Come sbiancare le magliette bianche ingiallite!

672
sbiancare-maglie-bianche

Con l’arrivo delle belle giornate, noi tutte amiamo sfoggiare le nostre magliette bianche che diventano ancora più luminose al sole.

Spesso, però, ci accorgiamo che hanno perso il loro candore, in quanto si sono ingiallite o sono diventate grigie.

Come farle ritornare bianche? È facile!

Ci sono, infatti, alcuni rimedi casalinghi ed ecologici che vi aiuteranno a sbiancare le vostre magliette bianche ingiallite e a renderle come nuove. Vediamoli insieme!

Limone

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare il limone, un ingrediente dalle mille proprietà!

Il limone, infatti, non solo porta un’ondata di freschezza e profumo inebriante, ma vanta anche proprietà sbiancanti e sgrassanti in grado di riportare le vostre magliette al candore iniziale.

Tagliate, quindi, un paio di limoni a fette, versateli in una pentola contenente acqua e portate tutto ad ebollizione.

Versate, poi, il composto così ottenuto in una bacinella, facendo molta attenzione a maneggiare l’acqua bollente, e aggiungete al suo interno le vostre magliette ingiallite.

Lasciatele in ammollo per qualche ora, dopodiché risciacquatele e voilà: saranno più bianche che mai!

Video Trucchetti

Questi trucchetti per sbiancare le maglie ingiallite sono semplici ed economici! Ecco un video per aiutarvi nel procedimento:

Aceto

Un altro rimedio molto efficace consiste nell’utilizzare l’aceto bianco, un ingrediente che possiede proprietà sgrassanti e sbiancanti.

Versate, quindi, mezzo bicchiere di aceto bianco in una bacinella piena d’acqua calda e aggiungete al suo interno le magliette da sbiancare. Potete lasciarle in ammollo anche per una notte intera.

Infine, procedete con il solito lavaggio e noterete la differenza!

L’aceto, inoltre, può essere utilizzato anche sui capi scuri o colorati, in quanto aiuta a fissare i colori.

Bicarbonato

Dopo aver parlato del limone e dell’aceto, come poteva mancare il buon vecchio bicarbonato di sodio?

La sua azione sbiancante, infatti, è molto nota a partire già dalle nostre nonne. Per far tornare bianche le vostre magliette, quindi, versate tre cucchiai in una bacinella contenente acqua calda e lasciate poi i vostri indumenti in ammollo.

Per un effetto più efficace, potete anche diluire mezzo bicchiere di aceto.

Le vostre magliette saranno bianche come appena comprate!

Latte

Bianco come il latte! Quante volte l’avete sentito dire? Questo ingrediente, infatti, è noto per il suo biancore che evoca purezza.

Ma sapevate che il “bianco” del latte può essere trasferito sulle vostre magliette?

Il metodo è semplicissimo. Tutto ciò che dovrete fare, infatti, è immergere le magliette in una bacinella contenente del latte e lasciarle in ammollo per qualche ora. A questo punto, procedete con il comune lavaggio.

Ovviamente consigliamo questo metodo solo per pochi capi per evitare uno spreco eccessivo del latte.

Percarbonato di sodio

Una volta visti i rimedi più naturali, vediamo insieme un rimedio un po’ più “strong”: il percarbonato.

Sebbene questo ingrediente non sia propriamente naturale, ha un approccio totalmente ecologico e ci permette di sbiancare i nostri panni senza utilizzare la candeggina.

La sua caratteristica è la seguente: si attiva grazie alle alte temperature. Perciò è consigliabile usare l’acqua almeno a 40-50°.

Aggiungete, quindi, un misurino di percarbonato in una bacinella contenente acqua calda e lasciate i capi in ammollo per circa mezz’ora. Se lo sporco è ostinato, va bene anche tutta la notte.

Infine, procedete al comune lavaggio.

Attenzione però! Il percarbonato non è adatto per i tessuti in microfibra, rayon, seta o lana. Inoltre è consigliabile usare sempre i guanti.

Acqua ossigenata

Infine, ecco a voi l’ultimo rimedio casalingo per rendere le vostre magliette come nuove: l’acqua ossigenata, conosciuta anche come perossido di idrogeno.

Come per il percarbonato, anche l’acqua ossigenata non è un rimedio propriamente naturale ma comunque ecologico.

Anche in questo caso, vi basterà aggiungere un cucchiaio in una bacinella contenente acqua calda e aggiungere i capi.

Lasciateli in ammollo per circa mezz’ora e il gioco è fatto!

Come prevenire l’ingiallimento

Una volta visto come lavare le vostre magliette per farle tornare al candore iniziale, vediamo insieme alcuni accorgimenti da seguire per evitare che si ingialliscano.

Il bianco col bianco

Innanzitutto, vi consigliamo di dedicare un ciclo di lavaggio a parte per le vostre magliette bianche.

È consigliabile, infatti, separare i capi in base ai colori.

Quindi, separate le magliette bianche da quelle colorate e da quelle nere e adottate sempre la formula: il bianco col bianco.

La giusta asciugatura

Dopo aver lavato le nostre magliette, è il momento di stenderle e lasciarle asciugare. Questa fase è molto importante per la giusta tenuta delle vostre magliette.

Ricordatevi, infatti, che devono essere sempre stese all’ombra, in quanto la luce diretta del sole potrebbe ingiallirle.

Evitate profumi e deodoranti

Anche se è piacevole usare profumi, deodoranti e creme, evitate di farlo quando state indossando magliette bianche.

Questi prodotti, infatti, potrebbero macchiarle e potrebbero, inoltre, formare degli aloni gialli anche nella zona sub ascellare.

Avvertenze

Consultate sempre le etichette per trovare le modalità di lavaggio ottimali. Non utilizzare questi rimedi sui capi colorati.

Per un bucato perfetto

Se desiderate un bucato perfetto, ecco altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.