leggermente morbidi per la presenza del sale che non fa cristallizzare del tutto il composto. Adagia i dadi in un contenitore di plastica e conserva tutto nel freezer.

Dado vegetale essiccato. Dopo aver distribuito il composto sulla teglia metti in forno a 60°-70° per 8 ore così da far essiccare il tutto. Trascorso il tempo di essiccazione trita il dado e conservalo in un contenitore di vetro sterilizzato e chiuso ermeticamente.