La dieta del riso

122

La dieta del riso è un regime alimentare ideato e sviluppato da un medico tedesco, Walter Kempner, per ottenere una perdita di peso nel giro di 4 settimane sfruttando quattro proprietà principali del riso: alto potere saziante, ricchezza di fibre che regolarizzano l’intestino, stimolazione della diuresi e poche calorie.

La dieta ideata da Kempner inizialmente era indirizzata a grossi obesi ma ben presto si è rivelata indicata anche per chi soffre di ipertensione e diabete e per chi ha necessità di perdere del peso abbastanza rapidamente e soprattutto vuole snellire e appiattire la pancia.Questa dieta si divide in due fasi fondamentali: dopo un primo impatto di soli 800 kcal per ottenere una disintossicazione dell’organismo si passa ad una fase più bilanciata da 1200 calorie e l’introduzione di verdure e ortaggi, carboidrati e  pesce.

La dieta del riso, come detto, sfrutta le proprietà benefiche di questo cereale che, indipendentemente dalla varietà, apporta 330 kcal ogni 100 grammi, è ricco di potassio ma povero di sodio e, per questo, riesce a stimolare la diuresi e purificare il corpo; è povero di grassi e di proteine (quest’ultime vengono perse durante il processo di lavorazione) ma il vantaggio maggiore quando si è a dieta è l‘alto potere saziante del riso rispetto alla pasta. Durante la cottura il riso assorbe molta acqua e si gonfia e riesce a saziare di più rispetto alla pasta anche se assunto in peso minore, inoltre – aspetto da non sottovalutare in dieta – anche visivamente un piatto di riso alla fine sembra più abbondante.

Povera di sodio e di grassi ( 5 grammi o meno al giorno) la dieta del riso nella prima fase di disintossicazione da 800 calorie permette un calo significativo di peso causato dal basso apporto calorico e dalla perdita soprattutto di liquidi, utilizzare poi il riso integrale permette ancor più facilmente di sgonfiarsi. Le prime 2 settimane saranno molte dure e metteranno alla prova la forza di volontà, non solo per le restrizioni ma anche per la monotonia alimentare.

Ecco 5 esempi di colazione, pranzo e cena da alternare nei primi giorni di dieta.

Colazione della dieta del riso

Esempio 1: 1 tazza di riso integrale bollito – 1 tazza di frutta fresca – Caffè o tè non zuccherato

Esempio 2: 1 tazza di riso integrale – mezzo melone – 1 fetta di pane integrale tostato – Caffè o tè non zuccherato

Esempio 3: 1 tazza di farina d’avena – 3 prugne cotte – Caffè o tè non zuccherato

Esempio 4: 1 tazza di riso integrale – 1 bicchiere piccolo di succo d’arancia – 2 fichi o prugne secche – Caffè o tè non zuccherato

Esempio 5: 1 tazza di riso integrale – 1 fetta sottile di prosciutto cotto – mezza mela – Caffè o tè non zuccherato

Pranzo della dieta del riso

Esempio 1: 1 tazza di riso integrale con una tazza di verdure miste – mezza tazza di ricotta a basso contenuto di grassi adagiata su una foglia di lattuga – Caffè o tè non zuccherato.

Esempio 2: 1 tazza di riso integrale servito con una tazza di cavolo bollito – 1 bicchiere di latte scremato.

Esempio 3: 1 tazza di riso integrale – mezza tazza di ricotta a basso contenuto di grassi con un pomodoro – Caffè o tè non zuccherato.

Esempio 4: 1 tazza di riso integrale – 1 tazza di pomodori stufati – carote crude o cavolfiore – 1 bicchiere di latte scremato.

Esempio 5: 1 tazza di riso integrale – Insalata mista (quantità due tazze) di pomodoro, radicchio, carote, cetriolo e ravanello – Caffè zuccherato o tè o latte scremato (una tazza).

Cena della dieta del riso

Esempio 1:1 tazza di riso integrale – 1 fetta di petto di pollo arrostita – mezza tazza di carote bollite – 1 pera fresca – Caffè o tè non zuccherato.

Esempio 2: 1  fetta di petto di pollo in brodo con riso – 1 pomodoro fresco – 2 prugne fresche – Caffè zuccherato, tè o latte scremato (una tazza).

Esempio 3: Mezza tazza di Pilaf russo (unire una tazza di riso già cotto a mezza tazza di pomodori freschi tagliati a dadini e a una porzione di agnello, pollo o vitello – Insalata di cavoli, cetriolo, ravanelli e pomodoro – mezza tazza di macedonia di frutta fresca.

Esempio 4: Mezza tazza di riso integrale con agnello in casseruola – 1 tazza di cavolo cotto – mezzo melone cantalupo – Caffè o tè non zuccherato.

Esempio 5: 1 fetta di vitello con verdure con una tazza di riso integrale – mezza tazza di fagioli – mezzo pompelmo – Caffè o tè non zuccherato.

Nella seconda fase di dieta del riso, quella da 1200kcal, prevede l’introduzione di proteine magre come formaggi freschi (ricotta, primosale) e pesce (merluzzo, cernia, sogliola) da cucinare al vapore o alla griglia senza grassi aggiunti; questi alimenti da inserire nei pasti d’esempio potranno essere mangiati massimo 2 volte a settimana.