Come Lavare i vari tipi di Maglioni in modo naturale e senza rovinarli?

851
lavare-tipi-di-maglione

Con l’arrivo dell’inverno mettiamo da parte i vestiti estivi più leggeri e facciamo spazio in armadio a pantaloni, cappotti, stivali e maglioni!

Questi ultimi sono capi particolarmente delicati, specie quelli in lana perché se non si lavano con l’attenzione giusta, possono infeltrirsi e perdere la morbidezza che li contraddistingue.

Quindi, è necessario capire bene come lavare i vari tipi di maglioni con metodi naturali. Ed io oggi sono qui proprio per questo, vediamo insieme tutti i rimedi!

Maglioni in lana

Abbiamo detto poco fa che i maglioni in lana sono molto delicati, un movimento brusco potrebbe rischiare si sfilare il maglione e un lavaggio non accurato può restringerlo.

Per il lavaggio a mano vi consiglio di riempire una bacinella con acqua tiepida, aggiungete poi due cucchiai di bicarbonato e un cucchiaio di Sapone di Marsiglia.

Lasciate in ammollo per almeno 10 minuti, dopodiché iniziate con il normale lavaggio per rimuovere lo sporco. Quando avrete terminato, non strofinate eccessivamente i maglioni, altrimenti potrebbero restringersi.

Potete, piuttosto, metterli in lavatrice con un programma di centrifuga leggero (assicuratevi che le etichette di lavaggio lo permettano), oppure usare degli asciugamani per assorbire l’acqua in eccesso.

Se potete lavarli in lavatrice, azionate un lavaggio per capi delicati ad un temperatura non superiore di 30 gradi. Evitate di utilizzare l’ammorbidente oppure non mettetene una quantità eccessiva.

In Cotone

Il cotone, a differenza della lana, è molto più resistente, per cui lavare questo tipo di maglioni non sarà difficile.

Vi consiglio di girare al rovescio il maglione prima del lavaggio per non danneggiarlo in alcun modo.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Nel caso del lavaggio a mano, vi basterà metterli in ammollo in acqua e mezzo bicchiere di aceto. Se fossero presenti delle macchie, pretrattatele prima applicando l’aceto sulla zona interessata. Lasciate per 30 minuti, dopodiché passate al normale lavaggio.

Per la lavatrice, invece, dovrete avviare un lavaggio breve per capi delicati o per la lana con una temperatura che non superi i 30 gradi.

Maglioni in velluto

maglioni in velluto sono abbastanza delicati e di solito si preferisce lavarli a mano. Tuttavia, le lavatrici moderne stanno sempre più attente ai capi diversi e che hanno bisogno di cura.

Dunque, se volete lavarli a mano, metteteli in ammollo in una bacinella con acqua tiepida e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, trascorsi almeno 30 minuti, procedere con il lavaggio normale.

Usate una soluzione di bicarbonato e acqua anche in caso di macchie, vi basterà creare una pasta mescolando i due ingredienti.

Se invece non avete abbastanza tempo per il lavaggio a mano e preferite metterli in lavatrice, dovrete scegliere sempre un lavaggio per i delicati, con una centrifuga di massimo 400 giri.

In Cashmere

Anche con i maglioni in cashmere ci vuole molta cura, infatti così come quelli in velluto, si preferisce lavarli sempre a mano.

Tutto quello che dovrete fare è mettere i maglioni in ammollo in acqua fredda e un cucchiaio di Sapone di Marsiglia liquido o sciolto a bagnomaria.

Trascorsi circa 20 minuti, lavateli a mano finché non risulteranno puliti e lucidi. Dopodiché fate asciugare.

Se le etichette indicano anche il lavaggio in lavatrice, potete lavarli con un programma per capi delicati o ancor meglio per la lana, ricordando di girarli al rovescio prima di inserirli nel cestello.

Avvertenze

Vi ricordo di consultare sempre le etichetti di lavaggio per non rischiare di danneggiare i maglioni. Nel caso dovessero presentare macchie molto ostinate, prima di lavarle è consigliabile sentire il parere di un esperto.