Hai mai usato l’Aceto bianco di Alcol per pulire la Cucina?

611
aceto-alcol-cucina-rimedi

Quello di cui si dovrebbe avere sempre una bottiglia sotto al mobile della cucina è l’aceto d’alcol!

Tale specifica tipologia d’aceto è indicata solo ed esclusivamente per le faccende domestiche, a differenza dei suoi simili che sono usati principalmente per scopi alimentari.

L’aceto d’alcol si annovera da anni tra i migliori metodi naturali in casa e lavatrice e oggi vedremo insieme 6 motivi per usarlo ogni giorno in cucina!

Acciaio brillante

Una cosa che potreste trova molto interessante e soddisfacente se usate l’aceto d’alcol in cucina ha a che fare proprio con l’acciaio!

Sebbene anche altri materiali abbiano preso piede nell’arredare la cucina, c’è da dire che gli elementi in acciaio sono sempre presenti.

Per prendervene cura nel migliore dei modi dovrete anzitutto usarlo su una spugna non abrasiva, ma soprattutto è necessario usare l’aceto!

Giorno dopo giorno lo vedrete brillante e senza graffi!

Per i mobili

Anche i mobili possono avere benefici sotto l’effetto pulente dell’aceto d’alcol!

Sia in caso di cattivi odori che di sporco ostinato potete risolvere semplicemente mettendo dell’aceto su un panno in microfibra inumidito e strizzato.

Passatelo accuratamente sulla superficie dei mobili (potete usarlo anche per lavarli all’interno), poi risciacquate e godetevi i mobili lucidi!

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

L’aceto è, infatti, un ottimo rimedio naturale per far uscire fuori tutto il colore naturale e la brillantezza del legno!

Contro calcare e muffa

Non c’è dubbio che in cucina si può incontrare il calcare o la muffa tra i vari tipi di sporco!

E cosa meglio dell’aceto d’alcol per toglierli in modo efficace e impeccabile? Vediamo subito insieme quali sono i metodi per usarlo!

Nel caso di muffa sulle pareti, mettete qualche goccia d’aceto su un panno e tamponate più volte sulla zona interessata, poi lasciate agire e risciacquate.

Se invece calcare e muffa sono presenti attorno ai rubinetti o sul piano cottura, dovrete procedere semplicemente mettendo dell’aceto su una spugnetta e strofinando via la macchia.

Addio insetti

Gli insetti sono molto attirati dagli odori e talvolta dalle briciole di cibo presenti in cucina, per questi poi li si trova ovunque!

Non tutti i profumi, però, sono di loro gradimento e l’aceto rientra tra quelli che detestano maggiormente!

Potete, dunque, allontanarli riscaldando 1 tazza d’aceto sul fuoco e poi posizionandola in prossimità di finestre o balconi così che gli insetti sentano l’odore da lontano e facciano dietro-front.

Piastrelle

Ad essere sempre un buon bersaglio per lo sporco troviamo sicuramente le piastrelle della cucina!

Gli schizzi di sugo si attaccano su di esse e, se non si tolgono in tempi brevi, si trasformano in macchie davvero molto ostinate.

Ma se si tiene l’aceto d’alcol a portata di mano, non ci saranno problemi a mandare via qualsiasi tipo di sporco in 5 minuti!

Dovrete mettere l’aceto sulla spugnetta e strofinare energicamente, con il lato non abrasivo, sulle zone da lavare, poi risciacquate accuratamente assicurandovi che non vi siano né macchie né strisce d’acqua.

Contro i cattivi odori

Veniamo all’ultimo uso prezioso dell’aceto d’alcol in cucina!

I cattivi odori hanno sempre origine o dal bagno o dalla cucina e in entrambi i casi possono scappare via se si usa un po’ d’aceto.

Infatti, tra le tante peculiarità di questo ingrediente, troviamo anche quella anti-odore perché cattura la puzza in breve tempo.

Dovrete mettere dell’aceto su un pentolino e portarlo ed ebollizione, poi spegnete e lasciare il pentolino finché tutti gli odori saranno andati via.