9 benefici della radice di Ashwagandha

4.027 views
ashwagandha

Se state cercando un metodo per ricaricarvi di energia, sembrare più giovani e trattare disturbi patologici, l’Ashwagandha è forse la pianta che fa per voi.

Questa radice ha numerosi benefici per la nostra salute. In India è conosciuta come “la forza dello stallone” perché è abitualmente usata per rinforzare il sistema immunitario dopo una malattia.

L’Ashwagandha è spesso collegata al ginseng grazie alla sua capacità di potenziare l’energia e diminuire i livelli di stress.

Tiroide

L’Ashwagandha è fantastica per migliorare la salute della tiroide. Gli scienziati ancora non riescono a spiegarsi il perché, ma hanno notato che questa pianta è in grado di bilanciare i livelli di ormoni nel sangue.

La cosa più sorprendente, è che l’Ashwagandha riesce ad aiutare sia i soggetti affetti da ipertiroidismo che quelli affetti da ipotiroidismo, riuscendo ad aumentare e diminuire gli ormoni responsabili del problema. La sua azione sulla tiroide è probabilmente dovuta alla capacità di contrastare i radicali liberi.

Sistema immunitario

Nonostante questa pianta abbia numerose proprietà curative, la più riconosciuta è quella di rinforzare il sistema immunitario. Alcune ricerche hanno rivelato come l’Ashwagandha aumenti la produzione di globuli bianchi nel sangue. Per questo motivo, ha un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie.

È la pianta più efficace nel rimettere in sesto l’organismo dopo una debilitazione.

Insonnia

L’Ashwagandha è molto efficace nel trattamento del’insonnia. Ringiovanisce i nervi e produce energia in grado di aiutare il corpo a rilassarsi fino ad addormentarsi.

Cuore

Questa pianta migliora la salute del cuore e riduce il rischio di malformazioni cardiache dovute a vari fattori. Stimola la corretta circolazione sanguigna, prevenendo il rischio di grumi nelle arterie. Inoltre, regola il livello di zucchero nel sangue e riduce il colesterolo. Aiuta anche a regolarizzare la pressione del sangue.

Stress

L’Ashwagandha ha una considerevole capacità di alleviare lo stress. L’invecchiamento precoce, dovuto a tensioni nervose di natura cronica, possono portare all’aumento dello stress ossidante.

Questo stress è contrastato con successo dal forte potere antiossidante dell’Ashwagandha che può essere paragonato alle medicine usate per trattare depressione e ansia.

Sistema nervoso

Questa radice protegge le cellule del sistema nervoso dagli effetti deleteri del contesto ambientale. È un trattamento alternativo molto efficace per una grande varietà di malattie degenerativa, come Alzheimer e Parkinson. L’Ashwagandha aiuta notevolmente la rigenerazione di assoni e dendriti del nostro sistema nervoso.

Fornisce inoltre supporto nella ricostruzione delle sinapsi: le giunzioni in cui la cellula nervosa comunica con un’altra cellula. Questa pianta è in grado anche di promuovere la crescita di nuove unità cellulari.

Afrodisiaco

Alcuni medici prescrivono l’Ashwagandha anche per curare problemi legati alla sessualità e all’infertilità. Essa ripristina la libido maschile, tratta l’impotenza e aumenta la quantità di sperma dell’uomo. Inoltre, questa pianta fornisce una notevole energia in grado di migliorare le performance sessuali.

L’ashwagandha calma anche la mente, migliorando l’umore. Così da aumentare il desiderio sessuale.

Cancro

L’estratto di Ashwagandha ha proprietà nella prevenzione del cancro. È stato infatti dimostrato che questa radice inibisce la proliferazione delle cellule cancerogene, soprattutto quelle di seno, stomaco, polmoni e colon. Si pensa che questa capacità sia dovuta alle sue capacità antiossidanti e di rinforzo del sistema immunitario.

Il trattamento con Ashwagandha è correlato infatti all’aumento dei globuli bianchi nell’organismo che proteggono il corpo dalle invasioni di agenti patogeni esterni. Un altro metodo dell’Ashwagandha di contrastare i tumori è dovuto alla sua abilità di fermare i vasi sanguigni che portano nutrimento alle cellule cancerogene.

Energia

Molti studi hanno dimostrato come l’Ashwagandha riesca ad incrementare l’energia durante lavori fisici. Può infatti perfezionare le funzioni del cervello e ridurre il dolore corporeo.

Grazie a queste sue capacità, l’Ashwagandha stimola la concentrazione, la motivazione e aiuta quindi ad ottenere maggiori risultati nello studio.

L’estratto di questa pianta aiuta i muscoli a sentire meno lo sforzo, aumentando al contempo l’apporto di energia ai tessuti. Per questo motivo, può essere un grande alleato per gli atleti o per chi ha difficoltà a rimanere fisicamente attivo per molto tempo.

Come usare l’Ashwagandha

L’estratto di questa pianta è disponibile in polvere, complesse o formato liquido. L’uso tradizionale prevede la scelta della polvere mischiata a latte caldo e miele, presa prima di andare a letto.

Aiuterà a calmare tutto il corpo favorendo anche il sonno. Un pratico formato da poter assumere è quello delle compresse, facilmente reperibili nelle erboristerie, che risultano comode anche per chi è spesso fuori casa o non ama il sapore dell’infuso di Ashwagandha.

In generale, sono raccomandati 1 o 2 cucchiaini o 5-6 grammi di estratto al giorno, per beneficiare di tutte le sue fantastiche proprietà.

Nonostante sia un prodotto naturale tendenzialmente innocuo, l’ashwagandha può interagire negativamente con alcuni farmaci. Un consumo eccessivo, inoltre, potrebbe causare nausea o diarrea. Per questo motivo, prima di iniziare in trattamento con l’ashwagandha per risolvere qualche patologia, rivolgetevi sempre a un buon professionista.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!