Come lucidare i rubinetti di bagno e cucina e farli tornare brillanti!

370
rubinetti-limone

Tempo di pulizie: da cosa iniziare se non dal lucidare i rubinetti?

Tanto in bagno quanto in cucina i rubinetti vanno puliti e lucidati regolarmente per mantenerli sempre nuovi ed evitare che vengano consumati dal passare del tempo e dall’uso.

Spesso, però, i rubinetti vengono puliti con una semplice passata d’acqua: non è sufficiente.

Vediamo insieme come pulire e lucidare con rimedi naturali i rubinetti di bagno e cucina in base al materiale di cui sono fatti.

Rubinetti in acciaio e ferro

I rubinetti in acciaio e ferro sono spesso molto semplici da pulire, anche perché piuttosto resistenti.

Non sono, però, esenti dalla ruggine e da macchie di usura. Vediamo insieme come eliminarle.

Bicarbonato di sodio e limone

Macchie di sporco e impronte? Lucidare i rubinetti è semplicissimo con il bicarbonato di sodio e il limone!

Basta un bicchiere di succo di limone, un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un litro d’acqua. Mescolate il tutto e lasciate riposare per qualche minuto.

Poi, passate il composto sui rubinetti con una spugnetta non abrasiva.

Infine, risciacquate.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Il limone scioglie lo sporco, mentre il bicarbonato di sodio aumenta la brillantezza dell’acciaio. Per una pulizia veloce, potete anche passare un po’ un limone spremuto sulle macchie da eliminare!

Aceto di vino bianco

Il classico dei classici: l’aceto di vino bianco.

Ne basta mezza tazza da mescolare a due tazze d’acqua.

Se la rubinetteria è smontabile, potete mettere i pezzi in ammollo.

Altrimenti, potete versare il composto sui rubinetti utilizzando un vaporizzatore.

Infine, risciacquate.

L’aceto di vino bianco elimina ogni alone, rendendo i rubinetti più splendenti che mai.

Trucchetto contro la ruggine

Se i vostri rubinetti sono arrugginiti, potete utilizzare questo semplice trucchetto per eliminare la ruggine.

Prendete una cipolla e tagliatela a metà. Poi, cospargete la superficie della parte tagliata di zucchero e utilizzate la cipolla come spugna.

In questo modo, lo zucchero svolgerà una funzione abrasiva, mentre la cipolla avrà una funzione lucidante.

Ecco un video che vi aiuterà nella pulizia!

Rubinetti in bronzo ed ottone

Eleganti e delicati, i rubinetti in bronzo, rame o ottone devono essere puliti e lucidati diversamente da quelli in ferro o acciaio.

Vediamo come.

Farina

Il trucchetto della nonna consiste nell’utilizzare la farina.

Mescolatene due cucchiai a tre cucchiai di aceto di vino bianco. Otterrete un composto pastoso che dovrete applicare sui rubinetti, strofinando.

Dopo un po’, risciacquate.

La farina svolge un’azione abrasiva delicata, adatta al bronzo, all’ottone e al rame. L’aceto bianco, invece, svolge una classica azione lucidante.

Limone

Anche per rubinetti in bronzo e ottone potete utilizzare il succo di limone.

Prendete mezzo bicchiere di succo di limone e un bicchiere d’acqua, mescolando il tutto.

Poi, spruzzate il composto sulla superficie e lasciate agire per circa 5 minuti.

Infine, risciacquate.

Il limone scioglie lo sporco e rende bronzo, ottone e rame super lucidi.

Rubinetti cromati o in nichel

Per i rubinetti cromati o in nichel, potete utilizzare prodotti specifici oppure provare alcuni prodotti naturali.

Attenzione, però, leggete bene le indicazioni di produzione dei vostri rubinetti in quanto alcuni di questi (soprattutto cromati) sono abbastanza delicati.

Prodotti all’argilla

Esistono in commercio alcuni prodotti a base di argilla specifici per i rubinetti cromati e in nichel.

Di solito si tratta di sostanze naturali che vanno applicate sui rubinetti con una spugnetta non abrasiva. Poi, si risciacqua.

Il risultato è davvero notevole!

Sapone di Marsiglia

Per i rubinetti più delicati, potete scegliere il delicato sapone di Marsiglia.

Vi basterà scioglierne qualche scaglia o diluirne un misurino in un litro d’acqua e passare il composto sui rubinetti con l’ausilio di una spugnetta. Poi, risciacquate.

Il sapone di Marsiglia lucida anche le superfici più fragili senza essere aggressivo e quindi alterare i materiali.

Come pulire i filtri?

Per pulire i filtri dei rubinetti dal calcare, quando questi sono svitabili, dovete seguire alcune semplici regole.

Prendete i filtri e metteteli in ammollo in un composto di acqua (un litro), un bicchiere di aceto di vino bianco e due cucchiai di sale fino.

Dopo circa 30 minuti, togliete il filtro dal composto, asciugatelo con un panno e, dopo che si sarà completamente asciugato, rimettetelo al suo posto.

Ripetete il procedimento almeno una volta la settimana per evitare che il calcare si accumuli.

Per ogni metodo proposto, vi consigliamo di provare prima in un angolino nascosto per valutare la tollerabilità del rimedio sulla superficie interessata.

Pulizie a casa? Ecco alcuni trucchetti

Se siete alle prese con le faccende domestiche, eccovi alcuni trucchetti che dovete assolutamente provare:

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".