Micoterapia e diabete

188
funghi-micoterapia-diabete

Il termine micoterapia ci riporta alla micosi, ma in questo caso non stiamo parlando di un rimedio per la cura dell’infezione dell’unghia.

La micoterapia è la scienza che studia e utilizza a scopi medicali le proprietà biologiche dei funghi, per migliorare la salute e il benessere degli uomini. E’ una sorta di medicina dolce in alternativa a terapie farmacologiche più aggressive.

In questo caso la micoterapia è impiegata come rimedio per abbassare il diabete. Vediamo insieme in che modo.

I tipi di diabete

Oggi 1 italiano su 3 soffre di diabete. Questa malattia cronica è favorita da un difetto dell’insulina (l’ormone che regola entrata e utilizzo del glucosio per evitare di farlo sedimentare nel sangue), che porta l’aumento del glucosio nel sangue e alterazione del metabolismo di zuccheri e grassi.

Esistono come sappiamo due tipi di diabete:

  • Tipo 1: quando l’organo pancreas non riesce più a produrre insulina a causa di un cattivo funzionamento del sistema immunitario. E’ il tipo di diabete più diffuso nei bambini e giovani
  • Tipo 2: la produzione di insulina c’è, ma è l’organismo a non rispondere correttamente alla sua azione. E’ il diabete degli adulti, in genere nelle persone obese over 40. Negli ultimi anni si sta diffondendo anche tra i giovani a causa di stili di vita sbagliati, alimentazione non sana e poca attività fisica

Esistono i casi in cui il diabete risulta genetico e in questi casi l’unica cosa da fare è tenerlo sotto controllo ed evitare di farlo alterare. Il diabete di tipo 1 spesso si cura con l’alimentazione, nel secondo caso invece c’è il ricorso ai farmaci. Le nuove frontiere della medicina propongono un’alternativa dolce al diabete: la micoterapia. Ovviamente prima di qualsiasi intervento si consiglia il parere di uno specialista.

Micoterapia contro il rischio diabete alto

I valori nella norma del diabete sono stimati fra i 60 e i 100 milligrammi per decilitro di sangue. Quando si supera questo limite (anche dopo aver effettuato le analisi a digiuno da 8 ore), significa che c’è qualche anomalia e bisogna intervenire.(vedi Free Style: nuova tecnologia per misurare il diabete).

Per riportare i valori della norma si può agire sul fronte medicina dolce: la micoterapia, che sfrutta la proprietà dei funghi per arginare il pericolo diabete abito.

Quali sono i funghi coinvolti nel combattere il diabete? Di seguito ecco alcune tipologie, coltivate rigorosamente in apposite fungaie:

  • Agaricus: abbassa la glicemia
  • Cordyceps: previene e tratta il diabete alto
  • Maitake: effetto positivo sul diabete alto e quello di tipo 2
  • Reishi
  • Coprinus: protegge le cellule del pancreas coinvolte nella produzione di insulina. Inoltre previene l’iperglicemia e promuove il metabolismo degli zuccheri. E’ un aiuto concreto sia nella prevenzione che nel trattamento di soggetti già diabetici

I funghi terapeutici si trovano in commercio in varie forme:

  • compresse
  • capsule
  • polvere

La cura è per circa tre mesi, l’assunzione è di almeno 2 grammi al giorno di micoterapici, esclusi gli eccipienti. Prima di qualsiasi terapia e cura fai da te non dimenticate il consulto medico.