Il ferro da stiro ti ha bruciato la maglia? Ecco come rimediare!

2591

Stiamo stirando, suona il citofono e per un attimo dimentichiamo il ferro da stiro sul tessuto. Ritorniamo e troviamo una bella macchia di bruciatura sulla nostra maglia preferita.

Che brutta sorpresa!

Le macchie di bruciatura, infatti, per il loro colore giallastro sono molto evidenti, perciò danneggiano i nostri vestiti al punto di non poterli più indossare.

È possibile, però, eliminare queste macchie seguendo alcuni rimedi semplici e veloci.

Quindi, vediamoli insieme!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione dei vostri indumenti prima di provare i seguenti rimedi.

Prima di iniziare

Ricordatevi sempre che il contatto con un oggetto incandescente può danneggiare i vostri indumenti in maniera permanente perché si sciolgono le fibre.

In caso, però, di tessuti bruciati realizzati con fibre naturali ci sono ottime possibilità di salvarli e di eliminare le macchie.

Vi ricordiamo, però, che in ogni caso il tessuto sarà indebolito nella zona bruciata perciò si consumerà più facilmente.

Se la bruciatura ha provocato un buco nel vostro capo realizzato con fibre sintetiche, il danno, purtroppo, non può essere riparato con questi rimedi.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Rimedi naturali

Una volta visto alcuni suggerimenti utili prima di iniziare, vediamo ora insieme quali sono i rimedi naturali per rimuovere le antiestetiche macchie di bruciato dalle vostre maglie!

Acqua fredda

Nel caso la bruciatura sia fresca, potete immergere il vostro capo direttamente in acqua fredda per circa 24 ore.

Quindi, controllate se la macchia è rimossa. In caso contrario, risciacquate il capo con aceto bianco fino a quando la macchia non sarà scomparsa.

In alternativa, potete anche applicare un po’ di detersivo per bucato sulla macchia e strofinare delicatamente con una spazzola a setole morbide.

Lasciate agire, quindi, per 10 minuti e lavate il capo.

Aceto

Se invece la macchia di bruciatura non si è appena formata, ma l’avete ritrovata più tardi, potete provare a pulirla con un panno bianco pulito imbevuto di aceto bianco.

Attenzione a non strofinare sulla macchia con troppa forza, altrimenti rischiate di rovinare il tessuto.

Risciacquate il tessuto con acqua abbondante e la macchia sarà scomparsa!

Acqua ossigenata

In caso di vestiti bianchi, potete utilizzare, invece, il acqua ossigenata.

Se la macchia è molto grande, lavorate su una piccola sezione alla volta.

Per prima cosa immergete un batuffolo di cotone nell’acqua ossigenata e strofinatelo delicatamente sulla macchia.

Tamponate, poi, con un panno asciutto e procedete con il lavaggio del capo.

Attenzione! Vi ricordiamo sempre di tamponare tutta la soluzione di perossido di idrogeno e di non lasciarla asciugare sul tessuto perché potrebbe comportare macchie. Non utilizzate il perossido di idrogeno sugli indumenti colorati perché potrebbe sbiadirli.

Limone

Un altro rimedio è quello di utilizzare il succo di limone. Versate, quindi, il succo di limone sulla macchia e stendetela al sole.

Poiché il limone è uno sbiancante naturale e può sbiadire i tessuti, usatelo solo sugli indumenti bianchi.

Inoltre vi consigliamo di provare il rimedio prima in un’area nascosta del vostro indumento così da accertarvi che il limone e l’esposizione al sole non comportino macchie.

Bicarbonato

Un altro metodo per eliminare le macchie di bruciato dai vestiti è il bicarbonato.

Cospargete, quindi, un po’ di bicarbonato sulla macchia di bruciato e lasciatelo agire per circa 20 minuti.

Strofinate, poi, con una spazzola a setole morbide sulla macchia e lasciate agire per un po’.

Infine, risciacquate il capo con abbondante acqua e stendetelo all’aria aperta ma lontano dai raggi solari.

E per la lana?

In caso di lana bruciata seguite i seguenti rimedi. La lana, infatti, deve essere trattata in modo un po’ diverso perché è una fibra proteica.

Provate, quindi, ad utilizzare un panno imbevuto di aceto bianco e tamponate sulla macchia. Immergete, poi, un panno in acqua e tamponate l’area da trattare per risciacquare.

Vi raccomandiamo di assorbire tutto l’aceto con il panno imbevuto di acqua così da evitare scolorimenti.

Infine, lasciate asciugare il tessuto all’aria aperta.

Altri consigli utili

In caso di macchie più ostinate, molto difficili da rimuovere, provate anche a spazzolare sull’area bruciata con una spazzola morbida o un vecchio spazzolino da denti.

In questo modo, rimuoverete le fibre bruciate o carbonizzate.

Se, invece, le macchie di bruciatura riguardano cappotti o giacche, vi consigliamo di portare il vostro indumento in una lavanderia a secco professionale.

Infine, se la bruciatura ha provocato un buco, rivolgetevi a un sarto per ritessere il vostro capo.

Avvertenze

Consultate sempre le etichette di lavaggio dei vostri indumenti prima di provare i suddetti rimedi. Non utilizzate l’acqua ossigenata su tessuti delicati quali seta, cachemire e lana.

Evitate temperature molto elevate del ferro da stiro e di lasciarlo troppo tempo sui vostri indumenti.

Consigli per un bucato perfetto

Problemi con il bucato? Vi suggeriamo alcuni post interessanti su come evitarli:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.