Non buttare la buccia dei cetrioli!

1466
buccia-cetriolo-benefici

Quando si parla di alcuni vegetali come il cetriolo, è comune nell’immaginario collettivo pensare a una donna che, in un momento di relax e riposo, tiene delle fettine di quest’ortaggio sugli occhi.

Il cetriolo è uno dei migliori vegetali per la salute del nostro corpo. Appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, viene consumato nelle diete per via del suo basso contenuto calorico. Se pensiamo che 100 grammi di cetriolo contengono solo 12 kcal, ne vorremmo mangiare quantità industriali!

Come per altri cibi, anche il cetriolo è ricoperto da una buccia che, come la sua polpa, contiene tantissime sostanze nutritive che fanno bene dentro e fuori.

Alimentazione

Dato il suo alto contenuto di acqua, il cetriolo può essere tranquillamente consumato per chi segue una dieta. Poiché la buccia è ricca di fibre e vitamine, può essere mangiata sia in versione cruda (nelle insalate) che cotta.

Inoltre il cetriolo nella sua interezza contiene:

  • Acido tartarico, fondamentale per chi vuole perdere peso. Infatti impedisce che parte dei carboidrati vengano convertiti in grassi, e favorisce la diretta eliminazione degli stessi con le feci.
  • Vitamine del gruppo B, come B1, B2, B3, B5, B6
  • Magnesio e potassio, oltre a moltissime fibre
  • Vitamina K, dall’azione antinfiammatoria
  • Folati e fosforo

Nel caso in cui la buccia risulti difficile da digerire, si può pensare di toglierla. Ma non buttatela, perché può essere utile per molti altri scopi.

Per i capelli

Date le sostanze nutritive contenute nel cetriolo, la buccia può essere utilizzata per creare un ottimo impacco idratante per capelli danneggiati.

Dopo aver sbucciato l’ortaggio (o, se volete potete utilizzarlo per intero), frullatelo insieme a un uovo e un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, dalle proprietà idratanti e ricostituenti.

Dopo aver preparato il composto, applicatelo sui capelli e lasciatelo in posa per almeno 30 minuti. Risciacquare e proseguire con il solito shampoo.

In caso di scottature

A tal proposito, il cetriolo può avere la stessa valenza della buccia di patata per alleviare scottature e rossori.

Dopo aver sbucciato la buccia di cetriolo, potete poggiarla sull’ustione superficiale per qualche minuto. Svolgerà un’azione lenitiva e rinfrescante che vi farà trovare sollievo.

Potrete inoltre preparare anche un tonico rinfrescante con:

  • La buccia di un cetriolo (o in alternativa mezzo cetriolo intero)
  • alcune foglie di salvia sminuzzate
  • 6 cucchiai di acqua distillata (se utilizzate il cetriolo per intero, utilizzatene 4)

Frullate gli ingredienti insieme e filtrateli con un colino. Versate il liquido in un contenitore di vetro da conservare in frigo per un massimo di 2/3 settimane. All’occorrenza potete imbevere un dischetto di cotone con il liquido e poggiarlo delicatamente sull’ustione superficiale.

Per la salute degli occhi

Come è noto, il cetriolo e la sua buccia sono un vero toccasana per la salute dei nostri occhi. Quando siamo molto stanchi, gli occhi lo testimoniano: occhiaie, borse, gonfiore e spossatezza sono perfettamente visibili.

Dal momento che la buccia di cetriolo contiene buone quantità di zolfo, può donare sollievo anche in una sola notte. Sbucciare accuratamente l’involucro esterno dell’ortaggio e riponetelo nel freezer per una ventina di minuti.

Ancora ben freddo, poggiatelo sulla zona dei contorni occhi. L’azione lenitiva della buccia idraterà a fondo la zona oculare donando sollievo e relax. Se lo desiderate, potete utilizzare il cetriolo intero, tagliandolo a fettine ed eseguendo lo stesso procedimento.

In caso di impurità

In caso di pelle impura, segnata da acne, punti neri e lucidità, il cetriolo e la buccia accorrono in nostro aiuto.

Infatti ha un effetto astringente, purificante e defaticante sulla pelle (come nel caso di occhi gonfi e stanchi). Potete mettere a bollire la buccia, lasciar raffreddare il liquido e utilizzarlo come tonico, oppure preparare un impacco con la polpa di cetriolo insieme a del succo di limone e un po’ di yogurt.

Controindicazioni

Nonostante le sue innumerevoli proprietà, il cetriolo può comportare delle controindicazioni. A causa dell’alto contenuto di fibre, è controindicato in caso di colon irritabile.

La buccia può risultare poco digeribile per alcuni quindi se volete mangiarla meglio eliminarla (se soffrite di cattiva digestione).

Ovviamente, se ne sconsiglia l’utilizzo in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti indicate. Consultare il medico in caso di gravidanza o allattamento chiedere prima il parere a uno specialista in caso di pelli problematiche o se l’ustione è grave.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.