Come togliere le macchie sui vestiti bianchi senza lasciare aloni?

459
macchie-vestiti-bianchi

Se in inverno è il colore meno indicato, in estate, invece, è un must have. Parliamo del bianco! Chi di voi non ama, infatti, indossare capi di questo colore durante le giornate calde per sfoggiare la tintarella?

Per quanto belli, però, i vestiti bianchi sono anche molto delicati, in quanto tendono a sporcarsi facilmente e a presentare macchie di ogni tipo, quali macchie di gelato, di bevande, e così via.

Oggi, quindi, vedremo insieme come rimuovere queste macchie senza lasciare aloni utilizzando solo rimedi casalinghi e naturali.

Prima di iniziare

Prima di vedere insieme i rimedi più efficaci per rimuovere le macchie dai vostri vestiti bianchi, è bene sapere che è importante la tempestività con cui si agisce sulla macchia. Se la macchia è ancora fresca, infatti, la rimozione sarà più semplice e non ci sarà bisogno di sfregare particolarmente.

Se, invece, la macchia è già secca, occorre pre-trattarla strofinando sul tessuto prima di procedere al normale lavaggio.

Inoltre, ricordatevi sempre di non utilizzare l’acqua calda: gran parte delle macchie, infatti, tendono a fissarsi sul tessuto con l’acqua calda. A questo punto, vediamo insieme i rimedi naturali indicati.

Bicarbonato e aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare il tanto amato bicarbonato di sodio, la cui azione smacchiante e sbiancante è molto nota a partire già dalle nostre nonne.

Provate, quindi, a miscelare acqua e bicarbonato fino ad ottenere un composto di consistenza pastosa e applicatelo, poi, sulla macchia. Lasciatelo agire per circa 15 minuti, dopodiché aggiungete un po’ di aceto bianco.

Sentirete frizzare: a quel punto strofinate con una spazzola e risciacquate il tutto.

Per un effetto più efficace, immergete, poi il capo in una bacinella contenente acqua calda, 3 cucchiai di bicarbonato e mezzo bicchiere di aceto e lasciatelo in ammollo per qualche ora.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Il vostro capo tornerà come se fosse nuovo! Questo rimedio è utile per rimuovere anche le macchie ostinate, quali quelle di gelato al cioccolato o caffè.

Video Trucchetti

Se le macchie sono il vostro tormento, ecco il video che fa per voi:

Sale

In alternativa al bicarbonato, potete utilizzare anche il sale, un ingrediente in grado di rimuovere anche le macchie già incrostate, grazie alle sue proprietà abrasive.

Spargete, quindi, del sale grosso sulla macchia, poi immergete il capo in acqua precedentemente salata e strofinate con una spazzola. Infine, lavate il capo normalmente in lavatrice o a mano come siete solite fare.

Succo di limone

Come poteva mancare all’appello il tanto amato succo di limone, le cui molteplici proprietà si combinano con il suo profumo naturale inebriante?

Potete utilizzarlo sia per pretrattare la macchia, sia per l’ammollo successivo.

Iniziate, quindi, con il versare la miscela composta da succo di limone e acqua in parti uguali sulla macchia e strofinate, poi, con delicatezza.

A questo punto, immergete il tessuto macchiato in una bacinella contenente acqua tiepida e il succo di due limoni.

Lasciatelo, quindi, in ammollo per circa 3 ore, dopodiché risciacquate con acqua fredda e procedete con il comune lavaggio.

Questo rimedio è particolarmente indicato per rimuovere le macchie di erba (ma non solo).

Acqua ossigenata

Sebbene l’acqua ossigenata non sia un rimedio propriamente naturale, è comunque ecologico e può essere utilizzata per sbiancare e smacchiare i vostri capi bianchi.

Prendete, quindi, un pezzo di ovatta e bagnatelo con acqua ossigenata. A questo punto, tamponate l’ovatta sulla macchia cercando sempre di proseguire dall’esterno all’interno della macchia.

In questo modo, infatti, evitate di farla espandere ancora di più. Tamponate, quindi, delicatamente sulla macchia e cambiate ovatta di volta in volta fin quando non avrete assorbito tutta la macchia.

Questo rimedio è indicato anche per rimuovere macchie di fondotinta o altri cosmetici.

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia ha proprietà pulenti molto delicate perciò è adatto per ogni tessuto senza il rischio di danneggiarlo.

In caso, quindi, di macchie, prendete una pietra di sapone, bagnatela e strofinate sulla macchia. Lasciate agire per almeno 15 minuti prima di risciacquare.

Se notate che la macchia è ancora presente, ripetete il procedimento.

In caso di macchie oleose

Infine, ecco a voi l’amido di mais e il borotalco. Questi due ingredienti sono indicati per rimuovere le macchie oleose, quali, per esempio, le macchie dei protettivi o oli solari.

A differenza degli altri metodi, qui non dovrete subito passare l’acqua perché potrebbe fissare la macchia ma tamponarla con della carta assorbente così da rimuovere l’olio o il grasso in eccesso.

Dopodiché, vi basterà cospargere la macchia di amido di mais o di borotalco e lasciarli agire per qualche minuto, in modo che l’olio venga assorbito dalla polvere.

Con una spazzola, eliminare i residui e proseguire poi con il lavaggio!

Avvertenze

Vi consigliamo sempre di controllare attentamente l’etichetta di lavaggio dei vostri capi.

Inoltre, è consigliabile provare questi rimedi prima in aree nascoste per accertarvi che non li danneggino.

Bucato sempre al top

Se avete voglia di pulizie e volete un bucato sempre al top, ecco altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.