Tutti i Trucchetti che puoi usare con l’Aceto bianco di Alcol in Cucina!

1049
aceto-alcol-cucina

Sebbene sia l’aceto di vino a essere quello più utilizzato, in realtà vi è un’altra tipologia di aceto altrettanto efficace grazie alle sue proprietà sgrassanti, pulenti, smacchianti e anticalcare: l’aceto bianco di alcol.

Composto da una soluzione di acqua e acido acetico, questo prodotto risulta, quindi, essere un valido alleato nella pulizia domestica ecologica. Per questo, oggi vedremo insieme tutti i trucchetti che potete usare con l’aceto bianco di alcol in cucina!

Per disincrostare pentole e padelle

Cucinare è sempre una gioia perché ci permette di preparare i nostri piatti preferiti, ma vedere, poi, le pentole piene di incrostazioni è davvero una botta al cuore!

Non sempre, infatti, le pentole e le padelle sono facili da pulire, in quanto spesso necessitano di un po’ di olio di gomito e dei giusti prodotti. E quale ingrediente migliore dell’aceto bianco di alcol?

Riempite, quindi, una pentola con circa 2 cm di questo aceto e mettetela sul fuoco per 5 minuti, in modo che l’aceto possa ammorbidire le macchie di bruciato. 

A questo punto, aspettate che la padella si raffreddi e usando una spugnetta strofinate fino a rimuovere le incrostazioni. E voilà: le vostre padelle e pentole sembreranno nuove!

Per sgrassare il piano cottura

Grazie alle proprietà lucidanti e anticalcare dell’aceto bianco di alcol, è possibile anche pulire a fondo il piano cottura e rimuovere tutte le macchie che si formano a causa degli schizzi di olio, di caffè, ecc.

Versate, quindi, 200 ml d’aceto in un flacone spray e aggiungete, poi, due cucchiai di succo di limone e un bicchierino d’acqua. A questo punto, agitate il flacone e vaporizzate la miscela così ottenuta su tutta la superficie del piano cottura.

Strofinate con una spugna non abrasiva e dopo risciacquate con un panno ben strizzato. Il vostro piano cottura sarà lucido a specchio!

Inoltre, la capacità dell’aceto di deodorare i cattivi odori, aiuterà anche a rimuovere la puzza di fritto o di pesce!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per lucidare l’acciaio inox in cucina

Nelle case più moderne, è facile trovare più superfici di acciaio in cucina, le quali conferiscono eleganza. Che si tratti, però, del frigorifero o del lavello, queste superfici tendono facilmente ad opacizzarsi e a presentare aloni.

Ma per fortuna, anche in questo caso l’aceto bianco di alcol può venire in nostro soccorso grazie al suo potere lucidante in grado di conferire lucentezza all’acciaio della cucina.

Vi basterà semplicemente versare un po’ di aceto su un panno morbido in microfibra e passarlo sulla superficie che volete pulire. Strofinate, poi, delicatamente.

Dopodiché, risciacquate con acqua tiepida e, infine, asciugate con cura con un panno pulito o con della carta assorbente come se stesse pulendo i vetri. E voilà: le vostre superfici in acciaio saranno più lucenti che mai!

N.B Vi raccomandiamo di scegliere sempre un panno non abrasivo così da non rischiare di graffiare l’acciaio.

Per pulire il frigorifero

Il frigorifero “ospita” tutti i nostri alimenti e per questo tende spesso a presentare macchie o cattivi odori. Quante volte, infatti, ci siamo ritrovate ad aprire il frigorifero e a sentire una forte puzza? L’aceto bianco di alcol, però, è in grado di pulirlo a fondo e rimuovere anche i cattivi odori.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mescolare acqua e aceto bianco in parti uguali, travasare la miscela così ottenuta in uno spruzzino e vaporizzare la soluzione sulle pareti interne del frigorifero.

Usate, poi, una spugna e strofinate soprattutto sui punti dove sono presenti le macchie. Infine, risciacquate con un panno umido e ben strizzato e asciugate accuratamente con un panno pulito.

Per eliminare i cattivi odori in casa

Infine, vediamo un ultimo uso dell’aceto bianco di alcol in casa. Come già detto, questo, vanta la proprietà di neutralizzare i cattivi odori e, quindi, perché non provarlo per rimuovere la puzza dalla nostra cucina, dovuta magari ai vapori della cottura?

Potete, quindi, riempire uno spruzzino con aceto bianco di alcol e aggiungere un po’ di acqua e utilizzare, poi, questa miscela sulle varie superfici della cucina così da pulirle o deodorarle, come per esempio il tavolo.

Se, però, volete un rimedio più veloce in grado solo di assorbire i cattivi odori, allora potete anche versare l’aceto bianco in una ciotola e lasciarla, poi, in un punto della casa o su un calorifero: addio cattivi odori!

N.B Vi ricordiamo di non utilizzare l’aceto sulle superfici di marmo o pietra naturale. Attente, quindi, alla tipologia di materiale del vostro tavolo.

Avvertenze

Sembra essere lungo il dibattito secondo il quale l’aceto potrebbe avere un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Non usatelo mai sulle superfici di marmo o di pietra naturale perché potrebbe corroderle.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.