Come prevenire l’osteoporosi naturalmente

342
osteoporosi

Una donna su due e un uomo su quattro oltre i cinquant’anni soffre di osteoporosi e ossa fragili. Le ossa sono un tessuto vivente composto da nervi, vasi sanguigni e midollo, in cui vengono prodotte le cellule. Esse si distruggono e ricostruiscono continuamente da sole.

Senza questa costante riparazione che il nostro organismo effettua sulle lesioni più lievi, le nostre ossa si fratturerebbero con troppa frequenza. Nelle persone con meno di vent’anni, vengono prodotte più cellule di quante se ne perdano, ma con l’avanzare dell’età – in particolare con l’arrivo della menopausa per le donne – la formazione di nuovo tessuto osseo è più lenta.

Nonostante ci sia poco da fare contro il tempo che passa, esistono dei rimedi naturali per aiutare a prevenire i problemi di fragilità ossea.

Bagni con Sali di Epsom

Un classico rimedio per i dolori alle ossa è un bagno rilassante con i Sali di Epsom. Si tratta di un prodotto facilmente reperibile in erboristeria e negli e-commerce di prodotti naturali. Dall’elevato contenuto di magnesio e solfati, essi sono facilmente assorbibili dalla pelle e donano un sollievo immediato, riducendo le infiammazioni e prevenendo eventuali disturbi.

Basterà aggiungere due bicchieri di sale a dell’acqua calda e immergersi per almeno 20 minuti. In alternativa, esistono anche delle garze ai Sali di Epsom da applicare direttamente sulle zone interessate.

Scegliete la giusta dieta

Una dieta in grado di promuovere la formazione di acidi è uno dei problemi più grandi in merito alla fragilità ossea. Quotidianamente, assumiamo molti di questi cibi, come proteine animali, cibi troppo lavorati, grassi dannosi e zucchero raffinato. Questo tipo di dieta disturba il nostro organismo e porta ad un errato metabolismo degli acidi.

È a questo punto che entrano in gioco le ossa che provvedono ad alcalinizzare i minerali per fermare la portata devastante del carico di acidi. Questa operazione è positiva nell’immediato, perché serve a mantenere vivo l’organismo, ma a lungo termine è molto dannoso per le ossa.

Per risolvere il problema, aggiungete più frutta e verdura alla vostra dieta – meglio se di stagione – e nocciole. In questo modo gli acidi nel corpo verranno notevolmente ridotti.

Fate esercizio fisico

Le ossa rispondono agli stimoli che noi stessi forniamo loro. Qualsiasi forma di esercizio aiuta a mantenere in salute i tutti i tessuti, compreso quello osseo. Vivere una vita sedentaria è infatti considerato un fattore di rischio nella comparsa dell’osteoporosi.

Molti studi hanno dimostrato come le persone che praticano uno sport abbiano una densità ossea più alta delle persone estranee all’attività fisica e con un peso maggiore.

Gli esercizi più efficaci a questo scopo sono: la corsa, la camminata, saltare con la corda, sciare a addirittura salire le scale a piedi.

Consumate meno caffeina

La caffeina ha alcune proprietà benefiche per la salute, ma sfortunatamente non per le ossa. Assumerne troppa può interferire con la capacità dell’organismo di assorbire il calcio. Alcuni ricercatori hanno dimostrato che bere più di due tazze di caffè al giorno accelera la perdita di forza delle ossa nei soggetti che non consumano la giusta quantità giornaliera di calcio.

Calcio e vitamina D

Per prevenire l’osteoporosi è importante avere livelli di calcio e vitamina D sufficienti. Il nostro corpo usa il calcio per moltissime funzioni e viene utilizzato più velocemente di quanto non si riesca a compensare con l’alimentazione.

Se il latte – a basso contenuto di grassi – è una buona fonte di calcio, esistono anche altre alternative. L’acqua minerale, ad esempio, ne contiene molto, così come centrifugati a base di spinaci e carote. C’è poi il latte di soia che, oltre al calcio, è ricco di flavonoidi indispensabili per la lotta ai radicali liberi.

Anche la vitamina D è necessaria per mantenere il corretto funzionamento delle ossa. La sua fonte principale è il sole, è consigliabile quindi cercare di esporsi al sole una ventina di minuti al giorno, evitando però le ore più calde, in modo da non incorrere in patologie e disturbi della pelle causati dai raggi UV.

Non dimenticate il potassio

Il potassio non agisce direttamente sul tessuto osseo, ma è fondamentale per aiutare i nervi e i muscoli a comunicare tra loro e per rimuovere i prodotti di scarto cellulari. Nella prevenzione dell’osteoporosi, il potassio contribuisce a neutralizzare gli acidi in eccesso, colpevoli di eliminare il calcio dal corpo.

Un giusto consumo di potassio può migliorare la salute delle ossa e aumentarne la densità. Il miglior modo per assumere potassio è mangiare cibi come: patate dolci, yogurt e banane.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!