Addio calcare da filtri e rubinetti con questi metodi casalinghi!

665
pulire-rubinetti-pulizie-primavera

A volte, quando ci dedichiamo alla pulizia del bagno o della cucina, non diamo molta attenzione ai rubinetti.

Eppure, questi, sono le vittime preferite del calcare che tende a formare una patina sulla superficie e a renderli vecchi poco igienici.

In più, sui rubinetti tendono a formarsi macchie scure dovute al processo di ossidazione, il quale avviene sulle superfici assai esposte all’umidità e all’aria.

Insomma…i rubinetti sono molto più delicati di quanto possiamo immaginare!

Per questo, è necessario prendersi cura di loro e pulirli a fondo di tanto in tanto. E quale occasione migliore dell’arrivo della primavera?

A tal proposito, oggi vedremo insieme rimedi naturali per liberarvi di queste antiestetiche macchie e far tornare i vostri rubinetti lucenti.

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le indicazioni del produttore così da non danneggiare il prodotto.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un prodotto molto versatile utilizzato per pulire molte cose, comprese le macchie di calcare o le macchie nere dai rubinetti.

Prendete, quindi, due cucchiai di bicarbonato e versateli sulla macchia da trattare.

A questo punto, aggiungete anche mezza tazza di aceto e lasciate agire per circa 15 minuti. Prendete, poi, uno spazzolino e strofinate sulla macchia.

Dopodiché, sciacquate il rubinetto con acqua tiepida e asciugatelo accuratamente per non lasciarlo umido.

Video procedimento

Ecco un video dettagliato del procedimento, per pulire a fondo i vostri rubinetti!

Limone

Per eliminare la patina di ossidazione o di calcare dai vostri rubinetti, potete anche utilizzare il limone.

Prendete la metà di un limone, utilizzatela come se fosse una spugna e strofinatela sulle superfici dei vostri rubinetti.

Per rendere più efficace questo rimedio, potete anche aggiungere il bicarbonato di sodio sulla superficie del limone.

In questo modo, infatti, il potere abrasivo del bicarbonato si combinerà con l’azione anticalcare dell’acido citrico contenuto nel limone.

Se la macchia è più ostinata, invece, ricoprite il rubinetto con del sale fino e con abbondante succo di limone.

Lasciate agire per almeno 2 ore e in seguito strofinate la buccia dello stesso limone sulla superficie metallica.

Infine, sciacquate a asciugate accuratamente con un panno morbido.

voilàrubinetti liberi da calcare!

N.B Vi ricordiamo, però, di non utilizzare mai il limone sulle superfici di marmo o su pietra naturale perché potrebbe corroderle.

Aceto

Un altro rimedio molto efficace consiste nell’utilizzare l’aceto, un ingrediente noto per le sue proprietà sgrassanti, pulenti e anticalcare.

Prendete, quindi, una buona quantità di aceto di vino bianco e versatelo sulla spugna.

A questo punto, strofinate la spugna sui rubinetti del bagno, insistendo in particolare sulle macchie di calcare.

Lasciate agire per un po’ e risciacquate.

Per l’imbocco dei rubinetti, provate, invece, ad appoggiare un po’ di cotone idrofilo imbevuto di aceto.

Poi, avvolgete il rubinetto con una pellicola per circa mezz’ora. Infine, risciacquate tutto e asciugate con un panno morbido.

Il vostro rubinetto sarà splendente come non mai!

N.B Vi ricordiamo sempre di evitare l’utilizzo dell’aceto sul marmo o su pietra naturale perché potrebbe corrodere le superfici.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico. Questo, infatti, è un’ alternativa più ecologica dell’aceto ma comunque molto efficace.

Prendete, quindi, circa 150 ml di acido citrico e versatelo in 1 litro di acqua demineralizzata. Spruzzate, quindi, questa miscela sul rubinetto e lasciatela agire per circa 10 minuti.

Dopodiché, risciacquate con acqua abbondante.

Attenzione! L’acido citrico non va usato su superfici in marmo o pietra, potrebbe opacizzarlo. Meglio sempre assicurarsi della qualità del materiale prima di iniziare con la pulizia.

Pomodoro

Questo rimedio è indicato per eliminare soprattutto le incrostazioni dovute al calcare. Il pomodoro, infatti, ha un potente effetto anticalcare e disincrostante.

Tutto ciò che dovrete fare è tagliare un pomodoro in due parti e utilizzarlo come se fosse una spugna sulla superficie da trattare. Dopodiché risciacquate con acqua abbondante.

addio calcare dal vostro rubinetto!

N.B Come il limone, anche il pomodoro è molto acido, per cui evitate l’utilizzo sul marmo o sulla pietra naturale.

Farina

Anche se vi può sembrare assurdo, un altro ingrediente che potete utilizzare per sciogliere il calcare dai rubinetti e renderli più lucenti è la farina.

Asciugate, quindi, il rubinetto così da evitare che la farina si appiccichi con l’acqua. Dopodiché distribuite la farina sul rubinetto e strofinate delicatamente con un panno.

Raccogliete la farina in eccesso per non rischiare di otturare gli scarichi e risciacquate con acqua tiepida.

Il rubinetto brillerà come se fosse nuovo!

Il trucchetto del sacchetto

Oltre alla superficie dei lavandini, anche i filtri tendono ad essere “vittime” del calcare e questo causa spesso una riduzione del getto dell’acqua.

Perciò, è il momento di intervenire e servirci di un trucchetto molto efficace: il trucchetto del sacchetto.

Tutto ciò che dovrete fare è prendere un sacchetto per alimenti per il freezer e versare al suo interno una miscela di bicarbonato e aceto.

Dopodiché, legate la busta sul corpo del rubinetto e lasciate agire il tutto per almeno 2 ore.

Poi, togliete il sacchetto e strofinate delicatamente la superficie con uno spazzolino. Infine, passate un panno umido e i vostri rubinetti torneranno a brillare!

Avvertenze

Vi consigliamo di non utilizzare i seguenti prodotti in caso di allergia o di ipersensibilità rispetto a una o più delle componenti. Inoltre, vi suggeriamo di consultare il vostro medico di fiducia in caso di allattamento o gravidanza.

Altri consigli

Se siete in vena di pulizia, vi consigliamo altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.