Perché quando parte la lavatrice puzza di fogna?

427
lavatrice-puzza-di-fogna

Avete appena avviato il ciclo di lavaggio in lavatrice ed ecco che una strana puzza di fogna sembra invadere la stanza!

Certo, non è per niente piacevole vedere che l’elettrodomestico a cui affidiamo i nostri capi per averli puliti e profumati, in realtà rilascia un odore così sgradevole.

Per liberarci di questo problema, bisogna innanzitutto capire perché succede.

Perciò, oggi vedremo insieme le cause che portano la puzza di fogna in lavatrice.

Calcare

La prima causa è da ricercare nella formazione del calcare, il quale, si sa, è il nemico della nostra casa, in quanto tende a depositarsi ovunque e a provocare non pochi danni.

Oltre, infatti, a formare una patina sulle superfici, il calcare tende anche a depositarsi nei tubi e nella lavatrice compromettendo anche la sua funzionalità.

Solitamente, nella lavatrice, tende ad accumularsi nel cestello e a depositarsi all’interno delle tubature producendo, così, quella spiacevole puzza di fogna.

Residui di sapone

I tubi, però, potrebbero risultare intasati non solo a causa della formazione del calcare, ma anche a causa di depositi e residui di detersivo e ammorbidente.

Questi, infatti, a lungo andare tendono non solo ad ostruire il passaggio nei tubi di scarico, ma anche ad originare la classica “puzza di fogna” che sentiamo quando avviamo la lavatrice.

Problematica all’acquedotto

Se la vostra lavatrice emana un odore di fognatura che potete sentire anche negli scarichi della cucina e del bagno, allora probabilmente ci sarà un problema all’acquedotto.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

In questo caso, vi resta solo da contattare chi di competenza ed evitare di provare rimedi casalinghi per risolvere il problema alle tubature.

Video pulizia

Se state cercando dei consigli su come pulire la lavatrice all’interno, questo video vi sarà utile!

Come prevenire

Una volta viste le cause per cui si forma la puzza di fogna in lavatrice, vediamo insieme cosa fare per prevenirla.

Innanzitutto, vi consigliamo di pulire e di asciugare la guarnizione dopo ogni ciclo di lavaggio, in modo tale da rimuovere i residui di sapone e i ristagni di acqua.

Oltre, però, alla guarnizione, è importante procedere anche con la pulizia del cestello almeno una volta al mese così da evitare la crescita delle muffe dai residui di detersivo.

A tal proposito, vi ricordiamo di utilizzare non troppo detersivo e di prediligere sempre prodotti naturali e non chimici.

Infine, pulite il filtro almeno una volta all’anno.

Come eliminare la puzza

È l’ora di vedere insieme i rimedi naturali per eliminare la puzza di fogna dalla vostra lavatrice!

Prima di provare i rimedi suggeriti, però, è importante sempre capire bene la causa del cattivo odore così essere certi di procedere senza sbagliare.

Pulizia cestello

Per la pulizia del cestello, vi basterà preparare una soluzione a base di acqua e aceto e spruzzarla all’interno della superficie.

L’aceto, infatti, è un anti-calcare naturale ed elimina i cattivi odori. Potete eseguire così una pulizia delicata aiutandovi con un panno in microfibra. In alternativa, potete anche procedere con un lavaggio a vuoto in lavatrice con l’acido citrico.

Tutto ciò che dovrete fare è sciogliere 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida, meglio se demineralizzata.

Versate, poi, l’intera miscela nel cestello e fate partire il ciclo di lavaggio ad alte temperature. La vostra lavatrice sarà più pulita che mai!

Guarnizione

La guarnizione presenta spesso sporco e cattivi odori dovuti all’ accumulo di detersivo o ai ristagni d’acqua in quanto trattiene l’umidità. Inoltre, può essere anche soggetta anche a formazione di muffe o deterioramento.

Per pulirla, potete creare una pasta pulente con limone, bicarbonato e aceto.

Mescolate un po’ ad occhio, quanto basta per formare una pasta. Con l’aiuto di uno spazzolino umido, distribuite il composto su tutto l’interno della guarnizione.

Risciacquate e asciugate. Le proprietà antibatteriche dell’aceto sono combinate con l’azione pulente e anti-odore del bicarbonato. Il succo di limone, invece svolge una funzione sgrassante, oltre ad essere molto profumato.

Pulizia scarichi

Per eliminare i residui di sporco e detersivo dagli scarichi, potete provare i lavaggi a vuoto.

In linea generale, è consigliabile procedere con quest’operazione 1 volta ogni 2 mesi così da avere una lavatrice sempre come nuova.

Inoltre è consigliabile scegliere delle temperature molto alte per avere un effetto igienizzante completo di tutte le componenti.

Uno dei metodi migliori per fare un lavaggio a vuoto in lavatrice è l’acido citrico.

Si tratta di un composto derivante dagli agrumi che svolge diverse funzioni: è un potente anticalcare ed elimina tutti gli odori.

Grazie al suo approccio eco-friendly, possiamo usarlo per fare un efficace lavaggio a vuoto in lavatrice senza inquinare l’ambiente.

Basta sciogliere 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida, meglio se demineralizzata. L’intera miscela va versata nella vaschetta della lavatrice.

Dopodiché, avviate il lavaggio con temperature alte, meglio se a 90 gradi.

Avvertenze

Vi raccomandiamo di valutare con un professionista lo stato della vostra lavatrice per comprendere al meglio le cause del cattivo odore.

prodotti elencati sono del tutto naturali, ma è meglio assicurarsi di poterli utilizzare nella propria lavatrice. I modelli sono diversi e i materiali possono cambiare.

Per quanto riguarda la pulizia delle tubature, meglio chiedere a chi di competenza dei prodotti specifichi e come si usano.

Altri consigli… in lavatrice!

Non è finita qui! Ecco tutto quello che dovete sapere sulla lavatrice e il bucato:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.