Con questi trucchetti la tua DOCCIA sarà pulita e non avrà più muffa!

321
muffa-doccia-pulizie-primavera

Dopo una giornata di impegni e doveri, una bella doccia calda è quanto ci vuole per recuperare tutte le energie e sentirci di nuovo rigenerate.

Purtroppo, però, il box doccia è molto soggetto alla formazione di calcare e alla presenza di muffa e batteri a causa dell’alta concentrazione di umidità.

In particolare, la muffa sembra depositarsi negli angoli della doccia o nelle parti più esposte all’ acqua. Con l’arrivo della primavera, quindi, è importante dedicarsi con cura alla pulizia della doccia.

Oggi, quindi, vedremo insieme alcuni metodi casalinghi naturali molto efficaci per liberarla da sporco, calcare e muffa!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre prima le indicazioni del produttore prima di cimentarvi nella pulizia della vostra doccia seguendo i nostri rimedi.

Piastrelle

Innanzitutto, dedichiamoci alla pulizia delle piastrelle, così da avere un box doccia senza macchie e calcare.

Le piastrelle tendono ad accumulare umidità e calcare, perciò può essere necessario esercitare un’azione sgrassante sulla loro superficie.

E cosa c’è di meglio del limone per liberarle dallo sporco e per sbiancarle?

Tutto ciò che dovrete fare è tagliare un limone in due parti e usare le singole metà come se fossero delle spugne.

Strofinate, quindi, la metà sulle piastrelle del box doccia e concentratevi, in particolar modo, sui punti in cui sono presenti macchie di calcare.

Lasciate agire per un po’, dopodiché, utilizzate una spugnetta per rimuovere i residui. Infine, risciacquate e asciugate con un panno morbido asciutto.

Residui di sapone e macchie di calcare…addio!

Piatto doccia

Anche se di solito ci soffermiamo sulla pulizia delle pareti del box doccia perché più visibili, in realtà è il piatto doccia la parte che necessita di più cure.

È qui, infatti, che, tramite i nostri piedi, il nostro corpo viene a contatto direttamente con il calcare e con la muffa.

Per rimuovere le macchie di calcare e lo sporco dal vostro piatto doccia, vi consigliamo di utilizzare l’aceto.

Questo ingrediente, infatti, vanta un’azione sgrassante e pulente molto efficace ed è in grado di rimuovere tutte le incrostazioni più ostinate.

Create, quindi, una soluzione formata per metà da aceto e metà da acqua e versate il tutto in un flacone spray.

Agitate, poi, energicamente per mescolare bene gli ingredienti e vaporizzate la miscela sul piatto doccia. In particolare, concentratevi sulle zone che presentano più macchie gialle o incrostazioni.

Lasciate agire per un po’, dopodiché, utilizzate una spugna morbida e rimuovete lo sporco.

addio calcare e sporco dal vostro piatto doccia!

Muffa negli angoli del piatto doccia

Talvolta, il piatto doccia può essere vittima, soprattutto negli angoli, di macchie di muffa nere o verdi.

Anche se la visione di quel verde o nero negli angoli può farci molto temere, non dovete disperare perché è possibile provare un rimedio casalingo molto efficace per rimuoverle: una soluzione fatta di acqua ossigenata e bicarbonato.

Versate, quindi, 2 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di acqua ossigenata in circa 2 litri di acqua calda.

Mescolate, poi, il tutto fino a far bene amalgamare gli ingredienti, dopodiché applicate la soluzione sul piatto doccia e lasciatela agire per circa 10 minuti.

A questo punto, utilizzate una spazzola e strofinate sulle macchie verdi o nere più ostinate. Infine risciacquate e ripetete l’operazione se necessario.

Le macchie di muffa saranno solo un brutto ricordo!

Vetri

Anche i vetri del box doccia tendono facilmente a diventare opachi e ad essere soggetti alla formazione del calcare, a causa del continuo contatto con le gocce di acqua.

In questo caso, quindi, vi consigliamo di utilizzare il limone, un agrume che svolge un’azione anticalcare naturale in grado di liberare il vetro da quella patina fastidiosa.

Vi basterà semplicemente immergere una spugna non abrasiva nel succo di limone e passarla poi sulla superficie del vetro.

Lasciate agire per qualche minuto, dopodiché risciacquate. In caso, però, di macchie di calcare più ostinate, vi consigliamo di aggiungere anche il bicarbonato per un effetto più efficace.

Prendete, quindi, metà bicchiere di succo di limone e 4 cucchiai di bicarbonato e mescolateli. Aumentate o diminuite le dosi degli ingredienti fino a formare una sorta di pasta.

A questo punto, applicate il composto pastoso lungo la superficie della cabina doccia e strofinatelo con uno spazzolino da denti.

In alternativa, potete utilizzare anche una spugna non abrasiva. Lasciate agire, poi, la pasta per circa 20 minuti così da far sciogliere il calcare completamente. Dopodiché, risciacquate con acqua e asciugate con un panno asciutto.

La superficie della vostra doccia sarà splendente come non mai!

Soffione

Il soffione è l’erogatore, ossia quella parte da cui scorre l’acqua, ed è un pezzo che nelle docce più moderne può essere tranquillamente cambiato.

In questo accessorio tende spesso ad accumularsi calcare nei fori da cui esce l’acqua e ciò può compromettere la sua buona funzionalità.

Per fortuna, però, esistono un rimedio molto celebre per rimuovere il calcare senza dover sostituire il pezzo.

Si tratta di un procedimento applicabile a tutti i soffioni e particolarmente utile anche per le docce più vecchie che hanno un soffione non smontabile. Procuratevi un sacchetto di plastica abbastanza resistente e riempitelo con aceto bianco.

Aggiungete, poi, due cucchiai di bicarbonato di sodio e immergete il soffione nel sacchetto. Quando sarà completamente immerso, legate il sacchetto di plastica fissandolo con un nodo.

Oltre che con un nodo, potete fissare il sacchetto anche con un nastro o con un elastico. Fate attenzione a fissare molto bene il sacchetto al soffione per evitare che possa staccarsi. Lasciate il soffione in immersione per tutta la notte.

Una volta rimosso, aprite l’acqua per qualche minuto. L’azione combinata di aceto bianco e bicarbonato di sodio svolgerà una potentissima azione anticalcare e i forellini del soffione verranno finalmente liberati.

Avvertenze

Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di seguire i rimedi suggeriti.

Non utilizzate l’aceto e il limone sulle superfici di marmo e pietra naturale.

Per un bagno sempre pulito!

Se avete voglia di conoscere altri trucchetti per un bagno sempre pulito, ecco altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.