Prova questo trucchetto per sgrassare i piatti SENZA DETERSIVO!

235
come-sgrassare-piatti-senza-detersivo

Dopo aver gustato i nostri cibi preferiti a pranzo o a cena, arriva, purtroppo, il momento di lavare e sgrassare i piatti per farli tornare puliti e renderli, così, riutilizzabili.

Per farlo, di solito, ci serviamo di detersivi disponibili in commercio che sebbene sgrassino a fondo, sono molto inquinanti in quanto contengono agenti chimici.

Per questo, oggi vedremo insieme come sgrassare i piatti senza detersivo e utilizzando solo ingredienti naturali che già avete in casa. Non ne farete più a meno!

Aceto

Il primo ingrediente che vogliamo consigliarvi consiste nell’utilizzare l’aceto, noto per le sue proprietà sgrassanti, pulenti e lucidanti.

Iniziate, quindi, con il rimuovere tutti i residui di cibo dai vostri piatti, poi, metteteli in ammollo nella vaschetta del lavandino contenente acqua tiepida e 3 cucchiai di aceto.

Lasciateli riposare per qualche minuto in modo tale da ammorbidire le incrostazioni e lo sporco, dopodiché passate una spugnetta e procedete con la pulizia dei piatti.

N.B C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto negli scarichi, in quanto sembra che il suo approccio non sia propriamente ecologico. In ogni caso, però, è da preferire ai prodotti disponibili in commercio.

Bicarbonato e Sapone di Marsiglia

Come l’aceto, anche il bicarbonato e il sapone di Marsiglia sono ingredienti molto noti per le loro proprietà sgrassanti e pulenti.

Potete realizzare un detersivo per piatti fai da te, unendo 120 grammi di bicarbonato di sodio con 200 ml di acqua e 120 ml di sapone di Marsiglia o un altro sapone naturale liquido.

Per conferire più profumo a questo detersivo naturale per piatti, potete anche aggiungere 10 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano o 10 gocce di olio essenziale di limone

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Mescolate, quindi, il tutto e utilizzate un po’ di questo composto su una spugnetta abrasiva imbevuta di acqua e strofinate, poi, sui piatti.

Limone

Una volta citati il bicarbonato e l’aceto, come si può non menzionare il limone? Un agrume dal profumo inebriante, dalle proprietà disincrostanti e dal forte potere disinfettante.

Immergete, quindi, una spugna nel succo di limone e passatela sui piatti fino a rimuovere tutto lo sporco. Il limone non solo rimuoverà le macchie, il grasso e l’olio ma li profumerà anche! Infine, risciacquateli sotto l’acqua corrente e lasciateli asciugare.

Acqua di cottura

Anche se vi può sembrare troppo strano per essere vero, ma per lavare i vostri piatti non avete bisogna di chissà quali prodotti, perché potrebbe bastarvi anche semplicemente l’acqua di cottura!

Se avete, infatti, appena cotto la pasta, vi consigliamo di non buttare via l’acqua di cottura come avete sempre fatto, ma di versarla nel lavandino dopo aver messo il tappo così da non farla scorrere.

Mettete, quindi, i vostri piatti in ammollo nell’acqua per circa 10 minuti  e passate una spugna sui piatti così da rimuovere ogni traccia di grasso o di incrostazione.

L’azione dell’amido presente nell’acqua di cottura, infatti, ammorbidisce ogni incrostazione e rende molto veloce la pulizia dei piatti.

Inoltre, durante la cottura l’acqua tende ad assorbire tutto l’amido e i sali minerali della pasta e tende, così, a diventare molto schiumosa. Ed è proprio quella schiuma che farà sì che i vostri piatti potranno essere sgrassati come farebbe un detersivo per piatti comune.

In caso di incrostazioni molto difficili da rimuovere, poi, aggiungete giusto un cucchiaio di sapone di Marsiglia e procedete con la pulizia. Infine, risciacquateli e voilà: i vostri piatti saranno pulitissimi con pochissimi sforzi e senza aver utilizzato prodotti chimici.

N.B Vi ricordiamo, però, di utilizzare sempre l’acqua di cottura appena prodotta e, quindi, bollente. Se fredda, infatti, potrebbe non essere più così efficace.

Buccia di patate

Infine, vediamo insieme una ricetta per preparare il sapone per i piatti fai da te con buccia di patate, le quali contengono sostanze sgrassanti e pulenti in grado di eliminare anche le macchie di grasso più incrostate.

Prendete, quindi:

  • 3 o 4 patate
  • 2 cucchiai di aceto
  • succo di mezzo limone
  • 3 cucchiai di bicarbonato

Fate, quindi, bollire le patate non ancora sbucciate, dopodiché scolate l’acqua dalla pentola e aspettate che le patate si siano raffreddate abbastanza prima di toccarle.

A questo punto, utilizzate un pelapatate o semplicemente le dita per rimuovere ogni lato della buccia delle patate e mettetele in un barattolo vuoto. Aggiungete nel barattolo l’aceto, il succo di limone, il bicarbonato e un po’ di acqua bollente fino a riempirlo tutto.

Mescolate e lasciate riposare per circa un’ora. Riponete, poi, il barattolo in frigorifero per tutta la notte e il giorno dopo utilizzate la soluzione così ottenuta come un comune detersivo per piatti.

Vi consigliamo, però, di non produrne molto, perché questo detersivo per piatti non può essere conservato a lungo come i prodotti commerciali. E voilà: i vostri piatti saranno sgrassate come non mai!

Avvertenze

Ricordiamo di non usare gli ingredienti suggeriti se si è allergici o ipersensibili a una o più componenti.

Altri detersivi fai da te

Utilizzare metodi casalinghi e ricette fai da te per pulire la casa fanno bene all’ambiente e al portafoglio! Ecco altri detersivi che potete provare a realizzare:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.