6 Alternative naturali alla candeggina

4202
candeggina-alternative

Conosciamo molto bene un prodotto industriale come la candeggina, a volte dimenticando l’impatto che può avere sulla nostra salute e sull’ambiente.

Come molti già sanno, la candeggina è una soluzione di ipoclorito di sodio diluito in acqua che viene usata per il bucato e le pulizie di casa da moltissimo tempo.

Questo utilizzo così comune non esclude alcuni fattori di rischio. La candeggina, infatti, è corrosiva per alcune superfici e può causare delle irritazioni.

Non bisogna trascurare che se combinato con altri detergenti chimici può rilasciare dei gas che possono risultare tossici per noi e per i nostri amici a quattro zampe.

In realtà, con il giusto utilizzo di alcuni prodotti completamente naturali ed ecologici, possiamo sostituire la candeggina!

Queste alternative naturali sono facilmente reperibili anche a casa nostra, aiutando l’ambiente ed essendo molto più delicati.

Vediamo subito le 6 alternative naturali alla candeggina!

Percarbonato di sodio

Il primo prodotto ecologico di cui vogliamo parlarvi oggi è il percarbonato di sodio.

Si presenta come una polvere bianca e non va confuso con il perborato di sodio, usato moltissimi anni fa ma che presentava alti livelli di tossicità.

Il percarbonato agisce ad alte temperature ed è ottimo per sbiancare i panni senza usare la candeggina. La temperatura ideale sarebbe 50°, ma già a partire dai 30° possiamo beneficiare delle sue proprietà sbiancanti e pulenti.

Potete usarlo sia a mano che in lavatrice. Per il lavaggio a mano e le dosi seguite le indicazioni della confezione in base alla quantità d’acqua.

Lasciate in ammollo i capi anche per una notte e al risciacquo avranno ritrovato il loro bianco naturale.

Per la lavatrice, vi basterà 1 misurino da aggiungere direttamente nel cestello della lavatrice, come additivo.

Potete acquistare il percarbonato nei grandi supermercati, nei negozi di articoli bio e online.

Inoltre il percarbonato di sodio può andare bene sia per i panni bianchi che per quelli colorati, ma bisogna evitarne l’utilizzo per tessuti in microfibra, rayon, lana e seta.

Acqua ossigenata

Ora parliamo di un prodotto che viene utilizzato per la cura personale nella maggior parte dei casi l’acqua ossigenata.

Si tratta di un composto chimico naturale in genere adoperato per disinfettare piccole ferite e ustioni. Possiamo trovarlo sotto diverse tipologie di concentrazione. Quelle per uso domestico sono:

  • Acqua ossigenata diluita al 3% – 10 volumi – non tossica
  • Acqua ossigenata diluita al 3,6% – 12 volumi – non tossica

E possiamo trovare il perossido di idrogeno comodamente in farmacia o anche al supermercato. A concentrazioni più elevate possono comportare livelli di tossicità elevati, vanno usati con cautela e sono se si è esperti.

Ma con la comunissima acqua ossigenata possiamo sostituire la candeggina per rimuovere le macchie dai capi.

Se vogliamo usarla in lavatrice, ci basta aggiungere un cucchiaio al normale bucato. Per pre-trattare una macchia più ostinata, imbevete un batuffolo di cotone e tamponate la macchia.

N.B. Meglio sempre utilizzarla sui capi bianchi, potrebbe sbiadire le tonalità di quelli colorati.

Aceto

Non si può non parlare del rimedio della nonna per eccellenza: l’aceto. Gode di innumerevoli proprietà e si presta a usi differenti, che vanno dal benessere dell’organismo fino alle pulizie di casa!

Per il bucato

Noto per la sua azione anti-calcare, l’aceto ha inoltre proprietà sbiancanti, che lo rendono adatto a sbiancare il bucato anche senza l’utilizzo della candeggina.

Infatti può esservi d’aiuto per ridonare ai capi quel candore che sembra perduto, oltre che a eliminare le anti-estetiche macchie e aloni di sudore.

In una bacinella d’acqua versate un paio di bicchieri di aceto bianco e lasciate tutto in ammollo per qualche ora. L’aceto farà anche da ammorbidente, senza usare alcun detersivo commerciale.

Per i pavimenti

Inoltre l’aceto può aiutarvi per pulire, sgrassare e igienizzare in modo impeccabile i vostri pavimenti.

A tal proposito specifichiamo che non va usato su alcune superfici delicate come il marmo, in quanto potrebbe opacizzarlo.

Già inserendo 1 bicchiere di aceto bianco in un secchio d’acqua calda potete realizzare un detergente multiuso per pulire le superfici di casa.

Per un detersivo pavimenti completo, mescolate:

  • 4 cucchiai aceto
  • 4 cucchiai di alcool denaturato
  • 1 cucchiaio sapone di Marsiglia in scaglie o 1 cucchiaino di sapone liquido
  • 3 litri di acqua

L’azione sgrassante di questo detersivo è indicato per pavimenti in ceramica, grès porcellanato e cemento.

N.B. Assicuratevi che le vostre superfici possano tollerare l’aceto, in base alle indicazioni fornite dal produttore.

Limone

Quanto è bello poter sentire il profumo fresco e agrumato del limone! Ha proprietà sgrassanti e blandamente anti-batteriche, eliminando efficacemente tutti i cattivi odori!

Date le sue proprietà antibatteriche possiamo tranquillamente utilizzarlo per pulire in modo del tutto naturale alcuni utensili da cucina come coltelli o taglieri.

Oppure, qualora sia possibile sulle vostre superfici, preparare una soluzione con il succo di 1 limone diluito con acqua demineralizzata da spruzzare dove ne avete bisogno!

Bicarbonato

Dove c’è l’aceto non può mancare anche il bicarbonato! Ha proprietà assorbenti e limita la proliferazione batterica.

Inoltre ravviva naturalmente il bianco dei panni, ecco perché possiamo usarlo per il bucato a mano o in lavatrice al posto della candeggina.

Basterebbe aggiungere circa mezza tazza di bicarbonato ad ogni lavaggio e vedrete la differenza!

Tea tree oil

Nel mondo dei rimedi naturali, sono molti coloro che apprezzano in modo particolare il tea tree oil.

Conosciuto anche come olio di melaleuca, viene spesso adoperato per problematiche legate alla cura del corpo, come l’acne o anche la forfora.

Però svolge una potente azione anti-micotica e fungicida. Per questo possiamo adoperarlo per preparare un detergente spray dall’azione antibatterica, miscelando dell’acqua demineralizzata con 10-15 gocce di questo olio essenziale molto concentrato.

Importante

Ricordiamo di leggere bene l’etichetta dei vostri abiti prima di usare i rimedi indicati. Seguite le indicazioni di produzione per la pulizia di mobili, pavimenti e altre superfici.

Altri consigli per il bucato

Ecco tutti i nostri consigli per voi per un bucato perfetto:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.