Pelle secca in primavera: i rimedi naturali

531
maschera pelle secca

Con l’arrivo della primavera la nostra pelle diventa più secca e perde in elasticità e tonicità. Per rimediare a questo effetto decisamente antiestetico vi proponiamo delle maschere naturali da fare direttamente a casa con ingredienti a portata di mano.

E’ necessario per uno schema di intervento terapeutico ottimale, abbinare due tipologie di maschere per la pelle secca:

  1. compattamento e rassodamento
  2. idratante e nutritiva

E’ importante applicare sempre entrambe le maschere e non solo la prima (si rischia di seccare ulteriormente la cute). Per quanto tempo applicare le maschere? E soprattutto quali sono le maschere naturali da utilizzare per risolvere il fastidioso problema della secchezza cutanea? Scopriamolo insieme.

Maschere rassodanti

Iniziamo con le maschere rassodanti e di compattamento della pelle. Questi impacchi possono essere preparati direttamente in casa e vanno applicati prima di quelle idratanti. Non dimenticare questo passaggio e il consiglio è seguire questo programma terapeutico per almeno 1 mese con 3 applicazioni a settimana.

Ecco le maschere naturali per riavere una pelle morbida e senza secchezza. Ricordate che quando si è in posa con le maschere compattanti e rassodanti non bisogna parlare per evitare di “stirare” la pelle e rilassarsi. Non è necessario seguire questo accorgimento per le maschere nutrienti e idratanti.

Maschera all’albume d’uovo

Questa maschera attenua la comparsa delle rughe di espressione del contorno occhi andando a riempire e compattare le zone “vuote” della cute. Basta montare a neve un albume d’uovo e aggiungere delle gocce di succo di limone. Applicate sul viso e nel momento che secca fate un’ulteriore passata.

Se siete vegani potete sostituire l’albume con l’aquafaba.

Maschera alla banana

La banana ha diverse proprietà benefiche sia per il benessere del corpo che della pelle. E’ una maschera naturale consigliata per coloro che hanno una pelle delicata e sensibile ad arrossamenti e rotture di capillari. Basta schiacciare una banana e applicare sul viso la polpa ottenuta lasciando agire per qualche minuto.

Maschera all’argilla

L’argilla sulla pelle secca ha un ottimo effetto tonificante e astringente. E’ consigliata sia l’argilla verde sia quella bianca. Per quanto riguarda l’argilla verde basta mescolarne 1 cucchiaio con miele e limone e far agire sul viso per almeno 10 minuti.

Se decidete di usare l’argilla bianca, basta mescolarne 1 cucchiaio con latte di soia e far agire per qualche minuto rimuovendo con acqua tiepida. In alternativa è possibile preparare una maschera compattante e rassodante aggiungendo del pomodoro fresco all’argilla bianca. Applicare sul viso per 10 minuti e sciacquare con acqua fredda.

Maschera al lievito di birra

Il lievito di birra è un ottimo rassodante per la pelle secca e funge da ottima base per le successive maschere nutrienti. Basta sciogliere un po’ di lievito di birra nel succo di aloe e stendere sul viso per 15 minuti. Sciacquare con delicatezza con acqua tiepida.

Maschera alle patate

Le patate sono da sempre un ottimo rimedio contro borse e gonfiori agli occhi. Qui vengono consigliate anche come maschera base per rassodare la pelle secca. Basta schiacciare una patata e ridurla in purè. Aquesto punto aggiungere dell’olio di oliva (poco) e mescolare. Applicare sul viso per 10 minuti e sciacquare con acqua tiepida.

Maschere nutrienti

Dopo la prima fase delle maschere rassodanti e compattanti della pelle secca, ecco la seconda e ultima fase (di completamento) necessaria per riavere una cute morbida, luminosa e rinvigorita. Il consiglio è di seguire tutte le indicazioni di preparazione e tempi di posa delle maschere per evitare spiacevoli conseguenze.

Le maschere nutrienti e idratanti nutrono la pelle in profondità donandole una nuova luce e ringiovanendola.

Maschera al tuorlo d’uovo

Mentre prima abbiamo visto la maschera base naturale all’albume d’uovo, per completare il trattamento è necessaria anche l’altra metà dell’uovo: il tuorlo. Basta mescolarlo con un cucchiaio di miele e uno di olio di oliva. Stendere sul viso per 10 minuti.

Maschera greca

La maschera greca è molto nutriente per la pelle secca e va ad appianare anche le rughe più profonde. Basta mescolare un cucchiaio di yogurt greco con qualche goccia di succo di arancia. Stendere sul viso per 10 minuti.

Maschera al caviale

E’ un rimedio naturale molto diffuso in Russia e con proprietà idratanti notevoli. Basta mescolare un cucchiaino di caviale nero con mezzo tuorlo. Applicare su viso per 15 minuti e sciacquate con acqua tiepida.

Maschera alla mela cotta

La maschera alla mela cotta idrata la pelle, ritarda l’invecchiamento cutaneo e ne aumenta l’elasticità. Basta cuocere una mela e schiacciarla. Mescolate un cucchiaio di polpa di mela ottenuta con un cucchiaio di olio di oliva e un cucchiaino di miele. Applicate per 15 minuti e sciacquate con acqua tiepida.

In alternativa alla mela cotta potete usare anche kiwi, fragole o frutti di bosco, molto ricchi di vitamine utili per la secchezza della pelle.

Maschera all’aloe vera

La maschera all’aloe vera si prepara con foglie di aloe inserite in una carta scura e fatte riposare in frigo per 15 giorni. A questo punto si spreme il succo delle foglie e con una garza applicate sul viso per 15 minuti. Risciacquate con acqua tiepida.

Maschera all’avocado

Per scoprire i benefici per la pelle del frutto tropicale leggete tutti i segreti dell’avocado. Ricordate che dopo il trattamento contro la pelle secca, sia la maschera base che quella nutriente devono essere seguite e completate da un velo di crema adatta alla tipologia della vostra pelle. Se non siete esperte chiedete consiglio a un dermatologo. Se siete pigre potete optare per le soluzioni uniche di maschere naturali contro la pelle secca e arida e scegliere tra:

  • Maschera decongestionante all’achillea: preparare un infuso con 250 g di foglie e fiori essiccati lasciando in ammollo in 2 litri di acqua bollente per 10 minuti. Filtrate il tutto e applicate sul viso all’occorrenza (anche più volte al giorno)
  • Maschera alla cicoria: adatta per le pelli molto aride. Basta cuocere qualche radice in poca acqua e successivamente scolarle e schiacciarle per ricavarne la polpa. Quest’ultima va avvolta in una garza e applicata sulle zone interessate per almeno 1 ora. Ripetere l’operazione fino a 3 volte al giorno

Oltre alle maschere naturali è possibile trattare la pelle secca e arida con decotti casalinghi speciali. Molto efficaci per ristabilire la morbidezza e l’idratazione cutanea sono i decotti:

  • al mirtillo: fate bollire per 15 minuti 30 g di frutti di mirtillo in mezzo litro di acqua. Successivamente filtrate e usare il decotto per lavaggi e impacchi mattina e sera
  • alla calendula: fate bollire per 10 minuti 30 g di fiori freschi in mezzo litro di acqua. Successivamente filtrare e usare il decotto per lavaggi anche intimi almeno 3 volte al giorno

In caso di pelle secca, arida e screpolata questi rimedi naturali (della nonna) possono essere utilizzati anche come maschere da applicare sulle zone interessate. Basta tritare i mirtilli o i fiori di calendula e utilizzare la polpa.30