Come togliere i graffi dalle porte di legno per averle come nuove!

744
graffi-porte-di-legno

Eleganti e resistenti: le porte in legno sono preferite da chi vuole donare alla propria casa un tocco di calore, senza rinunciare alla bellezza di uno stile classico.

Di solito, la durata di queste porte dipende dal tipo e dalla qualità del legno. Tutte, però, col tempo sono soggette a una certa usura.

Basta esaminarne la superficie, dopo qualche anno dall’acquisto, per notare imperfezioni e graffi sul legno.

Ma esiste un modo per coprire ed eliminare questi graffi senza essere costretti a sostituire l’intera porta? Assolutamente sì!

Scopriamo insieme tutti i trucchi e i rimedi per ottenere porte in legno come nuove.

Attenzione: prima di procedere all’applicazione dei rimedi proposti, leggete sempre le indicazioni di produzione delle vostre porte.

Olio d’oliva

Per i graffi piccoli e superficiali, il miglior rimedio è… nella vostra credenza! Si tratta dell’olio d’oliva.

Imbevetene un batuffolo di cotone e passatelo sui graffi, facendo dei lenti movimenti circolari.

L’olio d’oliva, infatti, nutre ogni tipo di legno, aiutandolo nella rigenerazione. Inoltre, ne leviga la superficie, ridimensionando o eliminando i graffi.

Fondi di caffè

Un altro rimedio molto utile, soprattutto con i graffi un po’ larghi e poco profondi, consiste nell’utilizzo dei fondi di caffè.

Prendete 2 fondi di caffè e metteteli in una ciotola o un bicchiere.

Aggiungete un po’ d’acqua calda e un cucchiaio di olio di semi di lino.

Poi, mescolate fino a ottenere un composto granuloso .

Spalmate il tutto sul graffio e lasciate agire per circa 30 minuti. Poi, risciacquate con acqua.

Il graffio si sarà ridotto o sarà scomparso! Merito dell’azione levigante e nutriente dei fondi di caffè!

Cera d’api

Forse il rimedio più famoso per eliminare i graffi del legno: la cera d’api.

Acquistate quella al 100% naturale e senza additivi chimici.

La cera d’api va strofinata sul graffio, riempiendone l’interno, e poi lasciata asciugare.

Si tratta di un rimedio molto efficace che ha l’unico difetto di lasciare un residuo con un colore di solito un po’ diverso da quello della porta in legno.

Noci

Graffi profondi e antiestetici? Potete utilizzare le noci!

Il segreto è eliminare il guscio della noce e utilizzare il ghiriglio (ossia la noce vera e propria).

Inumiditela con un po’ d’acqua e poi strofinatela lungo il graffio.

Compite questo gesto più volte ed energicamente.

La noce, infatti, nutre il legno e appiana ogni graffio, rendendo la superficie della vostra porta liscia e lucida.

Olio di cocco

Un’altra soluzione completamente naturale è data dall’olio di cocco.

Questa sostanza, infatti, elimina le imperfezioni del legno, uniformandone il colore e, così facendo, rendendo i graffi meno visibili.

Passatelo sulla porta con un panno imbevuto o con un batuffolo di cotone.

Trucchetto del ferro da stiro

Il trucchetto della nonna consiste nell’utilizzare il ferro da stiro.

In realtà si tratta di un rimedio efficace per quei graffi accompagnati da ammaccature del legno.

Vi basterà bagnare leggermente l’area graffiata della vostra porta.

Poi, applicateci sopra un panno da cucina, di quelli abbastanza spessi.

Dopo aver riscaldato il ferro da stiro, poggiatelo sul panno, facendo pressione, per un paio di minuti.

Rimuovere il ferro e… i graffi e l’ammaccatura saranno spariti!

N.B: fate massima attenzione a non bruciare il legno!

Legno, che passione!

I mobili in legno sono la vostra passione? Scoprite come mantenerli sempre perfetti e quali sono i trucchetti migliori per mantenere il legno sempre lucido e splendente.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".