Come eliminare i tarli dai mobili?

59906
tarli-armadi

Lucentezza ed eleganza: il legno è un materiale meraviglioso per arredare la nostra casa, ma capita che può diventare la casa dei terribili tarli.

I tarli sono insetti xilofagi, cioè si nutrono di legno, e amano gli ambienti caldi e umidi. Nonostante in molti li confondano con tarme e termiti, sono un insetto ben diverso, grande pochi millimetri e che depone le sue uova proprio all’interno dei nostri mobili o cassetti in legno.

I fori che spesso troviamo sulla superficie sono i buchi attraverso cui la larva, dopo la metamorfosi, esce dal legno.

Oltre ai fori, altri indizi di un’infestazione da tarli, sono scricchiolii del legno, una polvere sottile e chiara intorno ai fori e maggior fragilità del mobile.

Vediamo insieme quali sono i rimedi naturali più efficaci per sconfiggerli!

N.B: i rimedi naturali che ti proponiamo sono utili e molti efficaci, ma a volte non bastano, soprattutto se l’infestazione è in stato avanzato.

In tal caso, e se il mobile è particolarmente di valore, potete rivolgervi a uno specialista o acquistate uno specifico prodotto antitarli.

Cannella e alloro

Buon odore e super efficacia! La cannella, in combinazione con l’alloro, è uno dei rimedi più comuni contro i tarli del legno.

Per utilizzarlo, prendete della cannella in polvere e delle foglie secche di alloro e mettetele in un vari piccoli sacchetti di cotone. Chiudete i sacchetti con un nastro e posizionateli all’interno dei mobili aggrediti dai tarli.

I tarli, infatti, odiano il profumo di questi ingredienti e abbandoneranno il tuo mobile alla ricerca di un ambiente più ospitale dove vivere.

Agrumi

Limone e arance: non solo un alimento!
Per usarle contro i tarli, prendete la loro buccia e lasciatela essiccare al sole (se è estate) o vicino al termosifone (se è inverno).

Tagliate le bucce in piccoli pezzettini e metteteli in sacchetti di cotone, chiusi da un nastro.

Lasciate i sacchetti all’interno dei mobili per sfruttare la naturale azione repellente degli agrumi nei confronti di questi fastidiosi insetti!

Olio essenziale di cedro

L’odore del cedro non è solo un piacevole profumo per il nostro naso, ma anche un’utilissima arma contro i tarli.

Prendete della vodka secca e versatene 10ml in un bicchiere. Aggiungete 5ml d’acqua e 10 gocce di olio essenziale di cedro.

Imbevete del composto dei batuffoli di cotone e passateli lungo tutta la superficie in legno, insistendo particolarmente intorno ai fori.

Poi, lasciate altri batuffoli pienamente imbevuti del composto all’interno del mobile per prolungare l’effetto repellente del rimedio.

La combinazione tra cedro e alcol della vodka farà sì che il profumo assuma note particolarmente fastidiose per i tarli che abbandoneranno il mobile infestato.

Aglio

Non sarà profumato come l’olio essenziale di cedro, ma l’aglio è un rimedio naturale potentissimo contro i tarli.

Prendete alcuni spicchi e strofinateli sul mobile. Poi chiudete qualche spicchio in un sacchetto di cotone e lasciatelo all’interno del mobile.

In alternativa, se il mobile è piccolo, chiudetelo in una busta in plastica insieme a molti spicchi d’aglio per circa 2 giorni. Poi, sciacquate il mobile con acqua e succo di limone.

Lavanda

Alleato fondamentale nella lotta a diversi tipi di insetti, la lavanda è efficace anche contro i tarli.

Avete due modi per poterla utilizzare. Il primo consiste nel prendere dei fiori di lavanda freschi e chiuderli in sacchetti di cotone o tela. Lasciate poi i sacchetti all’interno dei mobili affinché l’odore di lavanda possa diffondersi pienamente.

L’altro metodo consiste nell’utilizzare l’olio essenziale alla lavanda, diluendone 10/12 gocce in un bicchiere d’acqua e spruzzare il composto all’interno del mobile con l’aiuto di un vaporizzatore.

La lavanda ha infatti una forte azione repellente nei confronti dei tarli e vi aiuterà a liberarvene velocemente e con poco sforzo!

Aceto bianco e limone

Un classico per la pulizia degli arredi di casa: usare una combinazione di aceto bianco e succo di limone è utile anche contro le infestazioni del legno.

Diluite un misurino di aceto bianco in un litro d’acqua e aggiungete mezzo bicchiere di succo di limone. Impregnate del composto una spugnetta e, con il suo lato non abrasivo, passatela sul legno.

L’azione disinfettante del limone e quella repellente dell’aceto agiranno in combinazione contro i tarli.

Alcol

Se gli altri rimedi non sembrano funzionare, potete scegliere un’arma più aggressiva da utilizzare contro i tarli. Si tratta dell’alcol denaturato.

Per usarlo al meglio, imbevete di alcol alcuni batuffoli di cotone e passateli lungo tutta la superficie del mobile infestato.

Poi, con l’aiuto di siringhe in plastica o di contagocce dal becco sottile, riempite i fori di alcol: in questo modo, l’alcol penetrerà nelle gallerie interne scavate dai tarli, uccidendo le larve ed eliminando le uova.

In alternativa, se il mobile non è molto grande e l’infestazione è in stato avanzato, dopo aver strofinato l’alcol sul mobile, chiudetelo in un sacchetto di plastica o avvolgetelo con della pellicola trasparente per una settimana.

In tal modo, l’effetto dell’alcol sarà amplificato, rendendo il mobile un ambiente totalmente inospitale per i tarli.

Attenzione: l’alcol denaturato è una sostanza abbastanza aggressiva per il legno. Se deciderete di usarlo, tenete conto che potrà scolorirne il colore, specialmente se il legno è stato trattato con vernici.

Insetti addio!

Se volete scoprire come allontanare altri fastidiosi insetti dai vostri ambienti domestici e dal vostro giardino, seguite i nostri consigli:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".