Impetigine? Combattiamola con i rimedi naturali

rimedi naturali per impetigine

L’impetigine è una condizione patologica della pelle provocata da un’infezione batterica. Questo disturbo può risultare davvero sgradevole e creare anche una situazione di disagio nel mostrarsi in pubblico.

Generalmente, l’impetigine colpisce soprattutto soggetti dai 3 ai 18 anni, ma non è raro che interessi anche gli adulti. I principali responsabili di questa condizione sono lo streptococcus pyogenes e lo stafilococco aureo. Questi due batteri si diffondono nella pelle attraverso le aperture provocate da ferite e tagli, che possono variare da semplici graffi fino a lesioni più significative.

L’infezione è contagiosa e necessita dunque di alcuni accorgimenti da attuare quando si è in compagnia di altre persone per evitare la diffusione dei batteri da corpo a corpo. I sintomi di questo disturbo variano a seconda del soggetto interessato e comprendono: infiammazione dell’epidermide, rossore, sensazione di bruciore, prurito, formazione di pustole, croste e irritazione.

I segni dell’impetigine si manifestano di solito sul viso, nella zona compresa tra il naso e le labbra. È possibile però che si sviluppino in ogni punto del corpo. Ci sono molti rimedi naturali che possono aiutare a combattere l’impetigine e funzionano sia per gli adulti che per i più piccoli. Scopriamo i più efficaci.

Antibiotico naturale

Quando i batteri responsabili dell’impetigine entrano nella pelle, la loro azione può provocare una serie di disturbi e inestetismi. Per liberarsi dei problemi legati alla patologia, la miglior soluzione è spesso quella di assumere un antibiotico.

Esistono diversi oli medicinali che possono essere utilizzati per preparare delle soluzioni antibiotiche naturali. Il trattamento con queste particolari sostanze stimola la guarigione, dando risultati efficaci ed evidenti. Esse promuovono la rigenerazione della pelle e ammorbidiscono le crosticine.

Occorrente

  • Olio di cocco
  • Olio essenziale di tea tree
  • Olio di origano
  • Aglio

Procedimento

Mescolate un cucchiaino di olio di origano con un cucchiaino di olio di cocco e 10 gocce di olio essenziale di tea tree. A questo punto, aggiungete 10 spicchi d’aglio precedentemente tritati. Applicate la pasta così creata sull’area interessata e lasciatela in posa circa 30 minuti. Sciacquate poi con acqua tiepida. Ripete il trattamento 3 volte al giorno per una rapida scomparsa del problema.

Estratto di semi di pompelmo

L’impetigine che compare sul volto può causare imbarazzo, disagio e conseguente calo dell’umore. Il pompelmo è un frutto dalle rinomate proprietà antibatteriche e antiossidanti. L’estratto ricavato dai suoi semi costituisce un ottimo rimedio casalingo per combattere questa infezione e prevenire la diffusione degli agenti patogeni.

Agisce come un disinfettante e riduce infiammazione e rossore della pelle. Ammorbidisce inoltre le crosticine e ne facilita la rapida caduta. L’estratto di semi di pompelmo stimola inoltre la circolazione sanguigna promuovendo la rigenerazione cellulare dell’epidermide danneggiata.

Occorrente

  • Estratto di semi di pompelmo
  • Batuffoli di cotone

Procedimento

Impregnate un batuffolo di cotone con dell’estratto di semi di pompelmo. Passatelo delicatamente su tutte le zone colpite da impetigine e lasciate che agisca per circa un’ora. L’assorbimento della sostanza all’interno della pelle aiuterà ad uccidere gli stafilococchi. Effettuate questa operazione due volte al giorno e avrete presto notevoli risultati.

Miele di manuka

Il miele di manuka è un prodotto originario della Nuova Zelanda. Riesce a combattere contro i batteri più resistenti con grande successo. Per questo motivo tratta in modo efficace anche l’impetigine. Utilizzare il miele di manuka può accelerare l’andamento della guarigione delle pustole doloranti.

Alcuni studi medici hanno infatti dimostrato che questo ingrediente riesce a creare le condizioni ambientali che supportano il naturale processo di risanamento, bilanciando anche il pH della pelle. La forza antibatterica del miele di manuka inibisce l’azione dei batteri responsabili dell’impetigine. Inoltre lenisce e nutre la pelle.

Occorrente

  • Miele di manuka
  • Batuffolo di cotone
  • Garza adesiva

Procedimento

Lavate bene la zona infetta con dell’acqua tiepida. Dopo averla asciugata, copritela interamente con il miele di manuka e posizionate il cotone al di sopra. Coprite il tutto con una garza adesiva e attendete almeno 1-2 ore. Se vi è più comodo, potete anche scegliere di svolgere questa operazione la sera e lasciare in posa il trattamento per tutta la notte. Continuate ogni giorno fino alla risoluzione del problema.

Ai pazienti colpiti da impetigine viene inoltre raccomandato di evitare di toccare le zone di pelle infette e di lavare spesso le mani. È importante poi bere molta acqua e non grattare via le pustole o le croste ancora dure. Queste piccole attenzioni, affiancate dai rimedi naturali, costituiscono la giusta strada per liberarsi facilmente dall’impetigine. Scegliete il metodo che preferite per sconfiggere ogni fastidio.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!