Come lavare le zanzariere senza smontarle

102610
pulire-zanzariere

D’estate sono una vera salvezza!
A chi di voi non è davvero cambiata la vita mettendo alle finestre delle zanzariere che impediscono a insetti vari di venire a infastidirci fin dentro le nostre case?

Le zanzariere sono spesso fondamentali soprattutto perché abita in zone di campagna o di mare, dove la presenza di insetti è molto alta.

Inoltre, spesso riescono a filtrare anche il polline, garantendo ai soggetti allergici un po’ di tregua almeno a casa propria.

Unica pecca delle zanzariere è lo sporco che trattiene nella sua rete: facendo da filtro, infatti, la zanzariera spesso trattiene polvere, germi e residui si smog. Per cui bisogna periodicamente lavarla.

Non è raro, però, che venga un dubbio: è possibile lavarle senza il fastidio di doverle smontare e poi rimontare?
La risposta è sì!

Vediamo insieme come fare!

N.B: per un corretto lavaggio e una giusta manutenzione delle zanzariere è sempre opportuno attenersi alle indicazioni di produzione e alla sensibilità dei materiali per non danneggiarle.

Eliminare la polvere

La prima fase di pulizia di una zanzariera consiste nell’eliminare la polvere che si accumula tra le maglie della sua rete, nonché quei grumi più grandi che si formano soprattutto nei suoi angoli.

Panno cattura polvere

Il panno cattura polvere è lo strumento migliore per una prima pulizia della zanzariera.

Nell’utilizzarlo serve un po’ di pazienza perché va passato con cura sull’intera superficie, ma è molto efficace.

Aspirapolvere

Se non avete molto tempo, perché magari avete degli ospiti in arrivo e dovete fare le pulizie il più velocemente possibile, potete utilizzare l’aspirapolvere.

Con la bocca dell’aspirapolvere seguite tutti i lati della zanzariera. Poi passatela su tutta la rete.

Tenete conto che l’aspirapolvere, però, è utile per gli accumuli di polvere più grandi, ma non è efficace contro gli altri residui di sporco che restano attaccati nelle maglie della rete. Perciò è sempre meglio proseguire la pulizia in modo più approfondito.

Pulizia approfondita

Dopo aver eliminato la polvere con i metodi che vi abbiamo indicato, è sempre suggerito proseguire la pulizia in modo più approfondito.

Per farlo potete utilizzare diverse soluzioni. Eccovene alcune.

Ammoniaca

Una delle soluzioni più pratiche è veloci è quella di mescolare ammoniaca (due bicchieri) e acqua (2 litri).

Lasciate riposare il composto per qualche minuto. Poi, immergeteci dentro una spugna lavapiatti e passatela sulla superficie della zanzariera, insistendo particolarmente negli angoli. Poi risciacquate con acqua fresca.

L’ammoniaca è particolarmente efficace nello sciogliere lo sporco più denso e nel donare alla rete della zanzariera una nuova lucentezza.

Se la vostra zanzariera è particolarmente delicata, il consiglio è quello di utilizzare, al posto della spugna, una spazzola morbida.

In commercio, inoltre, esistono delle spazzole apposite per le zanzariere, ma potete usare quella che avete già a casa facendo però attenzione a non spingere troppo: la zanzariera potrebbe staccarsi o deformarsi.

Aceto bianco di alcol

Una valida alternativa all’ammoniaca è utilizzare l’aceto bianco di alcol.

In tal caso potete versare mezzo bicchiere di aceto bianco in un litro d’acqua, mescolare e versare il tutto in uno spruzzino.

Spruzzate il composto su tutta la rete della zanzariera. Risciacquate con acqua fresca.

L’aceto bianco di alcol ha una potente azione sgrassante, antibatterica e anticalcare. Inoltre il suo odore, seppure un po’ pungente, non è durevole e scompare poco dopo il suo utilizzo.

Sapone di Marsiglia

Il classico dei classici: usare il sapone di Marsiglia può sembrare scontato, ma si tratta di una delle soluzioni migliori!

Per utilizzarlo, sciogliete un cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie in due litri d’acqua e utilizzate il composto sulle zanzariere spruzzandolo con uno spruzzino oppure distribuendolo con una spazzola. Poi risciacquate.

Al composto, potete aggiungere anche uno o due cucchiaini di succo di limone che contribuirà a dissolvere lo sporco e a liberare le fessure della zanzariera dai più piccoli residui di polvere.

Attenzione

Pulire le zanzariere è semplice, ma bisogna fare attenzione al tipo di zanzariera che avete in casa e ai materiali di cui è fatta.

Il vapore è un’ottima soluzione per la pulizia delle zanzariere, in quanto scioglie velocemente tutto lo sporco, ma è utile solo per le zanzariere in fibra di vetro. Se, infatti, lo usate per pulire le zanzariere in fibra sintetica, correte il rischio di rovinarle.

Preferite sempre i prodotti naturali per la pulizia delle zanzariere: molto spesso gli additivi chimici contenuti in detersivi possono rovinare la rete. Inoltre, non utilizzate prodotti troppo oleosi che possono far sì che la polvere si attacchi ulteriormente.

Ricordate che pulire le zanzariere senza smontarle è più facile, ma non assicura una pulizia totale.

Almeno una volta all’anno si consiglia di pulire le zanzariere smontandole, soprattutto se in casa ci sono persone allergiche che possono soffrire dei residui di polvere e polline incastrati nelle zanzariere.

Altri consigli utili

In vena di pulizie? Scoprite i nostri consigli per eliminare la polvere o tutti i segreti sui rimedi naturali:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".