Strip&Fue contro la perdita di capelli

71
calvizia trapianto strip fue

Quasi 9 uomini su 10 soffrono di calvizia o perdita di capelli. Da cosa dipende? Da un ormone sessuale maschile, il diidrosterone, nella sua forma attiva. Fin dall’adolescenza alcuni uomini notano già una leggera stempiatura della chioma fino ad arrivare a una testa completamente calva.

In genere come si affronta il problema? Si fa spesso ricorso ai farmaci, tra cui il minoxidil, che rallenta la caduta dei capelli. Un altro trattamento molto comune è Crescina (che in alcuni casi ha anche arrestato la caduta).

Utili in caso di carenza anche diversi integratori a base di Vitamina B6, acido folico, biotina, magnesio ecc. Ultimo prodotto sul mercato è uno shampoo alla caffeina (Alopecin: verità o bugia?). Se tutti questi rimedi non hanno risolto il problema o perchè non si è intervenuti in tempo sul problema, allora è il caso di ricorrere allo Strip&Fue. Di cosa si tratta? Vediamo nello specifico.

Strip&Fue: l’efficacia del trapianto

Di trapianti di capelli ne abbiamo sentite tante, da tecniche più invasive a quelle più cruenti. Anche personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport hanno fato ricorso a trapianti di ricrescita dei capelli (uno dei casi più recenti riguarda l’ex allenatore della Nazionale Antonio Conte).

Attualmente sono due quelle consigliate e ampiamente diffuse tra i soggetti affetti da calvizia. Esse sono: Strip (chiamato anche Fut) e il Fue.

Queste due tecniche in praticano operano su due zone specifiche della testa, ovvero spostano, nel vero senso del termine, i capelli dalla zona occipitale a quella superiore del cuoio capelluto.

La parola Strip sta infatti ad indicare il prelievo di una striscia di capelli dalla zona occipitale (che poi viene saturata con una cicatrice lineare praticamente invisibile). Questa striscia viene selezionata a microscopio (prelevando solo i capelli “sani”) e impiantata nella zona superiore dove mancano i capelli. Questa zona in genere è la tempia.

E la Fue? Quest’altra tecnica consiste nel prelievo singolo di ogni capello grazie all’utilizzo di un bisturi circolare e impiantato nella zona glabra. La zona da dove vengono prelevati i capelli deve essere totalmente rasata. Il prelievo con il bisturi lascerà dei puntini rossi che saranno invisibili alla ricrescita del capello nel bulbo.

e-trapianto-capelli-calvizia

La calvizia non provoca dolore ai capelli. Se avvertiamo senso di fastidio, come un dolore al capelli che interessa il bulbo o la base della cute siamo in presenza di un altro problema (vedi Tricodinia: cause e rimedi del dolore ai capelli).

Costi e Risultati

E’ importante sapere che queste due tecniche dello Strip&Fue devono essere fatte da personale esperto e professionale. Rivolgersi a mani esperte e Centri Specializzati è garanzia dei migliori risultati.

L’intervento è abbastanza costoso, in media va dagli 800 ai 1600 euro, ma molto dipende dalla zona da trattare. Più è grande l’area soggetta a calvizia più i costi lieviteranno.

L’intervento viene fatto in anestesia locale e successivamente il paziente dovrà sottoporsi a dei controlli di monitoraggio per osservare l’andamento dei risultati.

In genere nel 90% dei casi queste tecniche risolvono il problema. Come mai queste tecniche hanno dei risultati così eccellenti? Semplicemente tutto dipende dalla tecnica, dalla sua caratteristica fondamentale, che prevede una non caduta dei capelli trapiantati (perchè non sono più sensibili all’azione del testosterone). Vedi anche differenza calvizia maschile e femminile.

Tecniche all’avanguardia che garantiscono dei risultati eccellenti e stanno riducendo sensibilmente il problema della calvizia. La ricerca è sempre in continuo aggiornamento, alcuni studi stanno potenziando altre tecniche importanti come:

  • ricrescita dei capelli con le cellule staminali
  • clonazione dei follicoli (da un solo follicolo dividendolo si potranno ottenere più capelli)

E voi cosa aspettate? Rivolgetevi al Centro più vicino per una consulenza.