Come evitare i “ricordini” degli uccelli sul balcone?

498
come-evitare-escrementi-uccelli-balcone

Gran parte di noi, quando pensai ai piccioni, pensa a degli uccelli “sporchi” che nidificano negli anfratti dei palazzi e volano sulle nostre terrazze o balconi per andare alla ricerca di briciole.

In realtà, questi volatili, seppure abbiano un aspetto simpatico, sono veramente portatori di germi e batteri, soprattutto quando lasciano i loro escrementi. Per questo, è importante tenerli lontani dai nostri balconi.

A tal proposito, oggi vedremo insieme alcuni trucchetti e rimedi casalinghi molto efficaci. Corriamo a scoprirli!

Sabbia o ghiaia

In genere, i piccioni amano passeggiare sulle superfici lisce quando non sono in volo per tutelare le loro zampette e per evitare di ferirsi. Per questo motivo, tendono ad evitare la sabbia o i sassolini di ghiaia, che potrebbero creare loro problemi.

Ed ecco che arriva la soluzione! Provate a riempire un paio di fioriere, la ringhiera o qualche cornicione con la sabbia o i sassolini di ghiaia e noterete che i piccioni staranno lontani dalla vostra terrazza o balcone!

Fogli d’alluminio

Un altro rimedio molto facile e veloce da realizzare consiste nell’utilizzare i fogli di alluminio: i riflessi di luce su questi fogli, infatti, tendono a spaventare i piccioni e a tenerli lontani.

Prendete, quindi, più fogli, in base alla zona da coprire e tagliateli in strisce. Attaccatele, poi, sulle ringhiere o in prossimità degli stendini, così da non farli avvicinare al vostro bucato.

Ovviamente lo spessore di queste strisce dipenderà dalla larghezza della ringhiera. Vi consigliamo di non farli troppo sottili.

Vecchi CD

Dal momento che i piccioni si spaventano laddove ci sono riflessi luminosi, è possibile ricrearli anche in altri modi che non siano i fogli di alluminio.

Provate, quindi, a posizionare sui vostri balconi o terrazze dei vecchi cd, che di giorno creano dei vistosi giochi di luce, o delle lattine di metallo.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Appendeteli, poi, a un filo o a una corda sottile e legatela sulla ringhiera o sullo stendino dove avete il vostro bucato.

Come nel caso dei fogli di alluminio, i riflessi di luce sulla superficie dei CD terranno lontani i piccioni che ne sono immensamente spaventati.

Sacchetti con spezie

Un altro metodo naturale e veloce per allontanare i piccioni dal balcone consiste nel realizzare dei sacchetti di tela contenenti alcune spezie dall’odore non tollerato da questi volatili.

Mescolate, quindi, pepe, peperoncino e cannella e aggiungete il tutto in questi sacchetti di tela. Chiudeteli, poi, con un nastro e appendeteli alle ringhiere.

Se non avete sacchettini in tela, niente paura: potete mettere il mix di spezie in alcuni bicchierini (come quelli da caffé).

In questo caso, però, attenzione che il bicchierino non si rovesci o che l’odore delle spezie non finisca per attirare insetti o altri piccoli animali. Addio piccioni!

N.B Vi consigliamo di utilizzare questo metodo nelle giornate di sole e in estate, quando non c’è pioggia, perché il metodo perde la sua efficacia. Ricordatevi, inoltre che i vostri sacchettini alle spezie sono efficaci per circa 15 giorni. Poi, il loro contenuto andrebbe sostituito.

Semi di peperoncino

Il peperoncino può essere utilizzato anche in un altro modo: sfruttando i suoi semi.

Spargete, quindi, i semi di peperoncino sulle ringhiere, sul pavimento o vicino al vostro stendino e noterete che quando i piccioni si avvicineranno, faranno subito retromarcia!

Purtroppo, però, l’effetto di questo rimedio è temporaneo e i semi di peperoncino devono essere sostituiti ogni 5 giorni circa per una duratura efficacia repellente.

Oli essenziali

In alternativa alle spezie, potete utilizzare anche alcuni oli essenziali, la cui fragranza è un repellente per i piccioni.

Tra queste, il Tea Tre Oil e la canfora, un olio dalle mille proprietà, sia antiparassitarie che benefiche per l’uomo.

Prendete, quindi, 2 L d’acqua e aggiungeteci 6-7 gocce di olio di canfora o di Tea tre oil. Versate il tutto in un flacone spray e vaporizzatene un po’ di questo composto nei posti dove i piccioni si posano con più frequenza.

Ripetere l’operazione ogni 3-4 giorni. I piccioni si terranno alla larga!

Piatti in plastica

Vediamo insieme un ultimo trucchetto che può sembrarvi piuttosto strambo: i piatti in plastica.

Per provare questo rimedio, vi basterà legare insieme alcuni piatti, appendendoli a una o più cordicelle sottili e facendo in modo che siano abbastanza vicini da urtarsi.

Con il vento, infatti, questi piatti si urteranno e produrranno un rumore che spaventerà i piccioni e li terrà lontani dal vostro bucato!

Ricordatevi, però, che questo rimedio funziona solo nelle giornate ventose, quando il vento fa urtare i piatti.

Altri consigli utili

Una volta visto come tenere lontani i piccioni applicando i trucchetti suggeriti, vediamo insieme altri accorgimenti utili.

Come ben sappiamo, i piccioni sono attratti dai residui di cibo, pertanto vi consigliamo di evitare la dispersione di questi residui sul balcone e di pulirlo sempre accuratamente.

Se, però, i piccioni hanno già invaso il vostro balcone e, magari, hanno lasciato anche un ricordino, allora vediamo insieme come pulirlo in maniera facile e veloce.

Versate dell’acqua calda sull’escremento, così da eliminare lo strato più superficiale, poi, strofinate con alcol denaturato, accertandovi sempre di indossare guanti e mascherina.

Segreti per un balcone perfetto

Siete alla ricerca di altri trucchetti segreti di pulizia per un balcone o una terrazza perfetta? Seguite i nostri consigli!

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.