Macchie e aloni sulle porte? Ecco come farle tornare come nuove!

439
aloni-porte

La pulizia delle porte è un’operazione utile per eliminare lo sporco e per conservare al meglio questo elemento d’arredo.

A volte, però, capita che dopo ore di lavoro e dopo aver rimosso tutto le macchie, le porte presentino degli aloni o delle macchie che le fanno sembrare sporche! Abbiamo, quindi, la sensazione che tutto il tempo speso sia stato del tutto perso.

Ma non sarà più così! Vi vogliamo, infatti, consigliare alcuni rimedi casalinghi per eliminare gli aloni dalle porte e averle pulite e lucenti come non mai!

Porte di legno

Non tutte le porte sono fatte dello stesso materiale, per cui è utile fare la differenza tra le varie tipologie di porte e vedere quali sono i rimedi più indicati per evitare di danneggiarle.

Iniziamo dalle porte di legno, le quali conferiscono eleganza alla nostra casa e la rendono più accogliente. Al contempo, però, sono molto delicate e necessitano di una cura particolare per essere pulite, lucide  e senza aloni!

Tutto ciò che dovrete fare è utilizzare l’aceto bianco, un ingrediente naturale che coniuga proprietà sgrassanti, pulenti e lucidanti.

Per usarlo, vi basterà mescolare un bicchiere di aceto bianco con due litri d’acqua, per poi applicare il composto con un panno in microfibra. Infine, risciacquate con acqua tiepida.

A questo punto, è arrivato il momento di lucidare la vostra porta e rimuovere tutti gli aloni.

Aggiungete al composto un bicchiere di olio di oliva che vi aiuterà a nutrire, a proteggere e lucidare tutti i tipi di legno. Dopodiché, prendete un panno di lana e passatelo sulla porta per rimuovere ogni alone.

E potrete dire addio alle macchie!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Porte laccate

Se, invece, avete porte laccate, allora questo è il rimedio che fa per voi!

Nonostante il laccato sia abbastanza delicato, con un po’ di attenzione e una pulizia periodica non è difficile mantenere le porte sempre brillanti e in ottime condizioni.

Per il loro lavaggio, la soluzione proviene dalle nostre nonne che erano solite usare una patata.

Tagliate, quindi, una patata a metà e sfregatela sulla porta come se fosse una spugnetta. Lasciate agire per un po’, dopodiché, passate un panno umido. Infine, asciugate accuratamente.

In caso di laccato bianco, la questione è più delicata perché questa tipologia di materiale è ancora più soggetta agli aloni.

Perciò, vi consigliamo di immergere un panno di microfibra in una miscela composta da aceto e acqua.

Dopodiché, strizzatelo e passatelo sulla porta. Infine, asciugate. Vi raccomandiamo di asciugare sempre bene le porte così da evitare che si formino degli aloni.

N.B È molto importante evitare spugne abrasive e prodotti aggressivi che potrebbero rovinare la verniciatura creando danni irreparabili.

Porte in laminato

Le porte in laminato sono quelle più semplici da pulire perché resistenti e perché non soggette all’alterazione del colore nel tempo e alla formazioni di molti aloni.

Sebbene, però, non ci sia bisogno di particolari accorgimenti per il lavaggio di queste porte, è sempre bene utilizzare prodotti giusti.

Realizzate, quindi, una miscela composta da acqua calda e un po’ di sapone per piatti biologico. Immergete, poi, un panno morbido nella soluzione così ottenuta, strizzatelo e passatelo sulla porta più volte.

Risciacquate bene ed eliminate ogni traccia di schiuma, dopodiché asciugate accuratamente seguendo dei movimenti circolari come se steste pulendo i vetri.

Porte con vetro

Infine vediamo insieme come pulire le porte che presentano delle vetrate centrali.

I vetri, infatti, sono molto delicati perché tendono a presentare molti aloni, a diventare opachi o a graffiarsi. Per questo, è importante, procedere con una pulizia delicata.

La prima soluzione casalinga in grado di rendere il vetro della vostra porta pulito come non mai consiste nell’utilizzare l’aceto e l’alcol.

Aggiungete, quindi, mezzo bicchiere d’aceto e mezzo bicchiere di alcol in un litro di acqua tiepida. Immergete, poi, il panno e strizzatelo bene e passatelo sul vetro della porta. Infine, asciugate con dei vecchi giornali.

In alternativa, potete anche utilizzare il borotalco.

Preparate, quindi, un secchio di acqua tiepida e versate 3 cucchiai di borotalco. Mescolate bene fino a quando la polvere non si sarà sciolta completamente.

A questo punto, applicate la soluzione in un contenitore con lo spruzzino e utilizzatelo sul vetro della porta e il gioco è fatto!

Avvertenze

Vi consigliamo di provare sempre in un angolino nascosto, prima di scegliere uno o più metodi indicati.

Superfici sempre lucenti

Con i rimedi naturali e i trucchetti casalinghi è possibile avere un superfici sempre lucenti! Ecco, quindi, altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.