Come fare una candela profumata fai da te con mezza arancia!

235
candela-con-mezza-arancia

Le candele profumate sono molto apprezzate da tutte noi, perché regalano alla nostra casa un’atmosfera unica e magica.

Il calore della fiamma, infatti, conferisce un senso di intimità, serenità e di accoglienza, mentre la fragranza rilasciata e il bagliore della candela ci rendono protagoniste di un’esperienza sensoriale in cui sono coinvolti sia l’olfatto che la vista.

Le candele, però, vengono scelte anche per adornare gli ambienti e renderli più “affascinanti”.

È importante, però, scegliere sempre candele naturali con oli essenziali biologici per tutelare la salute e per beneficiare dell’aromaterapia.

A tal proposito, oggi vedremo insieme come creare una candela profumata fai da te utilizzando mezza arancia!

N.B Evitate l’utilizzo degli ingredienti in caso di allergia o ipersensibilità rispetto a una o più componenti.

Preparazione

Preparare questa candela fai da te all’arancia è davvero molto semplice!

Tutto ciò di cui avrete bisogno, infatti, è:

Prendete l’arancia (o il pompelmo o il mandarino), dividetela a metà e incidete la buccia intorno, cercando, però, di non rompere la polpa.

Aiutandovi con un cucchiaio, estraete la polpa e staccate la buccia. Vi raccomandiamo di far sì che la buccia si mantenga integra.

Una volta visto, quindi, come realizzare il porta candela, passiamo alla preparazione della candela stessa.

Innanzitutto, sciogliete la cera d’api, la cera di soia e l’olio di cocco a bagnomaria fino ad ottenere un composto liquido.

Dopodiché, spegnete il fuoco e aggiungete nel composto così ottenuto gli oli essenziali di cannella e di arancia. In alternativa a questi oli, potete anche utilizzare un mix di oli essenziali agli agrumi, se preferite.

Mescolate il tutto per circa 30 secondi, versate tutto nella buccia di arancia e utilizzate un po’ di cera per fermare lo stoppino sul fondo della buccia.

Vi ricordiamo che è preferibile acquistare uno stoppino in cotone intrecciato e carta.

A questo punto, appoggiate lo stoppino in posizione verticale, versate la cera e lasciate che il tutto si raffreddi completamente.

Tagliatelo, poi, in modo tale che abbia una lunghezza di massimo 1 cm.

Se avete voglia, potete anche decorare la buccia a vostro piacimento e potete utilizzare l’altra metà dell’arancia come coperchio.

E voilà: la vostra candela

In alternativa

Se non avete a disposizione tutti gli ingredienti sopra elencati, non preoccupatevi: non dovrete rinunciare a questa candela fai da te!

Vi basta, infatti, staccare la buccia dell’arancia dalla polpa, individuare lo stelo attaccato alla buccia e mantenerlo intatto. Questo stelo, infatti, sarà il vostro stoppino.

Versate, poi, dell’olio di oliva per coprire lo stelo e fate impregnare lo stoppino. La vostra candela all’arancia è pronta!

Come utilizzarla

Per accendere la vostra candela fai da te, il procedimento non è diverso dall’accensione di una candela qualsiasi.

Innanzitutto, vi ricordiamo di tagliare sempre lo stoppino e di averlo lungo 1 cm. Uno stoppino lungo, infatti, tende a generare fumo e non consente una fiamma luminosa e vivace.

Tenete, poi, la vostra candela lontana da spifferi, condizionatori e da tutti i movimenti di aria; l’aria, infatti, fa muovere la fiamma e provoca l’annerimento dell’arancia o del contenitore della candela.

A questo punto, accendete la candela, lontano da bambini, animali domestici e oggetti infiammabili.

Per godere pienamente del profumo rilasciato dalla candela, fate sì che la cera si sciolga del tutto e non spegnete la candela subito.

Ed ecco a voi un profumo inebriante che investirà la vostra casa e vi porterà uno stato di benessere mentale!

Caratteristiche degli ingredienti

Sebbene possiate utilizzare anche altri tipi di cera disponibili in vendita, vi consigliamo la cera di soia perché è quella più adatta per fare le candele in casa, in quanto è bianca e molto facile da lavorare.

L’olio di cocco, invece, è un ottimo additivo naturale che potenzia l’effetto della cera di soia e della cera d’api.

Inoltre, è molto utile perché aiuta a rallentare il tempo di combustione.

Infine, il mix di oli essenziali all’arancia e alla cannella è consigliato perché conferiscono un profumo fresco e accogliente alla casa.

Ovviamente, se lo preferite, potete utilizzare anche la combinazione di altri oli essenziali dalle fragranze che più vi piacciono.

Avvertenze

Vi consigliamo di evitare l’utilizzo della candela in caso di allergia o ipersensibilità a una o più componenti. Attenzione al calore della fiamma.

Per una casa profumata

Se desiderate avere altri consigli per una casa sempre profumata, vi suggeriamo i seguenti post:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.