Come rinfrescare i Cappotti pesanti prima di metterli via

449
rinfrescare-cappotti

La primavera è alle porte, quindi diventa necessario fare le azioni svolte ogni anno; prima di tutte: il cambio di stagione!

Via ai vestiti troppo pesanti e scuri per fare spazio agli indumenti colorati e leggeri da indossare e cambiare giorno per giorno.

Prima di posare i panni è importante dare un rinfrescata così che non accumulino cattivi odori, ciò vale soprattutto per i cappotti che vengono indossati durante tutto l’inverno e sono gli indumenti più esterni.

Per cui oggi vedremo insieme come rinfrescarli prima di metterli via!

Lavaggio a secco

Fare un lavaggio a secco è il modo più veloce per avere dei cappotti come nuovi!

Potete usare questo metodo nel momento in cui non sono particolarmente sporchi o non ci sono delle macchie specifiche da dover mandare via.

L’ingrediente chiave che pulirà e toglierà a fondo la polvere dai tessuti è, naturalmente, il bicarbonato di sodio.

Sarte sicuramente a conoscenza di tutti i vantaggi che quest’ingrediente dona se usato all’interno della lavatrice e anche per i lavaggi a secco è perfetto.

Tutto quello che dovrete fare è spargere del bicarbonato sui cappotti, poi dovrete lasciarlo agire per una mezz’ora e togliere tutto passando un panno in microfibra inumidito e strizzato.

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è un altro prodotto perfetto per mandare via eventuali macchie, ma anche dei cattivi odori di sudore e di chiuso dai cappotti.

Per usarlo in questo caso dovrete fare una miscela con 500 ml d’acqua e 1 cucchiaio di sapone grattugiato. Immergete un panno all’interno della soluzione, strizzate e passatelo energicamente su tutti i tessuti, particolarmente sulle macchie.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Lasciate asciugare all’aria aperta così che non vi siano cattivi odori e vedrete che dopo i vostri cappotti saranno profumati e perfetti per essere riposti nell’armadio!

Ricordate di non bagnare eccessivamente gli indumenti e non usate direttamente il sapone sopra.

Limone

Un tocco di fresco viene dato anche dagli agrumi usati sui vestiti ed in particolare con il limone!

Questo è sicuramente uno degli ingredienti più amati e diffusi nel mondo dei rimedi naturali ed è per questo che è importante conoscerne a fondo le proprietà.

Usatelo premendo il succo dell’agrume direttamente su un panno ben pulito ed inumidito; strofinatelo poi sul cappotto e lasciate asciugare al sole controllando che non vi sia né umidità né tracce di bagnato.

Sentirete subito il meraviglioso profumo lasciato dal limone!

Per deodorare

Come già accennato in precedenza, ci sono casi in cui i cappotti non hanno dello sporco, ma hanno accumulato dei cattivi odori.

In casi del genere basta usare un semplice trucchetto per deodorare, così da riporli in armadio profumati, evitando che nei mesi a seguire la puzza penetri in tutte le fibre.

A tal proposito dovrete riempire un vaporizzatore con dell’acqua demineralizzata, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio e 6 gocce di un olio essenziale a vostro piacimento.

Spruzzate il composto tenendovi ad una distanza di 10 cm dall’indumento; appendetelo ad una stampella ben chiuso e lasciatelo fuori al balcone per una notte intera.

L’indomani i cappotti saranno privi di cattivi odori, ma anzi avranno un meraviglioso profumo!

Sacchetti anti-tarme

Le tarme sono nemiche dei mobili e degli indumenti, al punto che possono arrivare a bucarli!

Dal momento che i cappotti devono stare per diversi mesi chiusi nell’armadio, è necessario fare dei sacchetti anti-tarme per non rovinarli.

I due ingredienti che allontanano questi animaletti sono principalmente l’alloro e gli agrumi.

Per cui dovrete semplicemente riempire 1 o più sacchetto con delle foglie d’alloro o delle bucce di agrumi essiccate e metterle nel contenitore in cui riponete gli indumenti.

Avvertenze

È importante consultare sempre le etichette di lavaggio prima di usare i rimedi descritti.