Come si pulisce la lavatrice all’interno?

610
pulire-interno-lavatrice

Se c’è un elettrodomestico di cui non riusciamo proprio a fare a meno, questo è sicuramente la lavatrice!

Che la utilizziate tutti i giorni oppure no, una cosa è certa: la lavatrice è davvero indispensabile per avere un bucato sempre impeccabile.

Il problema, però, è che spesso tende a puzzare e a trasferire i cattivi odori sui nostri capi a causa dell’accumulo di calcare o di detersivo e di una pulizia non adeguata delle sue componenti.

Siccome lo sporco, il calcare e il detersivo tendono ad accumularsi dentro e non sono sempre visibili, è proprio all’interno che dobbiamo dedicare maggiormente la nostra attenzione.

A tal proposito, oggi vedremo insieme come pulire a fondo la lavatrice all’interno così da mantenere la sua buona funzionalità e rimuovere i cattivi odori!

N.B. Attenetevi sempre alle indicazioni fornite dal produttore sulla manutenzione e pulizia della vostra lavatrice. In caso di guasti, consultare chi è di competenza prima di agire di propria iniziativa.

Cestello

Il cestello è una delle componenti interne della lavatrice più importanti, in quanto è qui che i nostri capi vengono a contatto con lo sporco, i residui di detersivo e calcare.

Per questo motivo, è doveroso procedere di tanto in tanto alla sua pulizia e rimuovere tutta la sporcizia accumulata.

Per la pulizia del cestello, potete effettuare una volta al mese un lavaggio a vuoto, aggiungendo nel cestello o nella vaschetta del detersivo l’acido citrico.

Questo composto derivante dagli agrumi, infatti, è un ottimo anti-calcare, detergente e antiodore.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Sciogliete, quindi, 150 grammi di acido citrico in 1 litro di acqua tiepida, meglio se demineralizzata. Poi versatelo tutto nel cestello e avviate un lavaggio ad alte temperature.

E voilà: la vostra lavatrice sarà pulita a fondo!

Video procedimento

Ma non è finita qui! Ecco un video del procedimento, semplice e dettagliato:

Guarnizione

Un altro punto critico e delicato della lavatrice è la guarnizione, dal momento in cui al suo interno tende ad accumularsi molta sporcizia.

A causa, infatti, del ristagno dell’acqua, è qui che proliferano le muffe e i batteri che provocano cattivo odore.

La bella notizia, però, è che la guarnizione può essere pulita con ingredienti tutti naturali che sicuramente avrete già in casa!

Create, quindi, una pasta composta da aceto e bicarbonato di sodio. Aggiungete, poi, alcune gocce di succo di limone, se preferite.

Aggiungete gli ingredienti a poco a poco fino ad ottenere una consistenza cremosa. A questo punto, passate la pasta direttamente sula parte in gomma e fatela aderire bene affinché funzioni.

Frizionate con uno spazzolino da denti sulle parti in cui lo sporco è più visibile, dopodiché passate un panno imbevuto di acqua e di aceto per risciacquare.

Vi consigliamo di procedere con questa operazione almeno 1 volta ogni 2 settimane.

La guarnizione sarà pulita e pronta per regalarvi capi profumati e puliti!

Filtro

Il filtro è una componente della lavatrice che serve proprio a filtrare l’acqua e perciò tende a sporcarsi facilmente.

Dopo aver staccato la spina, rimuovete il filtro e fate uscire tutta l’acqua al suo interno, magari aiutandovi con una bacinella onde evitare che si bagni tutto il pavimento.

Per ultimare la pulizia, poi, svitatelo e sciacquatelo sotto l’acqua corrente. Potete anche lasciarlo in ammollo per qualche ora in acqua e aceto, per sgrassarlo per bene.

Ripetete questa operazione ogni 3 mesi.

Attenzione! Prima di pulire il filtro, ricordatevi di chiudere l’acqua e non tenere in funzione la lavatrice.

Tubature

Come abbiamo già detto, a volte lo sporco si accumula perlopiù nei punti più nascosti e, quindi, non sempre visibili per noi.

Questo è il caso delle tubature.

Se ci capita, infatti, di sentire una “puzza di fogna” non appena attiviamo la lavatrice, la causa potrebbe essere l’accumulo di calcare, sporco e detersivo nelle tubature.

In questo caso, non tocca a noi la manutenzione, ma bisogna affidarsi a chi è di competenza per effettuare un’eventuale pulizia più profonda o una sostituzione.

Come prevenire lo sporco

Una volta visto come pulire le componenti interne della lavatrice, vediamo ora come evitare che qui si accumuli calcare, sporco e detersivo.

La giusta dose di detersivo

Come si può facilmente intuire, non è necessario che utilizziate tanto detersivo per avere panni più puliti e più profumati.

La quantità eccessiva di detersivo, infatti, non solo non fa profumare di più i vostri capi, ma tende anche ad accumularsi nella lavatrice e a far sì che emani cattivi odori.

Usate, quindi, la giusta dose in modo tale che l’elettrodomestico può smaltirla durante il ciclo di lavaggio.

Lavaggi a vuoto

Un altro trucchetto molto efficace per avere la vostra lavatrice sempre pulita è quello di effettuare un lavaggio a vuoto almeno una volta al mese.

Per un approccio più ecologico, vi consigliamo di usare sempre l’acido citrico durante il ciclo di lavaggio.

Il lavaggio a vuoto impedirà l’accumulo di calcare e dei cattivi odori!

Avvertenze

Quando pulite la lavatrice, staccate sempre la spina prima di iniziare. Seguite sempre le indicazioni fornite dal produttore per la sua manutenzione.

In caso di guasti, affidatevi sempre a uno specialista.

Altri trucchetti di pulizia

Se siete in vena di pulizia, ecco altri trucchetti utili:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.