7 Cibi di cui puoi riutilizzare la buccia

1153
bucce-riutilizzo

Frutta e verdura sono alleati della salute e del benessere. I loro colori e i loro profumi invadono le nostre tavole. Spesso per consumarli li priviamo delle bucce, a volte dimenticandoci che sono proprio i loro involucri esterni a contenere tantissimi nutrienti!

Infatti, molto spesso gli esperti consigliano di consumare alcuni alimenti con la buccia, proprio perché ricca di vitamine e minerali.

Ovviamente, sempre meglio assicurarsi che frutta e verdura provengano da agricoltura biologica, onde evitare l’ingerimento di pesticidi!

Ma non solo, le bucce possono servire anche a molto altro. Scopriamo insieme come riutilizzare le bucce di ben 7 alimenti, sempre presenti sulla nostra tavola o nel nostro frigorifero.

Mela

Come molti di voi già sanno, la buccia della mela contiene circa la metà dei nutrienti della polpa (non a caso spesso si consiglia di mangiarla con tutta la sua buccia).

Ricca di fibre e vitamine, possiede anche proprietà antiossidanti, che contrastano l’azione dei radicali liberi e rallentano l’invecchiamento delle cellule.

La buccia di mela può essere riutilizzata in molti modi:

  • Puoi preparare delle ottime tisane con la bucce di mela, facendole bollire con un po’ d’acqua. Hanno sapore unico e producono effetti digestivi e depurativi.
  • Per profumare gli armadi. Facendo essiccare al sole o sul calorifero delle bucce di mela, puoi aggiungerle a un perfetto pot-pourri fatto in casa, insieme a cannella e petali di rosa. I tuoi armadi profumeranno di buono!
  • Se triti le bucce di mela insieme ad altri nutrienti puoi realizzare dei concimi ecologici con cui alimentare il tuo orto!

Limone

La buccia di limone è forse la più versatile. Può essere usata praticamente per tutto! Conoscendo le sue proprietà antibatteriche, rinforzanti e disinfettanti, possiamo utilizzarla come rimedio universale. Vediamo subito come.

La buccia di limone può servire per togliere le macchie dei vestiti, per esempio quelle di unto o sporco ostinato. Basta strofinare la buccia sulla macchia e lasciare in posa per una notte e se necessario aggiungere un po’ di bicarbonato.

Inoltre può essere utilizzata per eliminare i cattivi odori dalle superfici dei taglieri. Strofinando la buccia sul materiale in legno, non solo profumerà ma verrà anche disinfettato.

Non manca chi poi utilizza la parte interna della buccia (cioè quella bianca) per sbiancare i denti, strofinando la fettina sulla parete dentale. Questo procedimento è da praticare con cautela, onde evitare che lo smalto si consumi, essendo il limone acido.

O, ancora, può contribuire ad attenuare le macchie scure del viso, applicando la buccia dove si sente la necessità. Ma attenzione! Il limone è un alimento fotosensibilizzante, può rendere la pelle più sensibile ai raggi solari.

Per questo motivo, meglio farlo di sera o quando non ci si espone al sole.

Patate

È fantastico poter riutilizzare bucce di patate! Sono davvero utili sia in casa che per la cura personale!

Sono ricche di potassio, manganese e di vitamine! Aiutano in caso di congestione nasale con dei suffumigi, o poggiarle fredde sugli occhi se abbiamo le occhiaie.

Inoltre, la buccia delle patate ha poteri lenitivi e antinfiammatorie, il che la rende perfetta per alleviare scottature solari e domestiche.

E non solo! Sono ottime per preparare degli impacchi nutrienti per i capelli. Basta frullarle, applicarle sui capelli e lasciarle in posa per una trentina di minuti e risciacquare. I capelli saranno rinati.

Anche le patate possono essere adoperate come fertilizzante fatto in casa.

Cipolla

La cipolla è uno dei condimenti più utilizzati in cucina, come l’aglio. Ci sono tantissime occasioni per riutilizzarne la buccia:

  • Possiamo preparare degli infusi alla cipolla, facendo bollire la buccia tagliata a strisce in acqua calda per contrastare i fastidi del mal di gola.
  • Se i vostri vestiti hanno perso tonalità e vivacità, potrete tingerli con la buccia di cipolla. Facendole bollire fino a quando non rilasceranno il colore, inserite il capo in cotone o lino e lasciatelo in posa fino a quando non raggiungerà il colore desiderato.
  • Sembra che l’infuso alle bucce di cipolla possa anche alleviare i brufoli e l’acne. Dopo che il tutto si sarà raffreddato, potete sciacquare il viso con il liquido. L’odore non è piacevolissimo ma avrà un’azione antibatterica sulla pelle.

Arancia

Anche le bucce di arancia fanno parte del nostro articolo di oggi! Come per il limone, anche loro possono essere essiccate per realizzare un economico pot-pourri super profumato.

Poi, dato che sono buone anche da mangiare, potete anche preparare delle bucce d’arancia candite, o al cioccolato. Oppure preparare una salutare marmellata d’arance ricca di vitamina C.

L’involucro esterno delle arance è molto comodo nel caso in cui vogliate realizzare delle candele fatte in casa. Vi occorrerà semplicemente 1 arancia e dell’olio vegetale (quello di mais o di girasole).

Per prima cosa, bisogna svuotare l’arancia lasciando lo stelo centrale. Riempire il vuoto con l’olio e accendere la candela.

Se invece, grattugiamo la buccia e la amalgamiamo accuratamente con del sale fino integrale, possiamo ricavare un ottimo scrub corpo fatto in casa.

Banane

Non stiamo parlando di scivolare sulla buccia di banana! Anzi, le bucce di banana fanno molto bene! Per esempio:

  • Per alleviare il prurito da punture di insetti, strofinando delicatamente la buccia sulla zona interessata
  • Facilita la guarigione di piccoli graffi, strofinando sempre la buccia
  • Per lucidare le scarpe. Passare la buccia di banana (come se fosse un panno) sulla superficie della scarpa per renderla più lucida e rivitalizzarla
  • Anche la buccia di patate può essere adoperata prima di lavarsi i denti per favorirne lo sbiancamento.

Cetriolo

I cetrioli sono un ortaggio ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo. Sono ricchissimi di acqua e con un bassissimo livello calorico (100 gr contengono soltanto 12 kcal).

Ma grazie alle sue innumerevoli proprietà, non dobbiamo limitarci a mangiarlo soltanto. La buccia di cetrioli può essere impiegata per preparare un impacco per i capelli, ricostituivo e idratante (accorpandolo con dell’olio evo e un uovo).

Oppure possiamo utilizzare le bucce tagliate a fette per alleviare borse e le occhiaie. Infatti il cetriolo è conosciuto proprio per le sue azioni lenitive e sgonfianti. Le bucce riposte in freezer (quindi fredde) possono essere appoggiate sugli occhi e i risultati si vedranno anche dopo una sola notte.

Anche la buccia di cetriolo produce un effetto di sollievo in caso di scottature e ustioni superficiali.

Controindicazioni

Si sconsiglia l’utilizzo degli alimenti indicati in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Consultare un medico o uno specialista per valutare il proprio stato di salute prima di agire di propria iniziativa. Consultare un medico anche in caso di gravidanza e allattamento.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.