Mai più puzza di muffa in casa con questi trucchetti casalinghi!

902
puzza-di-muffa

Abbiamo appena finito di pulire la nostra casa, eppure c’è ancora una puzza strana che non vuole proprio andare via.

Quante volte vi è capitato?

Spesso, infatti, questa puzza potrebbe provenire dalla muffa che si è depositata in casa, la quale provoca un odore per niente piacevole da sentire.

La causa primaria dell’odore di muffa è la scarsa ventilazione degli ambienti troppo chiusi e umidi.

Una volta, quindi, individuata la muffa in casa, è necessario rimuoverla non solo per rimuovere i cattivi odori ma anche perché può essere davvero dannosa per la salute.

Se la puzza persiste, però, ci sono alcuni ingredienti naturali per eliminare il cattivo odore di muffa dagli ambienti chiusi della vostra casa.

Vediamo insieme quali sono!

N.B Utilizzare guanti e mascherina durante l’operazione di pulizia. Seguire sempre le indicazioni di produzione prima di pulire le superfici.

Aceto di vino

Tra i rimedi della nonna utili per rimuovere il cattivo odore dovuto alla presenza di muffa in casa c’è l’aceto di vino.

Questo ingrediente che sicuramente avrete in dispensa, infatti, sembra essere davvero molto efficiente per neutralizzare i cattivi odori.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Aggiungete, quindi, un bicchiere di aceto in un secchio con l’acqua che poi utilizzerete per lavare il pavimento.

Oppure, versatelo in una ciotola e posizionatela in un angolo della stanza in cui si percepisce il cattivo odore di muffa.

E la puzza sarà solo un brutto ricordo!

Bicarbonato di sodio

Allo stesso modo dell’aceto, anche il bicarbonato è un rimedio naturale noto per la sua capacità di neutralizzare i cattivi odori e di assorbire anche l’umidità.

In questo caso, quindi, aggiungete una manciata di bicarbonato in una ciotola e collocatela negli angoli della stanza in cui volete rimuovere il cattivo odore.

Per un’azione più efficace e per rendere la vostra stanza più profumata, potete aggiungere anche la cannella o il caffè in grani.

Chicchi di caffè

Un altro rimedio per eliminare l’odore di muffa consiste nell’utilizzare i chicchi di caffè.

Prendete, quindi, alcuni chicchi di caffè tostati e metteteli in una piccola ciotola. Poi, posizionatela nella stanza in cui volete rimuovere il cattivo odore di muffa.

In alternativa, potete anche aggiungere il caffè macinato in un sacchetto di stoffa o di organza e posizionarlo negli angoli della stanza.

Il forte odore dell’aroma del caffè aiuterà a coprire il cattivo odore e ad assorbire l’umidità.

Cannella

Ma quanto è bello l’odore della cannella? Tantissimo!

Questa spezia, però, oltre a profumare molto, aiuta anche ad assorbire i cattivi odori grazie all’altro contenuto di oli essenziali antimicrobici.

Come nei metodi precedenti, tutto ciò che dovrete fare è versare un po’ di polvere di cannella in alcuni sacchetti di cotone o di stoffa e posizionarli nei punti della casa più umidi.

Vaniglia

Come la cannella, anche la vaniglia è un ingrediente dal profumo inconfondibile in grado non solo di assorbire i cattivi odori ma anche di portare un’esplosione di profumo.

Il suo forte aroma, infatti , è davvero utile per eliminare l’odore di muffa soprattutto negli spazi ristretti, chiusi e privi di ventilazione.

Bagnate, quindi, un batuffolo di cotone con alcune gocce di essenza di vaniglia e inseritelo in un piccolo sacchetto.

A questo punto, collocate il sacchetto nel punto che più preferite.

Succo di limone

Il profumo di limone è associato da sempre alla freschezza e alla pulizia.

Per questo, potete utilizzarlo in questi casi per liberarvi dai cattivi odori e rendere la vostra casa naturalmente più profumata.

Ricavate il succo di due limoni e aggiungetelo in un contenitore con acqua tiepida. Create, quindi, una miscela con metà parte di acqua e metà di succo di limone.

Utilizzate, poi, la soluzione così ottenuta per lavare i pavimenti e le superfici della stanza in cui c’è il cattivo odore di muffa.

La vostra casa sarà più profumata che mai!

Sale marino

Infine, ecco l’ultimo rimedio che vogliamo consigliarvi: il sale marino.

Questo ingrediente, come il bicarbonato e l’aceto, non ha un odore piacevole di suo. Tuttavia, è in grado di assorbire l’umidità e i cattivi odori che ne derivano.

Il sale, infatti, viene utilizzato anche per creare un deumidificatore naturale in grado di mantenere bassi i livelli di umidità in casa.

Prendete, quindi, una ciotola e inserite al suo interno il sale marino. Posizionatela, poi, nei punti della stanza in cui si sviluppa di più l’umidità e la muffa.

Cambiate, poi, la ciotola ogni 4/5 giorni così da avere del sale sempre asciutto in grado di assorbire umidità.

Come evitare l’odore di muffa

Una volta visto come eliminare l’odore di muffa in casa, vale la pena vedere insieme alcuni consigli per evitare la formazione di muffa e, quindi, il cattivo odore che ne deriva.

Non basta, infatti, solo coprire i cattivi odori ma prevenirli così da tutelare la nostra salute e la salubrità della nostra casa.

Arieggiare le stanze

Per mantenere la casa profumata ed evitare la formazione di odore di muffa, tutto ciò che bisogna fare è evitare che si formi l’umidità.

Lasciate, quindi, finestre e porte aperte tutti i giorni per circa un’oretta così da permettere il giusto ricambio di aria.

Inoltre, non lasciate asciugare i vestiti bagnati all’interno delle stanze della vostra casa e non riponeteli mai bagnati negli armadi.

Controllare le perdite di acqua

L’eccessiva umidità delle stanze è dovuta, talvolta, a perdite di acqua. Per questo controllate periodicamente se ce ne sono.

In caso ci siano, vi consigliamo di consultare un tecnico e di provvedere a una riparazione professionale.

Utilizzare un deumificatore

Gli ambienti interni tendono ad essere soggetti alla formazione di umidità a causa di alcune attività quali cucinare e lavarsi che immettono nell’aria vapore acqueo.

Per questo, potrebbe essere utile usare alcuni deumidificatori in grado di assorbire l’umidità in eccesso.

A tal proposito, vi ricordiamo che potete utilizzare anche il sale da cucina che può fungere da deumidificatore naturale, come nel rimedio descritto sopra.

Avvertenze

In caso di perdite o guasti, è sempre necessario chiamare un addetto alla manutenzione.

Contattare uno specialista anche in caso di muffe nere che si sono già formate; queste infatti possono essere dannose per la salute.

Consigli per la vostra casa

Se avete voglia di conoscere altri consigli per la vostra casa, vi consigliamo altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.