Decotto di mele contro tosse e malanni di stagione

7406
decotto_di_mele-fatto_in_casa

Con il freddo di questi giorni, è davvero difficile non beccarsi mal di gola o altri sintomi influenzali.

Ci si sente spossati, senza forze né voglia di alzarsi dal proprio letto. Anzi, a volte i malanni di stagione possono essere così fastidiosi da interferire con il nostro sonno quotidiano.

Ma, fortunatamente, la natura ci dona moltissime soluzioni, senza dimenticare i tanti e celebri rimedi della nonna.

Uno dei più apprezzati, è sicuramente il decotto di mele. Di sicuro almeno una volta nella vita le vostre nonne o mamme l’avranno preparato.

Per chi non lo conosce, si tratta di una bevanda calda che aiuta ad alleviare la tosse e farci sentire subito meglio.

Come si prepara

Per il decotto di mele, meglio prediligere le mele annurche, che sono ricche di vitamine, fibre e minerali oltre al fatto che rappresentano la qualità più gustosa e preferibile tra le mele. Vediamo subito come si prepara.

Ingredienti:

  • 2 mele annurche piccole (se non le avete potete usarne di altro tipo. Se è più grande, ne basta una).
  • 1 oppure 2 cucchiai di miele (in alternativa potete anche utilizzare 2 cucchiai di zucchero)
  • acqua q.b (di solito vanno bene anche 500 ml)
  • 1 foglia di alloro oppure un pizzico di cannella (entrambi gli ingredienti sono facoltativi)

Il procedimento è davvero semplicissimo e non richiede particolari abilità. Vi accorgerete che sarà un’ottima bevanda con cui coccolarsi anche il pomeriggio.

Procedimento:

Per prima cosa, lavare le mele e asciugarle accuratamente. Dopodiché tagliatele a pezzetti e mettetele in un pentolino. In genere potete versare circa 500 ml di acqua, l’importante è che copra lo strato di mele completamente.

Come si può notare in foto, io le mele le ho sbucciate. Potete preparare il decotto in entrambi i modi. Se bevete solo il liquido lasciate la buccia.

Se invece vi piace bere il liquido e mangiare le mele cotte, potete scegliere di sbucciarle se non digerite molto la buccia, anche se contiene moltissimi nutrienti.

Ma niente paura, se le sbucciate potete utilizzarle in altri modi, come per esempio realizzare un profumatissimo pot-pourri fatto in casa!

Aggiungete poi il miele (oppure lo zucchero). Mescolate in modo che il miele si sciolga. Se lo desiderate potete aggiungere una foglia di alloro oppure un pizzico di cannella, ma è facoltativo.

NB. Se aggiungente la foglia di alloro, abbiate cura di eliminare il filamento centrale, che può risultare amaro in cottura.

A questo punto, accendete il fuoco e lasciate che le mele si cuociano e che il liquido diventi sciroppo.

Quando l’acqua arriva a bollore, mettete un coperchio sul pentolino e continuate a cuocere a fuoco lento.

L’acqua deve asciugarsi e le mele ammorbidirsi. In genere occorre circa mezz’ora o qualcosina in più, ve ne accorgerete dal colore del liquido e dalla consistenza delle mele.

Quando sarà pronto, versate il liquido in una tazza. Potete scegliere di filtrarlo con un colino oppure di aggiungere anche le mele se volete mangiarle.

Proprietà

Il decotto di mele annurche è un vecchio rimedio della nonna molto apprezzato ancora oggi e si può realizzare in casa in qualsiasi momento della giornata. È economico, saporito ed è fatto con ingredienti che fanno bene al nostro corpo.

  • Le mele, e in particolare quella annurca, sono ricche di vitamina C e sostanze antiossidanti, che contrastano l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. Mangiarle cotte contribuisce anche alla regolarità intestinale e se si soffre di stitichezza occasionale.
  • Il miele è un antibatterico naturale, ricco di calcio, magnesio, ferro e altri nutrienti. In caso di sintomi influenzali, si dimostra sempre uno dei nostri migliori alleati.
  • Se utilizzate anche l’alloro, scoprirete che è una fonte di virtù terapeutiche e svolge un’azione espettorante in caso di tosse e mal di gola.

Controindicazioni

Il decotto di mele non presenta particolari controindicazioni. Tuttavia se soffrite di allergie o ipersensibilità a una o più componenti elencate evitate il consumo di questa bevanda.

Si consiglia di consultare in prima istanza il medico per valutare il proprio stato di salute e se siete in stato di gravidanza o allattamento.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.