Come togliere il nero dalla guarnizione della lavatrice?

719
nero-guarnizione

La lavatrice è un elettrodomestico molto utile in casa, in quanto ci permette di avere capi puliti e profumati da indossare ogni giorno.

Per il suo eccessivo utilizzo, però, tende spesso a sporcarsi e a presentare cattivi odori che potrebbero, di conseguenza, essere trasferiti sul nostro bucato.

Anche se, di solito, non dedichiamo molta attenzione alla guarnizione, questa è la parte che più tende ad accumulare sporco e ad annerirsi, causando cattivi odori.

Quindi, vediamo come pulire e togliere il nero dalla guarnizione della lavatrice con rimedi casalinghi!

Aceto di mele

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare l’aceto di mele, un ingrediente che vanta proprietà pulenti, anti-odore e antibatteriche.

Per pulire la vostra guarnizione con questo ingrediente, tutto ciò che dovrete fare è immergere un panno in microfibra nell’aceto di mele e passarlo, poi, sulla guarnizione.

Ripassatelo più volte e risciacquate il panno fino ad eliminare tutto lo sporco accumulato.

Per potenziarne l’efficacia, potete aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di tea tree oil, il quale possiede proprietà anti-fungine e antimicotiche e aiuta a prevenire la formazione di muffa.

Infine, asciugate in maniera accurata fino ad eliminare ogni traccia di acqua. Ricordatevi, infatti, che la guarnizione tende spesso a presentare sporco e cattivi odori perché trattiene l’umidità e a causa dei ristagni d’acqua.

Limone, bicarbonato e aceto

Se il “nero” della guarnizione non accenna ad andar via, allora questo rimedio più “strong” è ciò che fa per voi: la pasta pulente con limone, bicarbonato e aceto.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Le proprietà antibatteriche dell’aceto sono combinate con l’azione pulente e anti-odore del bicarbonato. Il succo di limone, invece svolge una funzione sgrassante, oltre ad essere molto profumato.

In una ciotola, quindi, aggiungete gli ingredienti quanto basta fino ad ottenere una sorta di pasta. Utilizzate, poi, uno spazzolino vecchio da denti per distribuire il composto su tutto l’interno della guarnizione.

A questo punto, lasciate agire per un po’, dopodiché risciacquate e asciugate accuratamente.

E voilà: la guarnizione della vostra lavatrice sarà più pulita che mai!

In caso di muffa

Se, invece, la guarnizione della vostra lavatrice presenta delle macchie di muffa, allora c’è bisogno di un rimedio naturale ancora più forte!

In un secchio contenente 3 litri di acqua, aggiungete circa 60 ml di succo di limone e 250 ml di acqua ossigenata.

Sebbene l’acqua ossigenata non sia propriamente naturale, infatti, ha un approccio totalmente ecologico.

A questo punto, immergete un panno pulito o una spugna nella soluzione così ottenuta e passatelo su tutta la guarnizione.

Lasciatela agire per un po’, dopodiché risciacquate. Ripetete l’operazione se necessario. Infine, passate un panno asciutto per eliminare i residui.

Pulizia altre componenti

Una volta visto come pulire la guarnizione, vediamo insieme come pulire le altre componenti della lavatrice per mantenere sempre la sua funzionalità.

Cestello

Pulire il cestello è importante perché è qui che i capi vengono a contatto con lo sporco e il calcare.

Tra i rimedi naturali più gettonati per la pulizia di questa componente c’è il bicarbonato di sodio, il quale pulisce e contrasta la formazione dei cattivi odori.

Aggiungete, quindi, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio nel cassetto della lavatrice e avviate il lavaggio a vuoto ad alte temperature.

Vi consigliamo di diluire il bicarbonato in un po’di acqua per evitare di intasare i tubi.

Addio ai cattivi odori!

Oblò

Per la pulizia della parte esterna o dell’oblò, vi basterà preparare una soluzione formata da circa 100 ml di aceto bianco500 ml di acqua e 1 cucchiaio di bicarbonato.

A questo punto, mescolate gli ingredienti e versate il tutto in un flacone spray. Spruzzate la soluzione così ottenuta sulle pareti esterne della lavatrice e sull’oblò e passate, poi, una spugna morbida non abrasiva.

Filtro

Con il continuo utilizzo, il filtro della lavatrice tende a sporcarsi e ad intasarsi a causa dello sporco, del calcare e dei residui di detersivo.

Per la sua pulizia, prendete, quindi, una piccola bacinella che possa raccogliere tutta l’acqua sporca che fuoriesce dal filtro. Poi, svitatelo e sciacquatelo sotto l’acqua corrente.

Per una pulizia più profonda, potete anche metterlo in ammollo in una bacinella di acqua calda contenente un bicchiere di aceto di vino bianco.

Cassetto detersivo

L’ultima componente da pulire è la vaschetta, ovvero la parte della lavatrice in cui aggiungiamo il detersivo.

Per lavarla in maniera efficace, conviene sempre estrarla dalla lavatrice premendo il bottone apposito, di solito posto accanto o sopra lo scomparto dell’ammorbidente.

A questo punto, mettetelo in ammollo in una bacinella con metà aceto bianco e metà acqua calda per qualche minuto.

Dopodiché, utilizzate uno spazzolino da denti vecchio e strofinate su tutta la superficie del cassettino, concentrandovi sui punti in cui sono presenti più residui di detersivo incrostato.

Infine, concludete con una sciacquata sotto l’acqua corrente, lasciate asciugare bene e voilà, è fatta!

Avvertenze

Quando pulite la lavatrice, staccate sempre la spina prima di iniziare. Seguite le indicazioni fornite dal produttore per la sua manutenzione.

In caso di guasti, affidatevi sempre a uno specialista.

Altri trucchetti di pulizia

Se siete in vena di pulizia, ecco altri trucchetti utili:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.