Prurito alle gambe

387
prurito gambe

Il prurito alle gambe è un disturbo abbastanza comune e può dipendere da diverse cause. Avvertire la sensazione pruriginosa agli arti inferiori può avere cause banali o essere legata a qualche problema più serio. Il prurito alle gambe si concentra soprattutto di notte, ma anche durante la giornata “grattarsi” può diventare un vero e proprio grattacapo.

Quali sono le cause del prurito alle gambe? Come rimediare al problema? Scopriamolo insieme.

Prurito alle gambe

Il prurito alle gambe è un sintomo che si riscontra in diverse situazioni, più o meno serie. Tra le più comuni riscontriamo:

  • semplice secchezza cutanea
  • punture di insetti
  • dermatite atopica e dermatite da contatto
  • orticaria
  • psoriasi
  • assunzione di alcune categorie di farmaci (barbiturici, aspirina etc)
  • esposizione errata e prolungata al sole
  • colestasi gravidica (in gravidanza)
  • ansia e stress
  • sbalzi ormonali
  • sforzo fisico
  • bagni e docce con prodotti aggressivi
  • disidratazione
  • problemi nutrizionali
  • herpes zoster
  • disturbi al fegato
  • problemi al sistema nervoso
  • problemi alla tiroide
  • disturbi della circolazione sanguigna
  • disturbi della pressione
  • insufficienza renale
  • diabete mellito

Alcuni di questi disturbi può accentuarsi a contatto con l’acqua (prurito acquagenico). Nei casi più gravi al prurito si accompagnano altri sintomi tipici come formicolio alle gambe e senso di gonfiore e pesantezza agli arti inferiori, oppure ancora:

  • ponfi
  • bollicine
  • croste
  • lividi
  • ematomi
  • brufoli

E’ importante rivolgersi allo specialista se i sintomi si prolungano nel tempo e coinvolgono anche altre zone del corpo.

Rimedi per il prurito alle gambe

Esistono diversi rimedi per alleviare il prurito alle gambe, quando la causa non è un problema serio di salute. Quando il prurito agli arti inferiori dipende dalla pelle secca è importante agire con detergenti nutrienti, idratanti, non aggressivi e far una camminata di 20 minuti al giorno.

Inoltre diventa fondamentale bere molta acqua e non farsi docce e bagni con acqua eccessivamente calda. Un altro aiuto  può essere l’esfoliazione della pelle con prodotti naturali. In caso di dermatiti e psoriasi può essere utile aggiungere l’uso di abbigliamento con fibre non sintetiche (cotone e lino).Idratare la pelle con una crema anti-prurito a base di aloe o altre sostanze naturali (come menta piperita, miele e cannella).

Se non si hanno risultati nel giro di qualche giorno è necessario rivolgersi al medico che potrebbe prescrivervi delle pomate cortisoniche, antistaminici per bocca o ricorrere a terapie specifiche per trattare il problema. Potrebbero essere utili delle analisi o esami per scongiurare disturbi patologici epatici, neurologici o altro genere.

Quando il problema si presenta in gravidanza, valgono gli stessi consigli e in più possono essere allevianti impacchi di acqua fresca. Chiedere consiglio al ginecologo ed evitare di sudare in modo eccessivo.

Ricette fa da te per il prurito alle gambe

Quando il problema del prurito alle gambe dipende da cause non patologiche come secchezza cutanea, abiti, sforzo fisico etc è possibile ricorrere a sostanze naturali e rimedi omeopatici che potete preparare in casa. Vediamo i più diffusi e conosciuti:

  • bicarbonato: preparate un bagno tiepido con 200 g di prodotto e immergere le gambe per 20 minuti
  • aceto: in una bacinella acqua tiepida e una tazza di aceto. Immergere le gambe per 20 minuti
  • sali di epsom: scioglierli in acqua e immergervi le gambe
  • liquirizia: applicare sulle gambe la tintura madre o un infuso preparato portando ad ebollizione un cucchiaio di radice di liquirizia
  • lavanda: massaggiare sulle gambe l’olio essenziale di questa sostanza
  • camomilla: preparare un decotto con 3 cucchiai di infuso e trattare la zona pruriginosa

Altri rimedi utili sono i fiocchi di avena e tante altre sostanze con proprietà antinfiammatorie, emollienti e antisettiche.