Come abbronzarsi dal balcone o dal terrazzo di casa?

9571
prendere-sole-balcone

Quando le giornate iniziano a farsi più calde, a tutti viene l’irrefrenabile voglia di abbronzarsi e avere la pelle dorata. Ma come fare se impegni lavorativi o di studio non ci permettono di andare in vacanza, al mare o al parco?

Ci si può abbronzare a casa: basta avere anche un piccolo balcone o terrazzo ed ecco che possiamo assicurarci un’abbronzatura uniforme e a prova di abitini.

Vediamo come fare a raggiungere questo risultato!

Mangia i cibi giusti!

Sapevi che ci sono alcuni alimenti che ci permettono di avere un’abbronzatura migliore e più omogenea? È proprio così!
I cibi ricchi di vitamina C ed E aiutano sia ad abbronzarsi in modo sano e uniforme, sia a prevenire ustioni. Vuoi qualche esempio? Consuma frutta e verdura dal colore giallo o rosso, oppure alimenti che contengono omega 3 e 6, come mandorle, alcune tipologie di pesce o anche soia.

Quando si mangia bene a tavola, anche la nostra pelle sta meglio!

Integratori per l’abbronzatura

Prima di esporsi al sole l’ideale è preparare la pelle: se ne hai la possibilità, valuta di prendere integratori alimentari a base di betacarotene, che favoriscono l’abbronzatura.

Questi integratori per l’abbronzatura hanno lo scopo di:

  • fornire alla pelle molecole che hanno lo scopo di proteggersi dagli effetti dei raggi UV
  • stimolare la produzione di melanina, che da colore e protezione alla pelle
  • ottenere un’abbronzatura intensa e uniforme
  • far durare più a lungo l’abbronzatura

Sul mercato c’è un’ampia scelta di integratori per l’abbronzatura, di solito sono venduti in capsule. Per aumentare l’efficacia devono essere assunti almeno un mese prima dall’esposizione al sole.

Fai uno scrub naturale

Esfoliare la pelle prima dell’esposizione al sole è un’ottima strategia per assicurarsi un’abbronzatura uniforme ed evitare antiestetiche macchie sulla pelle.

Fare uno scrub permette di:

  • eliminare lo strato di cellule morte superficiale dell’epidermide
  • dare lucentezza alla pelle
  • dare morbidezza alla pelle
  • rendere la pelle uniforme
  • massimizzare l’effetto di tutte le creme che vengono messe sulla pelle, ad esempio la crema idratante

Lo scrub può essere fatto in casa con ingredienti del tutto naturali!

Uno scrub semplice semplice è proprio quello con zucchero e miele, o anche zucchero e olio, potete decidere voi in base alla disponibilità del momento.

Le dosi dipendono dall’estensione della zona da trattare, ma l’importante è ottenere una sorta di crema con dei granuli all’interno. Proprio i granuli hanno il potere esfoliante, infatti è importante eseguire dei movimenti circolari e delicati per non danneggiare la pelle.

Ovviamente, trattandosi di esfoliazione, meglio farla un paio di giorni prima, per non avere un approccio troppo aggressivo sulla pelle. Ancora meglio se siete costanti e la praticate una volta a settimana!

Depilazione

Non dobbiamo dimenticare che la depilazione è molto importante, soprattutto se si predilige la ceretta!

Anche questo è un modo per preparare la pelle ad avere una tintarella perfetta! L’importante è che venga eseguita almeno 3 giorni prima. Dobbiamo dare alla pelle il tempo di “calmarsi” senza stressarla troppo.

Non dimenticare di proteggerti!

Utilizzare una crema solare è assolutamente necessario. I danni che i raggi UV provocano alla pelle sono tantissimi: rossori, eritemi, scottature, invecchiamento precoce, melanomi.

Quindi, per minimizzare i rischi dell’esposizione al sole, usare una protezione solare è fondamentale.

Per scegliere la crema solare adatta al proprio tipo di pelle bisogna analizzare il proprio fototipo: se si ha pelle chiara allora è il caso di usare una protezione SPF 50, nel caso di un fototipo più scuro allora anche una crema con SPF 30 può andar bene.

Importante alla prima esposizione usare una crema solare con SPF (fattore di protezione solare) più alto e poi gradualmente, man mano che aumentiamo la frequenza dell’esposizione, scalare ad un fattore di protezione più basso. Importante non utilizzare creme con meno di un fattore di protezione SPF 15.

Scegliere le ore giuste della giornata

Se si approfitta della pausa pranzo per prendere il sole sarà difficile scegliere le ore giuste in cui esporsi al sole. Ma se abbiamo la possibilità di scelta allora bisogna tener presente che le ore più calde del giorno sono quelle dalle 12 alle 15.

Durante queste ore i raggi solari sono anche più intensi, quindi sarebbe meglio evitarli per non incorrere in scottature o altri danni che potrebbero causare. Quindi meglio scegliere le ore meno calde e avere sempre a portata di mano la protezione solare.

L’abbronzatura è bella, ma il sole può far male!

Come esporsi al sole

Dopo tutti questi accorgimenti, finalmente, possiamo esporci al sole. Se si prende il sole dal balcone di casa possiamo limitare le esposizioni anche a 15 minuti al giorno tutti i giorni, o comunque appena possibile, e sicuramente otterremo risultati visibili sull’abbronzatura.

Potete anche procedere gradualmente, aumentando man mano il tempo di esposizione, ma non bisogna mai superare i 45 minuti!

In sintesi, è importante munirsi di:

  • protezione solare
  • spruzzino con acqua
  • sdraio o lettino comodi
  • un buon libro o cuffiette per la musica

Quando si decide di prendere il sole dal balcone di casa l’importante è stare comodi, non soffrire il caldo e non annoiarsi!

Idratazione

Utilizzando delle creme con fattore di protezione solare, manterremo anche la giusta idratazione della nostra pelle, proteggendola dai raggi UV.

Ma questa “piccola” accortezza non deve limitarsi alla sola esposizione. La pelle va sempre idratata e nutrita, non dobbiamo dimenticare che queste coccole sono fondamentali.

Una buona crema doposole ci aiuta a mantenere l’abbronzatura. Possiamo anche utilizzare del gel d’aloe vera, il miglior rimedio naturale anche in caso di scottature.

Ma tra un’esposizione e l’altra, non lasciamo la pelle a digiuno! Se il caldo è forte e non vogliamo sentirci unte, possiamo anche utilizzare un buon olio vegetale, come l’olio di mandorle dolci, per nutrire la pelle umida dopo la doccia.

In alternativa, un olio di ottima qualità è anche quello di nocciola. Possiamo usarlo sia sulla pelle, sia sul viso e anche sui capelli!

Avvertenze

Ricordiamo che in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti, è meglio evitare i rimedi suggeriti. Occorre confrontarsi con un medico soprattutto in caso di gravidanza o allattamento.