Il latte di avena: proprietà e benefici

364
latte di avena

Il latte d’avena è una bevanda vegetale che può ricavarsi – appunto – dall’avena, un cereale molto famoso per le proprietà benefiche derivanti dalla sua crusca. Anche sotto forma di latte garantisce molte soddisfazioni.

Innanzitutto, insieme al latte di soia e al latte di riso, questo particolare latte vegetale può essere un buon sostituto per chi non desidera o non può (per problemi di salute) ingerire latte vaccino, derivato dagli animali.

Molte le sostanze nutritive contenute al suo interno: oltre ad essere poco calorico (47 calorie ogni 100 gr di bevanda), il latte d’avena è ricco di fibre e di proteine,  fornisce un valido apporto di carboidrati al nostro organismo, contiene molti aminoacidi essenziali e un’elevata quantità di calcio e di vitamina E.

E’  l’ideale, quindi, da consumare per chi sta seguendo un regime alimentare sano ed equilibrato e non vuole rinunciare al piacere del latte.

Proprietà e benefici del latte d’avena

I suoi numerosi contenuti nutritivi rendono questo latte vegetale un ottimo alleato nel contrastare, ridurre o prevenire numerose malattie e patologie. Vediamo quali sono i benefici e le proprietà del latte d’avena:

  • Aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi: il latte d’avena non fornisce colesterolo, abbassa i livelli di colesterolo cattivo (o colesterolo LDL) e aiuta a ridurre i livelli di grasso nel sangue. perciò è il latte consigliato per cui presenta valori alti di colesterolo o trigliceridi.
  • E’ facile da digerire: è molto più facile la digestione del latte d’avena, rispetto a quello di origine animale (di mucca o di capra) che, consumato anche in età adulta, tende ad appesantire e a creare problemi di digestione.
  • Ottimo per tenere sotto controllo il sistema nervoso: grazie all’apporto di vitamina B, il latte d’avena aiuta il regolare funzionamento del sistema nervoso e consente un rilassamento naturale perché tiene a bada anche lo stress e l’ansia (come fa – ad esempio – anche la camomilla).
  • Cura la stitichezza: per coloro che soffrono di stipsi e stitichezza, l’alto contenuto di fibre di questo latte vegetale favorisce la naturale regolarità dell’intestino. Sapevi che anche la bietola è un ottimo rimedio contro la stitichezza?
  • Previene l‘anemia, grazie alla presenza della vitamina B9
  • Consigliato anche per i diabetici perché ha un apporto moderato di zuccheri nell’organismo
  • E’ consigliato, inoltre, per le donne in gravidanza: contribuisce alla formazione della colonna vertebrale e del sistema nervoso del bambino e previene eventuali malformazioni.
  • Infine, è il latte che dovrebbero bere i bambini e coloro che praticano sport, in quanto è un energizzante naturale, grazie agli acidi grassi essenziali.

Dieta con il latte di avena

Il latte d’avena si trova facilmente al supermercato o nei rivenditori di alimenti biologici. Siccome contiene olio vegetale, si consiglia di prestare attenzione alle etichette, per scegliere il prodotto con il minor apporto di olio, ma anche di zuccheri e con un basso contenuto di sale.

Si consiglia di consumarlo a colazione o a merenda, possibilmente a temperatura ambiente, in quanto la cottura ne altera le proprietà e lo rende denso e gelatinoso.

Controndicazioni

Le controindicazioni per il latte d’avena sono poche: è sconsigliato il consumo per chi soffre di intolleranza al glutine. quindi in caso di celiachia o allergia al nichel o ai cereali. Inoltre, è sconsigliato anche un consumo eccessivo, perché potrebbe portare a dolori addominali, disturbi allo stomaco e mal di testa.

Ricetta per fare il latte d’avena in casa

Per gli amanti del fai da te, è possibile preparare il latte d’avena in casa con una ricetta molto semplice e gustosa:

  • Occorre mettere i fiocchi d’avena in una pentola di acqua bollente (appena tolta dal fuoco) e farli riposare mezz’ora al suo interno, aggiungendo – se si desidera – degli aromi (vaniglia, cannella o miele) per contrastare il sapore acidulo dell’avena.
  • Fatto ciò, frullare tutto il composto fino a farlo diventare una purea.
  • Filtrare la purea con un colino molto stretto e trasferire in una bottiglia di vetro.

Il latte d’avena fatto in casa può essere consumato e conservato in frigorifero per circa 3 giorni.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Giorgia Greco
Frequento la facoltà di Economia Aziendale all'università degli studi del Sannio di Benevento, la mia grande passione è scrivere e sono da sempre interessata a tutto ciò che riguarda il benessere, la bellezza e la cosmetica.