Se senti l’Aria umida in Casa ecco 3 semplici Rimedi per diminuirla

305
come-deumidificare-aria-casa

Umidità in casa, che tormento!

Quando il tasso di umidità è troppo alto, infatti, questo può portare alcune problematiche che non vanno sottovalutate. Nei casi più gravi, possono diffondersi anche muffe e le pareti e i mobili della casa possono esserne danneggiate.

Ricordate che il tasso di umidità ideale da tenere in casa è compreso tra il 50 e il 60%.

Vediamo insieme quali possono essere alcuni rimedi naturali in modo da far abbassare l’umidità nell’aria e permetterci di vivere in un ambiente con aria più sana.

Piante

Se è vero che alcune piante, come il ciclamino, l’orchidea e le ortensie, possono aumentare l’umidità nell’aria, ne esistono altre che, al contrario, assorbono l’umidità ed aiutano a rendere l’aria più secca.

Scopriamo insieme quali sono.

Attenzione: questo, così come gli altri rimedi naturali, possono rappresentare un aiuto nell’abbassare il tasso di umidità ma non sempre sono efficaci. Nel caso di problematiche serie, chiedete aiuto a un professionista o valutate l’utilizzo di un deumidificatore.

Aloe

Chi non conosce l’aloe! Questa pianta grassa è molto conosciuta per il gel contenuto nelle sue foglie, ma in molti ignorano la sua capacità di assorbire l’umidità.

Mettetela in bagno o in camera da letto per rendere l’aria più secca, liberandola dalle particelle d’acqua che la rendono umida.

Inoltre, è una pianta molto resistente e difficilmente avrà bisogno di cure eccessive.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Qui troverete altri consigli di coltivazione.

Sansevieria

Meglio conosciuta come lingua di suocera o pianta serpente, la Sansevieria è una pianta succulenta considerata quasi immortale per la sua grande resistenza.

Così come l’aloe, anche la Sansevieria assorbe l’umidità dell’aria ed è una delle piante adatte ad essere posizionate in camera da letto.

Non sapete come prendervi cura di questa pianta? Ecco alcuni suggerimenti.

Asparagina

Non conosciuta come le precedenti, l’asparagina è una sempreverde che, a prima vista, può sembrare un abete in miniatura. Il suo nome botanico è Asparagus Densiflorus.

Ama la luce ed assorbe l’umidità, combattendo anche il proliferare delle muffe.

N.B: se volete, potete anche mettere tutt’e tre queste piante in un unico ambiente per avere una massima efficacia!

Sale grosso

Tante sono le proprietà del sale: una che non molti conoscono è proprio quella di essere un deumidificatore naturale.

Prendete una ciotola di piccole-medie dimensioni e riempitela con del sale grosso fin quasi all’orlo. Poi, posizionatela in un luogo dove l’umidità è alta.

L’ideale è metterlo in un ambiente piccolo, come un armadio o un piccolo ripostiglio dove questo piccolo deumidificatore potrà agire con maggior efficacia, assorbendo le particelle d’acqua presenti nell’aria.

Il sale, inoltre, può essere usato anche come assorbiodori!

Per combattere le muffe, spesso causate proprio dall’alto tasso di umidità, provate, invece, questo trucchetto.

Bicarbonato di sodio

Una validissima alternativa al sale grosso è data dal bicarbonato di sodio.

Anche questa sostanza, come il sale, ha mille proprietà ed è molto utile nelle faccende domestiche. Questa sostanza ha un’altissima capacità assorbente.

Potete usarlo mettendolo in ciotole da coprire con un panno in cotone e posizionandole in cucina o in bagno per ridurre il tasso di umidità ambientale.

Inoltre, se su muri o mobili si sono formate delle macchie di umido, potete spargerci sopra del bicarbonato di sodio e lasciarlo in posa per qualche ora per vedere, in poco tempo, queste macchie scomparire!

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".