Come pulire ed eliminare i cattivi odori in valigia prima di metterla via?

315
come-pulire-valigia-dopo-vacanze

Purtroppo, si sa, ogni vacanza giunge al termine prima o poi e tutte sperimentiamo quella sensazione di nostalgia durante il viaggio di ritorno.

Per non parlare, poi, di quando torniamo a casa e pensiamo a tutte le cose da pulire! Tra queste: le valigie. Dopo essere state nostre alleate per l’intera estate, infatti, devono essere pulite al meglio così da averle pronte per le vacanze future.

A tal proposito, oggi vedremo insieme come pulirle e come eliminare i cattivi odori che si sono formati all’interno di esse dopo un viaggio.

Pulizia interna

Innanzitutto, partiamo dalla pulizia degli interni foderati della valigia. Questi, infatti, tendono non solo a sporcarsi, ma anche a essere vittime di cattivi odori a causa del contatto con indumenti e biancheria non puliti.

Per pulire questa parte, quindi, vi consigliamo prima di spolverarla in modo da rimuovere tutta la polvere o i residui di sabbia.

Dopodiché, realizzate una miscela composta dalla stessa quantità di acqua e aceto, travasatela in un flacone spray e nebulizzatela direttamente all’interno della valigia.

Passate, poi, un panno in microfibra e lasciatela asciugare completamente all’aria aperta. Ricordatevi, infatti, che un’asciugatura non adeguata può essere motivo di cattivi odori.

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare il succo di limone, il bicarbonato o il sapone di Marsiglia, ingredienti in grado di neutralizzare i cattivi odori e portare una ventata di profumo!

Pulizia esterna

Una volta pulita la parte interna della valigia, passiamo, ora, alla parte esterna.

In questo caso, però, bisogna stare attenti alla tipologia di materiale di cui sono fatte, in quanto ognuno necessita di una cura e ingredienti differenti per la pulizia.

Se avete trolley o valigie in tessuto morbido, versate alcune scaglie di sapone di Marsiglia in una bacinella contenente acqua tiepida e mettete, poi, in ammollo le valigie al suo interno per circa 2 ore.

Dopodiché, risciacquatele con acqua pulita fino ad eliminare ogni traccia di sapone che potrebbe sbiadire il tessuto della valigia. Infine, lasciate asciugare.

Se, invece, avete bagagli rigidi, ovvero in polipropilene, o semirigidi, in policarbonato, vi basterà immergere un panno in microfibra in una soluzione con acqua e sapone di Marsiglia e passarlo, poi, sulla superficie della valigia.

Questo ultimo rimedio può essere utilizzato anche per le valigie in pelle, a patto però che non esageriate con le quantità di sapone perché potreste danneggiarle. Immergete, quindi, un panno morbido nella soluzione così ottenuta e strizzatelo per eliminare tutto il liquido in eccesso.

Vi raccomandiamo, inoltre, di idratare la superficie della valigia in pelle in maniera uniforme così da non provocare irregolarità nel colore. Infine, asciugate con un panno asciutto.

Pulizia ruote

Anche se di solito ignoriamo la pulizia di queste componenti, in realtà necessitano di essere pulite così da mantenere la valigia come se fosse nuova. Di cosa stiamo parlando? Delle ruote!

Per pulirle, vi basterà prima spolverarle, dopodiché passare un panno immerso in una soluzione di acqua e sapone neutro o di acqua e aceto. Utilizzate questa soluzione per pulire anche le cerniere, le serrature, e i bordi di protezione.  

Come rimuovere i cattivi odori

Una volta visto come pulire a fondo la vostra valigia, vediamo ora insieme alcuni trucchetti per rimuovere eventuali cattivi odori e come farla profumare prima di riporla nell’armadio in attesa della prossima vacanza.

Fogli di giornale

Il primo rimedio, molto semplice e immediato da provare, consiste nell’utilizzare dei fogli di giornale. Appallottolateli, quindi, e metteteli all’interno della valigia per qualche giorno.

In caso di odore particolarmente forte, tipo l’odore di muffa, potete anche ripetere questo procedimento più volte e sostituire la carta ogni 2 o 3 giorni. Se volete, potete mettere qualche goccia di olio essenziale a scelta per avere un buon profumo.

Oli essenziale

Un altro trucchetto consiste nell’inumidire un panno morbido in una soluzione contenente acqua tiepida e qualche goccia di olio essenziale dalla fragranza che più preferite.

Vi consigliamo, però, di optare per il Tea tree oil, il quale svolge anche una funzione antibatterica, o la lavanda poiché porta una ventata di profumo molto piacevole.

Passate, quindi, il panno nella superficie interna della valigia e voilà: che profumo!

Bicarbonato e caffè

Il bicarbonato e il caffè, si sa, sono ingredienti noti per la loro capacità di neutralizzare i cattivi odori.

In questo caso, quindi, tutto ciò che dovrete fare è cospargere il bicarbonato o il caffè all’interno della valigia fino a ricoprire interamente il fondo. Chiudete, poi, la valigia e lasciate agire per almeno una notte.

Il giorno dopo, utilizzate l’aspirapolvere per rimuovere il bicarbonato o il caffè, avendo cura di eliminare tutti i residui di prodotto.

Se volete, poi, mantenere profumata la vostra valigia, allora mettete un po’ di caffè macinato o bicarbonato in un collant o un sacchettino, aggiungete qualche goccia di olio essenziale dalla fragranza che più preferite e lasciatelo negli angoli della valigia.

Avvertenze

Controllate sempre il materiale di cui è fatta la valigia prima di procedere con i rimedi indicati.

Altri consigli per la casa

Ecco altri consigli che vi saranno utili in casa:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.